10 alimenti che aiutano a combattere il freddo

Ultimo aggiornamento: 10.12.22

 

L’inverno è il periodo dell’anno in cui si tende a mangiare di più, nel tentativo di accumulare maggiore calore. Ma quali sono i cibi da preferire?

 

La pioggia, il vento, l’umidità, la neve e il repentino abbassamento delle temperature sono tutti segnali che indicano l’arrivo del lungo e temuto inverno.
Uscire di casa per andare a lavoro, portare i bambini a scuola o il cane a spasso, diventano attività da cui vorremmo fuggire, preferendo piuttosto restare a poltrire sotto le coperte calde e morbide del nostro amato letto.
Purtroppo però, la società ci impone dei doveri da rispettare e il letargo per gli esseri umani non è stato ancora contemplato, dunque, ogni anno dobbiamo prepararci ad affrontare questi mesi al meglio delle nostre possibilità.
Andare in palestra, prendere degli integratori che fortifichino il sistema immunitario, vestirsi in modo adeguato, fare dei bagni rilassanti e controllare l’alimentazione, sono tutti fattori che possono aiutarci a gestire meglio il freddo eccessivo.
Il cibo in primis gioca un ruolo fondamentale: l’introduzione di vitamine, sali minerali, proteine e una piccola dose di grassi, può aumentare l’apporto calorico e darci maggiore energia quando le temperature calano a picco.
Dunque, quali sono gli alimenti anti freddo per eccellenza? In questo articolo ne troverete dieci: buoni e salutari, da proporre sia ai grandi, sia ai più piccini.

 

La zuppa

La pietanza più consumata durante l’inverno: calda, saporita e contenente verdure ricche di vitamine, sali minerali e fibre. Insomma, tutto ciò che ci vuole per sentirsi meglio dopo una giornata di pioggia o di neve.
C’è chi la vuole cremosa e vellutata, chi la preferisce con le patate e chi invece aggiunge una dose di legumi, come lenticchie, fagioli o i ceci, per aumentare l’apporto di proteine e ferro. L’importante, però, è non cuocere troppo gli ingredienti, per evitare di perdere gran parte delle loro proprietà nutrizionali.

Agrumi

Se cercate un rimedio naturale per rinforzare il sistema immunitario contro le influenze e i raffreddori stagionali, non c’è niente di meglio di una spremuta d’arancia o di un paio di mandarini per lo spuntino pomeridiano.
Sono ricchi di vitamina C, migliorano il metabolismo regolandone la digestione e proteggono i vasi capillari, prevenendo le malattie a carico del sistema cardiocircolatorio. In realtà, sono i kiwi a contenere la più alta percentuale di acido ascorbico, tuttavia, non sempre il loro sapore aspro è apprezzato, soprattutto quando si tratta di bambini.

 

Frutta secca

Non c’è Natale senza arachidi e pistacchi, per non parlare delle nocciole, delle mandorle e delle noci, ricche di proteine, sali minerali, acidi grassi e vitamina E, che protegge la pelle e ne migliora l’aspetto.
L’Omega-3 e Omega-6 invece, servono a mantenere attivo il metabolismo, abbassando inoltre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Lo zinco invece, contenuto soprattutto nelle noci fresche, contribuisce a rendere più forte il sistema immunitario.

 

Cereali

Sono senza dubbio un’inestimabile fonte di energia, poiché contengono carboidrati: zuccheri complessi che si trasformano in glucosio e vanno a rifornire le riserve caloriche presenti nel nostro corpo.
Tuttavia, come per i grassi, è bene non eccedere, poichè tendono a far ingrassare velocemente e ad appesantire. Per questo motivo, è preferibile mangiarne in quantità moderate, accoppiandoli magari ai legumi, ricchi di proteine, scegliendo inoltre quelli integrali piuttosto che quelli classici.
Un esempio potrebbe essere il miglio, il farro, l’avena e l’orzo, che è possibile aggiungere anche all’interno delle zuppe e delle vellutate, per renderle più energetiche.

 

Carne e pesce

Anche se i vegetariani e i vegani non saranno d’accordo, gli alimenti di origine animale sono un’ottima fonte di proteine: fin dall’alba dei tempi ci hanno consentito di sopravvivere all’inverno in ogni parte del mondo, proprio per le loro qualità nutrizionali.
La carne bianca sarebbe da preferire a quella rossa, poiché ha un contenuto di grasso minore e tende a sovraccaricare meno il fegato e i reni. Per quanto riguarda il pesce invece, meglio quello azzurro: per esempio il salmone, lo sgombro e le sardine.

 

Latte e derivati

Si tratta di una categoria di alimenti, purtroppo, che molte persone hanno dovuto abbandonare a causa dell’intolleranza sempre più frequente, rinunciando così alle loro proprietà benefiche.
Il formaggio fresco, la mozzarella, lo yogurt sono ricchi di fermenti lattici e probiotici, che migliorano la qualità del microbiota intestinale e fortificano l’organismo. Inoltre, sono un’inestimabile fonte di calcio, un elemento fondamentale per le ossa e i denti, soprattutto quelli dei bambini e delle persone anziane.
Il prodotto caseario per eccellenza è il parmigiano stagionato 24 mesi:  contiene una buona dose di grassi, viene consigliato nelle diete dimagranti ma anche quelle per aumentare di peso, facendo attenzione a non eccedere.
Ricordate però, che solo il miglior integratore di vitamina D può fornire il giusto apporto di colecalciferolo necessario per il corretto assorbimento del calcio.

 

Cioccolata in tazza

Una bevanda calda, saporita, ma soprattutto rinvigorente: quella fondente è ricca di magnesio, un elemento che copre un ruolo fondamentale nell’accumulo di energia nell’organismo.
Inoltre, è un vasodilatatore, poiché aumenta l’afflusso sanguigno riuscendo a mantenere il corpo più caldo.

 

Infusi

Il periodo migliore per bere una tisana calda è proprio l’inverno: in una giornata fredda e piovosa, non c’è niente di più appagante che sorseggiare un infuso all’echinacea durante la lettura di un buon libro.
Quest’erba è ricca di flavonoidi e polifenoli, che rinforzano il sistema immunitario contro gli attacchi delle influenze stagionali.

 

Per chi non ama le tisane, potrebbe provare il tè: quello verde è un ottimo antiossidante, aiuta a depurare l’organismo e stimolare la diuresi. Inoltre, bevuto caldo può fungere da vasodilatatore, trattenendo il calore all’interno del corpo.
Attenzione però a non abusarne: proprio come il caffè contiene caffeina, un eccitante che potrebbe far aumentare eccessivamente il battito cardiaco.

Prodotti delle api

Il miele, la pappa reale, la propoli e il polline, sono i principali alleati del sistema immunitario durante l’inverno. Contengono un’elevata dose di vitamine, proteine, sali minerali e aminoacidi essenziali, insomma potremmo quasi definirli dei super alimenti a tutti gli effetti.
Hanno un alto potere nutrizionale, proprietà antinfiammatorie, antibiotiche e immunostimolanti, inoltre, possono dare un senso di sazietà e donare maggiore energia per affrontare al meglio le giornate.
Per questo motivo, è consigliabile assumerne un cucchiaino a stomaco vuoto la mattina, oppure aggiungerne un grammo all’interno di yogurt, infusi o latte caldo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI