Le proteine in polvere fanno male?

Ultimo aggiornamento: 25.06.21

 

Se siete soliti assumerne, perché fate sport o per accrescere la massa muscolare, potreste voler sapere se le proteine in polvere fanno male

 

Se siete degli sportivi di professione e intendete accrescere la massa muscolare, potreste essere interessati a questa categoria, anche se la domanda nasce spontanea: gli integratori da palestra fanno male?

Anche le proteine rientrano infatti in questo, visto che vengono integrate in varie forme. Non si tratta di farmaci e non hanno bisogno di prescrizione, anche se il consulto medico è sempre consigliabile, soprattutto se si hanno patologie pregresse o si è in uno stato di salute precario.

 

Proteine palestra pro e contro

Se volete assumere, per esempio, gli integratori di proteine Whey potreste voler capire come funzionano. In effetti, il loro lavoro dovrebbe essere quello di colmare alcune lacune nutrizionali, che interessano sia i sedentari, sia gli sportivi.

Gli effetti delle proteine possono infatti essere benefici per chi mangia male, chi ha una grande necessità di integrarle per vari motivi, come la gestazione, un malassorbimento o anche quando si è raggiunta una certa età. Non sono quindi dedicate solo a tutti coloro che praticano attività che richiedono sforzo muscolare. 

Possono essere utili anche in un regime dietetico ipocalorico, che porta al dimagrimento, visto che promuovono la formazione della massa magra, ma anche per questa ragione è bene non abusarne. 

L’effetto ottenuto può infatti essere quello contrario, ovvero andrebbero a favorire il deposito adiposo,ostacolando quindi il dimagrimento. Ciò perché il nostro corpo non ha dei depositi di proteine, per cui, se se ne hanno in eccesso, vengono trasformate in acidi grassi e quindi vanno ad arricchire gli strati adiposi.

Ancora, se le calorie assunte sono insufficienti o, ancora, se l’apporto di carboidrati è molto basso, accade che una parte degli amminoacidi assorbiti dalle proteine va a finire nel fegato e viene impiegata per la neoglucogenesi, ovvero la produzione di glucosio, e per la chetogenesi, cioè la produzione dei corpi chetonici. 

Se parliamo invece del muscolo, quando c’è carenza di glucosio derivante da glicemia o da glicogeno, si ha un impiego superiore di amminoacidi ramificati, che provengono dalle proteine strutturali.

 

Il fabbisogno proteico

Per evitare che le proteine in polvere e gli effetti collaterali si associno, è bene anche considerare che la quantità da integrare per compensare la perdita degli amminoacidi, che sia durante l’attività fisica o per altri motivi, dipende molto dalla stazza del soggetto.

Il fabbisogno del sedentario può essere stabilito in base a una dieta normocalorica, della quale deve costituire il 13%, oppure basandosi su un coefficiente che deve essere moltiplicato per i kg di peso reale o desiderabile dal soggetto interessato, o ancora sulla massa magra.

Per fare un esempio, un sedentario che non ha delle patologie o delle condizioni speciali, che richiedono altri tipi di interventi, e che vuole prevenire il deficit di tale nutriente, può assumere anche una quantità inferiore a 1,0 g per kg al giorno di bevande proteiche e simili.

Un culturista, al contrario, che ha invece la necessità di definire per bene i muscoli, deve assumere, per esempio, delle proteine prozis in quantità anche superiore a 3,0 g per kg al giorno. 

 

Proteine in polvere: effetti

In un soggetto sano, un eccesso di proteine non provoca effetti collaterali, in quanto il rene riesce ad adattarsi bene al carico di lavoro aggiunto. Chi, invece, ha problemi come l’insufficienza epatica o renale o, ancora, chi ha un solo rene deve necessariamente consultare il medico, l’unico in grado di stabilire i vantaggi e gli svantaggi di tale assunzione.

Prendere troppe proteine liquide o proteine in pillole non fa altro che incrementare la perdita di calcio attraverso le urine, anche se questo non è solitamente un grosso problema, visto che sono fattori metabolici e ormonali a regolare l’assorbimento intestinale e l’escrezione del calcio renale.

In questo caso, una dieta ricca ed equilibrata non renderà indispensabile l’assunzione di proteine in capsule e simili, perché apporterà già tutto il calcio necessario al corpo: semmai sarà importante mettere una certa attenzione ai livelli di vitamina D nel sangue, che necessita di essere integrata.

Quando avviene il metabolismo delle proteine, c’è una maggiore richiesta di liquidi rispetto ai carboidrati e ai grassi, per cui può esserci una maggiore richiesta di acqua, in particolar modo se si suda.

Ma, di contro, le proteine richiedono maggiore energia per essere metabolizzate e digerite, visto che hanno una termogenesi superiore: hanno inoltre un alto potere saziante, per cui sono le preferite all’interno di un regime alimentare pensato per ridurre il peso corporeo.

Tuttavia, sono presenti anche effetti collaterali in alcuni soggetti molto sensibili: potreste infatti verificare la presenza di diarrea o di crampi addominali. Sarà quindi importante leggere bene le indicazioni sulle confezioni, che avvisano dei problemi in caso di un utilizzo prolungato, oltre le otto settimane o ancora le controindicazioni in casi specifici.

Per essere sicuri che il prodotto sia valido, infatti, deve essere riportato anche che non è consigliabile utilizzarlo in caso di patologie renali, epatiche, in gravidanza e per un’età inferiore ai 14 anni. 

Ma quando devono essere assunte le proteine se ci si allena e si vuole aumentare la massa muscolare? Subito prima, durante e subito dopo l’allenamento con i pesi, infatti solo in questo modo si eviterà il fenomeno del catabolismo e si promuoverà la crescita dei muscoli.

Se, invece, l’allenamento che praticate è prettamente aerobico, quindi non usate i pesi, dovrete assumerle solo successivamente, quindi nel post workout.

In ogni caso, anche in condizioni di salute eccellenti, è sempre meglio fare riferimento al medico, che vi farà fare un check up prima di darvi il via libera all’assunzione delle proteine in tutte le loro forme chimiche. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI