Gli 8 migliori integratori di vitamina C del 2020

Ultimo aggiornamento: 05.07.20

0

 

Integratori di vitamina C – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

Mantenere un corretto funzionamento del metabolismo e del nostro organismo significa anche avere la giusta quantità di vitamina C nel nostro corpo, che aiuta la formazione del collagene, un composto importante per la salute della pelle, delle articolazioni, dei tessuti e dei capelli. Se non la si assume attraverso una dieta salutare, potrebbe esserci bisogno di iniziare una terapia di integrazione alimentare sotto prescrizione medica: ecco che entrano in gioco le diverse soluzioni che si trovano sul web. Per esempio, Wehle Sports Vitamina C Proveniente da Fonti Naturali non solo è un prodotto privo di additivi, ma è anche vantaggioso perché contiene un alto dosaggio di principi attivi. Anche Jamieson Vitamina C 1000 Timed Release 100 Cpr è interessante, perché a lunga scadenza e con un rilascio graduale dei nutrienti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori integratori di vitamina C – Classifica 2020

 

Per godersi la vita è importante anche essere in salute, quindi assumere i migliori integratori di vitamina C, nel caso in cui ce ne sia bisogno. Di seguito abbiamo redatto una classifica delle soluzioni più interessanti sul mercato, analizzando tutti i pro e i contro in modo da aiutarvi in fase di acquisto.

 

 

1. Wehle Sports Vitamina C Proveniente Da Fonti Naturali

 

Siete alla ricerca di integratori di vitamina C in formato compresse ad alto dosaggio, ma non avete ancora trovato il prodotto che vi soddisfa? Date una chance a questa soluzione targata Wehle Sports, realizzata a partire da elementi di origine naturale tramite estrazione a freddo: ciò significa che le pillole mantengono inalterati i principi attivi e i micronutrienti.

Uno dei principali vantaggi di questo articolo è che nel barattolo sono contenute più di 200 capsule, quindi non dovrete preoccuparvi di acquistare una nuova confezione ogni settimana. Tra l’altro, l’azione benefica sull’organismo è praticamente immediata, proprio perché questi integratori mancano di additivi chimici che ne rallentano l’efficacia.

Un’altra caratteristica che può aiutare nella comparazione tra i diversi prodotti, ma che è un punto debole della proposta Wehle Sports, è la quantità di vitamina C inclusa in ogni compressa, ovvero 200 mg, quindi poco se avete bisogno di seguire una terapia particolare.

 

Pro

Naturale: Tra gli articoli a prezzi bassi, questi integratori si posizionano al primo posto anche grazie alla purezza che li contraddistingue, poiché sono privi di sostanze chimiche.

Quantità: Il barattolo contiene circa 240 capsule, quindi una quantità adatta per seguire un’integrazione di vitamina C di almeno quattro mesi.

Efficacia: Poiché si tratta di un prodotto naturale, ovvero privo di additivi chimici, i benefici nell’organismo si noteranno nel breve tempo, soprattutto se si segue la corretta posologia.

 

Contro 

Dosaggio: In ogni compressa sono inclusi 200 mg di vitamina C, quindi una quantità scarsa nel caso di terapie ad alto dosaggio.

Acquista su Amazon.it (€26,99)

 

 

 

2. Jamieson Vitamina C 1000 Timed Release 100 Cpr 

 

Si tratta di nuovo integratore di vitamina C adatto sia per chi pratica un’intensa attività fisica, sia per chi necessita di un dosaggio a lungo termine, perché l’azienda produttrice ha realizzato questo prodotto conferendogli un’efficacia graduale nel tempo.

Il sistema di rilascio è garantito dall’aggiunta di alcuni additivi chimici, che cadenzano l’assorbimento dei principi attivi, sebbene questi eccipienti possano essere nocivi per chi soffre di particolari allergie o intolleranze.

I pareri degli atleti professionisti sottolineano però la buona qualità di questi integratori, che forniscono il giusto apporto vitaminico, evitando di eccedere nell’assunzione delle pillole. La confezione è altresì conveniente, poiché realizzata in plastica dura, che permette di conservarli facilmente senza il rischio che si deteriorino a contatto con l’aria.

Buono anche il prezzo, che si classifica come uno dei più convenienti. Tuttavia, in un barattolo ci sono solamente 100 capsule, quindi dovrete valutare altri acquisti se desiderate avere una scorta a lungo termine.

 

Pro

Rilascio graduale: Interessante il sistema di rilascio cadenzato dei principi attivi adottato da Jamieson, ovvero l’azienda produttrice, che permette di godere dell’efficacia degli integratori nell’arco di tutta la giornata.

Confezione: Le pillole sono contenute all’interno di una confezione robusta, pratica e resistente, che permette di conservare gli integratori senza il rischio che si rovinino.

 

Contro 

Quantità: Nel barattolo ci sono 100 capsule, quindi una quantità scarsa se avete bisogno di seguire una posologia particolare e una terapia a lungo termine.

Eccipienti: Se soffrite di intolleranze o allergie ad alcuni additivi chimici, è bene prestare attenzione all’etichetta di questi integratori, poiché contengono sostanze di questo genere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. OneLife Life120 Vitalife D 100 Softgels

 

Quanti hanno difficoltà nell’assunzione dei classici integratori a causa della durezza delle pastiglie, troveranno una buona soluzione in questo modello Life120, poiché si tratta di capsule softgel molto pratiche.

La formula pensata dall’azienda produttrice unisce il micronutriente principale, la vitamina C, con altri elementi fondamentali derivati dalla lavorazione a freddo dell’olio extravergine di oliva.

Quindi, le pillole, oltre a garantire un buon apporto di principi nutritivi, offrono anche una dose discreta di acidi grassi essenziali come l’Omega 3, che aiutano il corretto funzionamento dell’organismo.

Questo prodotto rientra tra i migliori integratori di vitamina C del 2020, nonostante il dosaggio di tre capsule al giorno e la quantità contenuta in un barattolo siano dei punti di debolezza da non sottovalutare.

In ogni caso, il rapporto qualità/prezzo è conveniente, mettendo in conto anche la modalità di assunzione, che è più semplice in confronto a quella delle altre soluzioni che si trovano sul web.

 

Pro

Praticità: Queste pastiglie sono facili da utilizzare, ma anche semplici da portare con sé, perché contenute in un barattolo che le protegge dal contatto con l’aria e quindi dal deterioramento.

Apporto di nutrienti: Oltre alla vitamina C, gli integratori includono anche altri principi attivi importanti come l’Omega 3, che aiuta l’organismo e le funzioni vitali importanti, oltre che il sistema immunitario.

Rapporto qualità/prezzo: Si tratta di una soluzione che vanta una buona qualità, oltre che un prezzo competitivo in confronto ad altri modelli presenti sul web.

 

Contro 

Dosaggio: Per godere subito dei benefici di questi integratori, bisogna assumerne almeno tre al giorno. Per questo, una confezione potrebbe non bastare, in quanto contiene solo 100 pillole.

Acquista su Amazon.it (€16,92)

 

 

 

4. Essedielle Acido Ascorbico Puro 100% con Dosatore No OGM

 

Siete giunti fin qui e ancora cercate dei buoni integratori di vitamina C perché desiderate optare per il formato in polvere? Ecco la soluzione che vi può soddisfare, targata Essedielle.

Si tratta di una confezione in primis di buona qualità e resistente, che vi permette di conservare correttamente il prodotto evitandone il deterioramento, e in più ne contiene una quantità discreta.

Con una piccola spesa avrete tra le mani una delle offerte più vantaggiose, sia in termini di costo, sia per quanto riguarda il grado di purezza, poiché l’acido ascorbico è privo di altre sostanze chimiche e glutine, quindi 100% naturale e ideale per i celiachi

Nella confezione si trova anche un tappo misuratore, che semplifica il corretto dosaggio, permettendovi di poterlo utilizzare anche come ingrediente di preparazioni in cucina. L’unico neo è che manca una chiusura salvafreschezza, quindi dovrete fare comunque attenzione quando lo conservate.

 

Pro

Formato: Quanti desiderano un integratore di acido ascorbico facile da utilizzare e da far assorbire nell’organismo, possono dare una chance a questa soluzione, perché il formato in polvere riesce a garantire a lungo una buona qualità.

Naturale: Il prodotto non contiene sostanze chimiche o naturali come il glutine, quindi è adatto per tutti, anche per chi soffre di particolari intolleranze e allergie.

Misuratore: Nella confezione, oltre a 1 kg di polvere di vitamina C, è incluso anche un dosatore. In questo modo potrete scegliere il dosaggio che preferite.

 

Contro 

  La conservazione di questo prodotto è molto importante, ma qui bisogna prestare maggiore attenzione poiché manca la chiusura salvafreschezza.

Acquista su Amazon.it (€24,9)

 

 

 

5. Line@Diet 60 Compresse Vitamina C Masticabili Gusto Arancia 

 

La quinta posizione della nostra classifica, dei migliori articoli a base di acido ascorbico venduti online, è occupata da questa proposta targata Line@Diet, valida sotto diversi punti di vista.

In primo luogo, come suggerisce lo stesso marchio, l’interesse per uno stile di vita più sano ed equilibrato è alla base dei loro prodotti, quindi anche la purezza della vitamina C rimane intaccata.

In più, si tratta di una soluzione ad alto dosaggio, poiché ogni capsula vanta fino a 1000 mg di principi attivi, conferendo un’azione antiossidante di veloce attuazione, che aiuta a migliorare e garantire la salute di capelli, unghie, pelle, ossa e a combattere la nascita di radicali liberi.

Tuttavia, nel barattolo sono presenti solamente 60 pillole, quindi una sola confezione potrebbe non essere sufficiente, se dovete seguire una terapia a lungo termine. Ultima caratteristica ma non meno importante, è legata alla modalità di assunzione: le pastiglie sono masticabili, quindi ideali per bambini.

 

Pro

Dosaggio: Ogni compressa inclusa nel barattolo vanta una quantità di acido ascorbico eccellente, infatti è l’ideale per chi desidera ottenere dei benefici nell’immediato.

Purezza: Si tratta di una soluzione naturale e soprattutto priva di sostanze chimiche, quindi adatta anche per chi soffre di allergie a particolari additivi, che spesso vengono introdotti per migliorare la conservazione degli integratori.

Assunzione: Quanti non amano assumere delle pillole per via orale e quindi fanno fatica a inghiottire, troveranno una soluzione valida in questo prodotto, poiché sono pastiglie masticabili e ad alto dosaggio.

 

Contro 

Quantità: Nella confezione ci sono solo 60 pillole, quindi non basteranno se c’è bisogno di seguire una terapia più importante.

Acquista su Amazon.it (€12,5)

 

 

 

6. Esi Vitamina C Pura Retard 1000 mg 90 Compresse

 

Al pari del prodotto precedente, anche questa proposta Esi è molto vantaggiosa, non solo in virtù di un costo basso allettante, ma anche perché sono diversi i vantaggi che  questi integratori apportano all’organismo.

In primo luogo, si tratta di una soluzione pura, quindi la vitamina C è estratta e lavorata seguendo tutti i procedimenti che servono per mantenere inalterate le sue caratteristiche nutritive.

In secondo luogo, le pastiglie sono piccole e facili da inghiottire: questo è un elemento da non sottovalutare in fase di acquisto, soprattutto se cercate un prodotto adatto anche per i più piccoli.

La confezione è in plastica dura e resistente, semplice da trasportare e da aprire, quindi non dovrete preoccuparvi di non poter assumere la vostra dose giornaliera di integratori anche in viaggio, perché il barattolo è poco ingombrante.

L’unico neo è che ci sono solo 60 capsule, quindi se dovete seguire una terapia che superi i tre mesi, bisognerà valutare anche un altro acquisto.

 

Pro

Purezza: La formulazione di vitamina C contenuta in queste compresse è naturale e priva di sostanze chimiche aggiunte, quindi si tratta di un prodotto che vanta una buona purezza.

Praticità: Il barattolo che contiene le capsule è piccolo, resistente e realizzato in plastica, oltre che semplice da trasportare anche in viaggio.

Dimensioni: Le compresse sono più piccole rispetto le soluzioni classiche, quindi sono più semplici da inghiottire, anche per i bambini che non amano questo tipo di articoli.

 

Contro 

Contenuto: Nella confezione c’è una quantità di pillole valida solo per un dosaggio di tre mesi, quindi se necessitate di proseguire l’integrazione, sarà meglio optare per un barattolo più grande.

Acquista su Amazon.it (€17)

 

 

 

7. Solgar Ester C Plus 500 Integratore Alimentare 100 Capsule

 

Ecco un altro integratore di vitamina C che può aiutare quanti cercano una soluzione per mantenere in equilibrio il proprio sistema immunitario, proteggendo le cellule dallo stress ossidativo.

Il prodotto è targato Solgar, quindi è realizzato seguendo i criteri di produzione tipici di questa azienda, come la sostenibilità e l’assenza di OGM o di residui di glutine o di altre sostanze chimiche, che potrebbero creare problemi nei soggetti allergici.

Il barattolo in vetro aiuta anche ad avere una migliore conservazione, perché è oscurato e quindi non permette ai raggi del sole di penetrare e condizionare il microclima interno alla confezione.

Tuttavia, non si tratta del prodotto più economico, quindi questa potrebbe essere una caratteristica che farà storcere il naso a quanti non hanno un budget elevato a disposizione. In ogni caso, a differenza di altri articoli, il gusto di questi integratori è neutro, ovvero non è acido, quindi assumerli sarà più piacevole.

 

Pro

Per tutti: L’azienda produttrice assicura quanti soffrono di particolari intolleranze o allergie o desiderano acquistare un prodotto sostenibile, perché questi integratori non contengono tracce di glutine, frutta a guscio o di OGM.

Conservazione: Il barattolo che contiene le compresse è realizzato in vetro opaco e oscurato, quindi permette di conservare gli integratori più a lungo.

Gusto: A differenza di altri articoli venduti online, questo prodotto è privo di gusto, quindi è più piacevole assumerlo per via orale.

 

Contro 

Costo: Chi cerca degli integratori di vitamina C di buona qualità può dare una chance a questi, nonostante non siano particolarmente economici.

Acquista su Amazon.it (€30,99)

 

 

 

8. Deltha Pharma Ferro C Integratore di Ferro con Vitamina C

 

Siete alla ricerca di un integratore di vitamina C e ferro ma non sapete dove acquistare un prodotto di buona qualità e, soprattutto, altamente biodisponibile? Allora date subito un’occhiata a questo articolo.

L’azienda produttrice è di origine italiana e da diversi anni ha brevettato una nuova tecnologia di lavorazione, che permette di convogliare nelle capsule dei principi attivi naturali e particolarmente efficienti, più resistenti al calore e all’ossidazione.

Queste compresse sono senza ritorno di gusto, sapore e odore, e garantiscono anche una buona protezione in caso di irritabilità gastrica. Grazie al lento rilascio del ferro e della vitamina C, possiamo dire che questo articolo è uno dei più performanti, poiché ideale per gli studenti e per chi soffre di carenze nutrizionali particolari.

Il costo è piuttosto vantaggioso, ma c’è un punto di debolezza che non si può tralasciare: tra le controindicazioni ci sono l’aumento dei battiti cardiaci in soggetti cardiopatici, quindi non è per tutti.

 

Pro

All’avanguardia: Deltha Pharma è un’azienda nostrana che produce prodotti per la salute come questi integratori, seguendo principi quali sostenibilità, innovazione dei processi di realizzazione e alta biodisponibilità.

Facile assorbimento: Queste capsule contenenti vitamina C e ferro, una volta introdotte per via orale nell’organismo, vengono assorbite molto facilmente.

Performanti: Per merito dell’alto dosaggio di sostanze nutritive, contenute nelle compresse, e dell’alta biodisponibilità, questi integratori assicurano delle buone performance in breve tempo.

 

Contro 

Tachicardia: I soggetti a rischio, ovvero quelli esposti a problemi cardiovascolari, non possono assumere questi integratori, perché c’è la probabilità di sviluppare una sorta di tachicardia.

Acquista su Amazon.it (€17,5)

 

 

 

Guida per comprare un integratore di vitamina C

 

Come scegliere un buon integratore di vitamina C? Se non sapete dare una risposta a questa domanda o se, più semplicemente, volete saperne di più, vi suggeriamo di dare subito un’occhiata ai paragrafi che seguono.

Abbiamo raccolto tutte le informazioni più utili per aiutarvi in fase di acquisto, così da evitare spese inutili.

Contenuto e quantità

Quando si ha necessità di acquistare un nuovo integratore di vitamina C, oltre al prezzo, si bada anche alla quantità contenuta in una confezione, in particolar modo se si tratta di capsule.

Tra l’altro, tra tutti i nutrienti che possono essere assorbiti tramite alimentazione, questo è uno dei pochi che riesce a combinarsi con facilità con altre sostanze, migliorando gli effetti positivi sull’organismo.

Per esempio, esistono prodotti a base di vitamina C e acerola, ovvero un arbusto fruttifero tropicale, ricco di sali minerali come fosforo e potassio, che incrementano le performance del nostro corpo.

In ogni caso, a prescindere dalla formulazione, è necessario prestare attenzione alla quantità, che, come abbiamo anticipato, è fondamentale per capire se si tratta di un prodotto di buona qualità o scadente.

Se dovete seguire una terapia a breve termine, allora preferite articoli più economici, nella cui confezione ci siano anche solo 60 compresse.

 

Formato 

Un altro elemento da tenere in considerazione, quando non si sa quale integratore di vitamina C comprare, è il formato, quindi se si tratta di capsule, olio essenziale o polvere. In verità, non ci sono grosse differenze tra un modello e un altro, se non che le pillole sono la versione più comoda e semplice da utilizzare: vi basterà inghiottire con l’ausilio di un liquido.

In commercio è possibile trovare anche delle fiale create ad hoc per contenere la giusta quantità di acido ascorbico già disciolto, consentendo così un’assunzione molto più facile, anche se siete fuori casa.

Ma il formato più complicato sia da conservare e sia da utilizzare è quello in polvere, perché in assenza di un misurino troverete un po’ di difficoltà nel calcolare le giuste dosi, perciò questa tipologia di integratori richiedono più tempo per la somministrazione.

 

Allergeni ed eccipienti

Chi non soffre di particolari intolleranze o allergie può dirsi fortunato, perché spesso queste condizioni escludono a priori la possibilità di utilizzare gli integratori o qualsiasi altro prodotto realizzato a partire da elementi naturali.

In questo caso, il discorso non cambia di molto, perché le reazione allergiche causate dall’assunzione di vitamina C esistono, ma per fortuna sono rare e limitate alla presenza di componenti chimiche e additivi che accompagnano l’acido ascorbico. 

Come forse già saprete, quando siete indecisi su quale articolo scegliere, bisogna innanzitutto dare un’occhiata agli eccipienti e ingredienti che costituiscono gli integratori individuati sullo scaffale.

Così facendo sceglierete il prodotto più indicato per la vostra condizione e che quindi regala vantaggi visibili già dopo poco tempo, senza aver bisogno di rivolgersi all’assistenza medica a causa della comparsa di bollicine o di mal di testa.

 

Il tipo di alimentazione

I micronutrienti come sali minerali e vitamine possono essere assunti e assorbiti dall’organismo anche tramite un’alimentazione sana e ricca di prodotti di origine vegetale, ma quando si verificano delle carenze importanti è il caso di ricorrere agli integratori.

In genere, questo tipo di articoli non sono sempre adatti anche per chi segue una dieta vegana o vegetariana, perché possono contenere tracce di lattosio o di uova, a seconda dell’azienda produttrice.

Vi raccomandiamo di prestare maggiore attenzione all’etichetta e all’eventuale certificazione presenti sulla confezione, su cui, per legge, deve essere espressamente scritto l’eventuale utilizzo di gelatina animale nella formula chimica della capsula.

Il miglior integratore di vitamina C riporta un marchio di qualità vegana, che garantisce che il prodotto è stato esaminato accuratamente ed è quindi valido per il consumo di chi segue uno stile di vita diverso.

Rapporto qualità/prezzo

Per concludere questa nostra guida all’acquisto degli integratori di vitamina C, non poteva mancare un ultimo elemento essenziale di cui tener conto e che risponde spesso alla domanda: “quanto costa?”.

Chi è già navigato nella scelta di prodotti del genere avrà chiara in mente la regola aurea che dice di non dare per scontato che un articolo costoso sia per forza di buona qualità. Gli integratori di acido ascorbico possono essere anche molto scadenti, in particolar modo se forniscono dosi di vitamina C troppo basse.

In genere, i modelli che si trovano sul web contengono almeno 500 mg, quindi sono validi. Tuttavia, non è sbagliato andare alla ricerca del risparmio, purché questo non significhi rinunciare alla buona qualità, quindi ricordatevi di optare per prodotti che forniscono maggiori benefici, facendovi spendere il meno possibile.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve assumere la vitamina C?

Quando si parla di integratori di micronutrienti, spesso viene tralasciata l’importanza di capire, per esempio, a cosa serva la vitamina C. In questo caso, le funzioni positive nell’organismo sono diverse e quindi difficili da riassumere, ma per rispondere alla domanda in maniera esaustiva, possiamo citare le qualità principali.

Tra queste, sappiamo che la vitamina C promuove la produzione di collagene, ovvero di un componente fondamentale per i vasi sanguigni, per la pelle, per i tessuti e i legamenti. In più, è necessaria anche per la sintesi di L-carnitina, un neurotrasmettitore coinvolto nel metabolismo dei lipidi, partecipando attivamente anche nella difesa immunitaria.

 

In quali alimenti è contenuta la vitamina C?

L’acido ascorbico o vitamina C, oltre che negli integratori più venduti online, si può trovare anche in natura, quindi essere assunta tramite una dieta equilibrata che comprende un po’ tutti gli alimenti.

Ma ci sono alcuni prodotti che ne contengono un dosaggio più alto, chiamati fonti alimentari naturali, come gli agrumi, i kiwi, i peperoni e le patate, oltre che i pomodori e le verdure a foglia scura come i broccoli, gli spinaci e il crescione.

Questo vi può essere utile per sapere dove si trova la vitamina C, ma non dimenticate che è importante anche trattare poco questi ingredienti, cuocendoli il meno possibile, per godere dei benefici del micronutriente.

 

Quanta vitamina C assumere al giorno?

Secondo la medicina ufficiale, seguire una dieta equilibrata e uno stile di vita sano permette di ottenere tutti i nutrienti necessari al corretto funzionamento del nostro corpo. Tuttavia, ci sono alcuni micronutrienti, come l’acido ascorbico, che conferiscono azioni antiossidanti, ma che non si assumono facilmente, a causa di uno scarso consumo di frutta fresca come kiwi o arancia.

Secondo le direttive ministeriali, in risposta a chi si domanda quanta vitamina C al giorno è necessaria, sappiamo che il dosaggio quotidiano raccomandato non deve superare la quantità di 1 g.

 

Che cos’è la vitamina C?

L’acido ascorbico o vitamina C fa parte di un gruppo di micronutrienti idrosolubili che non possono essere sintetizzati, ovvero prodotti, dal nostro organismo e che, quindi, vanno assunti necessariamente attraverso la dieta.

Questo genere di nutrienti si può sciogliere facilmente in acqua, quindi l’assorbimento è piuttosto veloce, ma è altresì molto sensibile alle alte temperature, perciò è importante evitare la cottura degli alimenti.

Chi non sa quando assumere la vitamina C, perché non conosce le quantità giuste regolamentate dal Ministero della Salute, può dare un’occhiata al documento che si trova su Internet redatto dagli esperti, oppure scegliere di utilizzare degli integratori di buona qualità.

 

Quali controindicazioni hanno gli integratori di vitamina C?

Se non seguite una dieta corretta e quindi poco bilanciata, oppure se assumete troppi integratori di acido ascorbico, anche se unito con altre sostanze, possono verificarsi alcuni problemi spiacevoli.

In primis, l’eccesso di questo nutriente nel nostro organismo può provocare dolore ai reni, a causa della formazione di calcoli, ma anche un aumento della quantità di ferro nel sangue. Chiaramente è bene specificare che non dovete conoscere esattamente quanta vitamina C contiene un’arancia per evitare questi effetti collaterali, piuttosto sarà necessario mantenere un’alimentazione equilibrata e uno stile di vita sano.

 

 

 

Come utilizzare gli integratori di vitamina C

 

La vitamina C contribuisce al mantenimento del corretto funzionamento del sistema immunitario, oltre che essere un nutriente protagonista nella sintesi del collagene, una proteina che costituisce i tessuti connettivi e presente anche nella pelle.

Numerosi alimenti la contengono, ma può capitare di essere costretti ad assumere degli integratori, per sopperire a determinate mancanze: nelle righe che seguono potrete leggere il giusto metodo di utilizzo e conservazione.

Alimenti ricchi di vitamina C 

Quanti si chiedono dove si trova la vitamina C, sappiano che si tratta di uno dei nutrienti presenti in natura già in quantità discrete, quindi, seguendo le classiche raccomandazioni del nutrizionista, non accuserete alcuna mancanza.

Gli alimenti che ne vantano una buona concentrazione sono diversi, ma tra i principali troviamo: verdure fresche verdi come la lattuga, gli spinaci e i broccoli, ma anche il radicchio, oltre che ortaggi quali peperoni, cavolfiori e cavoli.

In più, l’acido ascorbico è presente anche in tuberi come le patate (in particolare se sono novelle) e frutta fresca acidula, quali agrumi in genere, ananas e kiwi. Insomma, tutti prodotti della terra che si possono trovare facilmente anche al supermercato, e il cui consumo adeguato permetterà di evitare l’insorgenza dello scorbuto, ovvero della malattia legata all’assenza di questo micronutriente. 

Ecco un altro motivo per cui può essere superfluo sapere quando assumere la vitamina C nei minimi particolari: servirà anche solo seguire la classica dieta mediterranea.

 

Fabbisogno giornaliero

A differenza di altre tipologie di integratori e di vitamine, la quantità di acido ascorbico da assumere, per garantire il corretto funzionamento di tutte le attività dell’organismo, non è sancita da nessun ente mondiale.

Difatti, ogni paese ha le proprie raccomandazioni sull’assunzione per gli adulti, che per l’Organizzazione Mondiale della Sanità non devono superare né il minimo di 45 mg, né il massimo di 300 mg.

Per quanto riguarda i bambini, per regolarvi su quanta vitamina C al giorno devono assumere, ecco un breve riferimento: da uno a tre anni è suggerito un massimo di 20 mg, aumentando la quantità di 10 mg nei più piccoli che vanno da quattro ai sei anni, fino a 70 mg dagli 11 a 14 anni.

In ogni caso, vi consigliamo di fare sempre riferimento al medico curante o a un nutrizionista, prima di iniziare una terapia.

Interazioni farmacologiche

Come anticipato in precedenza, la vitamina C rientra nel gruppo di micronutrienti idrosolubili, che da un lato non si accumulano nell’organismo, causando possibili effetti collaterali gravi, dall’altro però un utilizzo sconsiderato può provocare qualche spiacevole disturbo.

L-ascorbico può causare alcune problematiche a livello renale, in quanto aumenta l’escrezione di ossalati, ovvero di composti che, a lungo, possono causare la formazione di calcoli renali.

Oltre questo, anche per quanti conosco già a cosa serve la vitamina C e ne assumono la giusta dose quotidianamente, è bene specificare un aspetto importante: è un nutriente indubbiamente valido, ma la somministrazione di integratori potrebbe interferire con alcuni farmaci, inibendone l’azione.

Scendendo più nel dettaglio, da diversi studi clinici oggi sappiamo che l’acido ascorbico non è adatto per essere assunto insieme a medicinali chemioterapici, all’aspirina, al cortisone e soluzioni affini, poiché ne ridurrebbe drasticamente l’assorbimento.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments