Come utilizzare gli integratori di curcuma

Ultimo aggiornamento: 30.01.23

 

Sapere come scegliere un buon integratore di curcuma è il primo passo per poter godere dei benefici che apporta al nostro organismo questa spezia.

Tuttavia, se non sapete come utilizzarla nel migliore dei modi, allora nelle righe che seguono troverete tutto ciò che vi serve per usufruirne in maniera ponderata. 

 

Tisane rigeneranti e altre preparazioni

Uno dei principali utilizzi degli integratori di curcuma, e più in generale della radice fresca di questa spezia, è di unirla in preparazioni culinarie per ottenerne i massimi benefici, gustandosi un buon piatto caldo.

Attraverso i Social Network è possibile notare una tendenza nuova, ovvero quella che risponde alla domanda di chi non sa come assumere la curcuma e non ama soluzioni troppo complicate.

Stiamo parlando del “golden milk” o delle bevande rigeneranti con alla base tè oppure latte a cui si aggiunge questa spezia, perché si è scoperto che i principi nutritivi di questi alimenti, combinati insieme, creano un concentrato che aiuta ad abbassare il colesterolo e a stimolare e rinforzare il sistema immunitario.

Potreste anche scegliere di impiegarla come rimedio naturale, senza per forza cercare di ritagliarvi del tempo per capire quando bere la tisana curcuma e zenzero, per esempio. Quindi, optare per realizzare con la polvere una maschera per il viso o un dentifricio, può tradursi in una buona soluzione.

 

Conservare la freschezza

Se siete arrivati fin qui forse sapete già a cosa serve la curcuma, ma vogliamo farvi una domanda: qual è la modalità più corretta per conservare gli integratori senza deteriorarne i principi attivi?

Ve lo diciamo noi, perché in realtà la risposta è molto semplice ed è uguale per tutte le tipologie di prodotti simili, che hanno lo scopo di apportare benefici all’organismo aggiungendo sostanze nutritive concentrate.

Innanzitutto, è importante mantenere lontano dalla luce solare, quindi dal calore e dall’umidità, ogni compressa, affinché né il film sottile che ricopre la capsula esterna e né le caratteristiche organolettiche dell’integratore vengano modificate.

In seguito, altre accortezze da avere sono quelle di evitare di conservarle in dispense situate in zone calde della casa, come per esempio la cucina o la camera matrimoniale, spesso e volentieri posizionata a sud dell’abitazione.

Se seguite questi brevi e semplici consigli, a lungo potrete notare gli effetti tanto desiderati che rispondono alla domanda “come usare la curcuma per dimagrire?”

Trarne tutti i benefici

Se non amate assumere gli integratori in capsule perché apprezzate di più il valore che apporta questa spezia al naturale, potete acquistare soluzioni completamente biologiche, oppure scoprire come coltivare la curcuma sul balcone di casa.

Il mercato del giardinaggio è pieno di sementi che vi possono aiutare a seguire la crescita della radice passo dopo passo, quindi tenendo fede alle istruzioni e facendovi consigliare da alcuni esperti, potreste anche valutare l’opzione di preparare degli integratori in casa per trarne tutti i benefici.

In questo modo potrete esser certi che, seguendo le indicazioni del medico riguardo al dosaggio, non riscontrerete alcuna controindicazione o effetto negativo sul vostro organismo, anche se talvolta è più sano un prodotto realizzato in atmosfere controllate di qualcosa cresciuto con lo smog delle città.

Quindi, se arrivati a questo punto siete comunque curiosi di scoprire dove si compra la curcuma, allora provate con una breve ricerca online oppure chiedete al vostro giardiniere di fiducia.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI