Quali integratori assumere in gravidanza

Ultimo aggiornamento: 01.11.20

0

 

Gli integratori sono fondamentali per prendersi cura del proprio bambino già da prima della nascita. Ma quali sono le vitamine e le sostanze più importanti da assumere?

 

La gravidanza è il momento più importante per una mamma: è l’inizio di un percorso che celebra la vita e che durerà tantissimi anni. È necessario dunque prendersi cura del proprio bambino fin da subito, modificando il proprio stile di vita e rendendolo più sano e adeguato.
Effettuare una cura a base di integratori durante la gestazione è fondamentale, poiché l’apporto di sali minerali, vitamine e sostanze utili all’organismo diminuisce drasticamente, mettendo in pericolo la vita del futuro nascituro.
Infatti, in base a numerosi studi condotti nel corso degli ultimi decenni, è stato possibile dimostrare che assumere determinati elementi possa scongiurare la comparsa di diverse malattie nel feto, come per esempio la spina bifida, l’anemia, il diabete gestazionale ecc.
Dunque, quali sono i supplementi alimentari più consigliati dagli specialisti? Scopriamolo insieme.

 

La dieta

Innanzitutto, sia per le donne alla ricerca di una gravidanza, sia per quelle ai primi mesi di gestazione, è necessario modificare la propria dieta, per renderla ricca di tutte le sostanze utili a soddisfare il naturale sviluppo del feto.
Verdure, frutta, carne, pesce e prodotti caseari devono essere sempre presenti, poiché rappresentano un’inestimabile fonte di nutrienti ed energia. Tuttavia, a chi segue uno stile di vita vegano, dunque privo di alimenti di origine animale, gli specialisti consigliano di assumere alcuni integratori per sopperire alla mancanza di alcune vitamine.

 

Quando iniziare l’assunzione?

Generalmente, gli specialisti consigliano di cominciare l’assunzione alcuni mesi prima dell’inizio della gestazione, soprattutto per quanto riguarda le donne che hanno già avuto un bambino, oppure chi soffre di carenze particolari già conclamate.
Tuttavia, non sempre è possibile programmare una gravidanza: a volte ci si accorge di essere incinta casualmente, o la pratica di metodi contraccettivi non efficaci rende impensabile prepararsi a un eventuale concepimento.
Per questo motivo,  di solito si ritiene importante l’assunzione nei primi mesi, tenendo però conto che sarà il medico a decidere quando sospendere l’eventuale prodotto.

Sali minerali

Tra le sostanze più importanti, e per le quali spesso è necessario l’assunzione di un integratore, troviamo i sali minerali. Magnesio e potassio hanno un ruolo fondamentale per il corretto sviluppo del feto, inoltre si rivelano estremamente utili durante i periodi più caldi dell’anno.
Tuttavia, si tratta di elementi chimici che possono essere integrati principalmente con la dieta, mangiando verdura a foglia verde, legumi, e banane. Anche zinco e selenio sono molto importanti, poiché aiutano a fortificare il sistema immunitario della mamma e del futuro nascituro.
Si trovano nella carne, nel pesce e nei prodotti caseari, dunque, se seguite una dieta vegana è preferibile procedere con l’assunzione di un supplemento alimentare specifico.

 

Vitamina D3 e calcio

La prima contribuisce alla formazione del sistema scheletrico e del cranio del bambino, mentre la seconda li fortifica e li irrobustisce. Tuttavia, di fronte a una carenza di vitamina D3 il calcio non verrebbe assimilato correttamente, causando preoccupanti malattie alla futura mamma, come la gestosi o il diabete da gravidanza.
È dunque molto importante seguire una dieta varia ed equilibrata, ricca di prodotti caseari e latticini, che si rivelano essere un’inestimabile fonte di calcio, ricordandosi di esporsi al sole o assumere un integratore di colecalciferolo.

 

Ferro e vitamina C

La carenza di ferro durante la gravidanza deve essere monitorata, per evitare che la mamma e il bambino possano sviluppare l’anemia. Questa malattia non solo porta stanchezza e sonnolenza, ma può provocare anche indebolimento di capelli e unghie.
Inoltre, tale minerale contribuisce al corretto assorbimento della vitamina C, un altro elemento fondamentale allo sviluppo del feto e del rafforzamento delle difese immunitarie.

Acido folico

Più di ogni altra sostanza, l’acido folico svolge un ruolo essenziale  in gravidanza: nel corso degli anni, migliaia di studi hanno confermato la sua importanza nel limitare quanto più possibile l’insorgenza della spina bifida nel nascituro.
Si tratta di una condizione molto grave, che può provocare difficoltà motorie o ritardi mentali al bambino. Per questo motivo, si consiglia l’assunzione di un supplemento alimentare specifico, preferibilmente iniziando qualche mese prima del concepimento.
Per esempio, quello proposto da Simply Supplement è l’integratore di acido folico più venduto e apprezzato dalle future mamme, poiché contiene 400 mg di principio attivo ed è caratterizzato da un prezzo piuttosto conveniente.

 

Vitamine del gruppo B

Oltre l’acido folico, conosciuto anche come vitamina B9, altre sostanze appartenenti allo stesso gruppo sono ugualmente fondamentali, come la B1, B2 e B6, che contribuiscono alla formazione del sistema nervoso del feto, diminuendo le probabilità di aborto spontaneo.
Inoltre, alle future mamme che seguono una dieta vegetariana o vegana, è consigliato assumere un supplemento alimentare di vitamina B12, poiché è molto difficile assimilarla soltanto tramite l’alimentazione.

 

DHA

L’acido cervonico, conosciuto più comunemente come DHA, è un acido grasso appartenente alla classe degli Omega-3, che contribuiscono alla formazione cerebrale e alla vista del bambino.
Si trova nel pesce azzurro, tuttavia, la maggior parte degli integratori sono realizzati utilizzando delle alghe, oppure olio di fegato di merluzzo.

 

Iodio

Si tratta di un particolare elemento chimico, che aiuta la tiroide a equilibrare gli ormoni e a regolare il metabolismo. Si rivela essere molto importante anche in gravidanza, poiché svolge una funzione fondamentale nello sviluppo del sistema nervoso del feto.
Può essere integrato tramite la dieta, aggiungendo sale iodato nelle pietanze, tuttavia, in alcuni casi è necessario assumere un supplemento alimentare specifico, per raggiungere la razione giornaliera consigliata.

Multivitaminici e integratori completi

Per evitare di assumere troppi integratori differenti, potreste valutare l’acquisto di un supplemento alimentare multivitaminico specifico per le donne incinta. Generalmente, tali prodotti sono molto completi, e contengono tutte le sostanze di cui necessitate, come per esempio l’acido folico, il magnesio, le vitamine del gruppo B, C e A.
Se invece siete alla ricerca di una gravidanza, è possibile reperire dei particolari integratori da assumere alcuni mesi prima del concepimento. In questo modo, il corpo avrà già tutte le sostanze necessarie ad accogliere il feto nella maniera più corretta.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments