Come utilizzare un integratore multivitaminico

Ultimo aggiornamento: 30.01.23

 

I complementi multivitaminici sono una fonte concentrata di nutrienti, volti a soddisfare le esigenze nutrizionali dell’organismo quando una corretta alimentazione e uno stile di vita sano non sono sufficienti a garantirne il benessere psicofisico.

Nonostante i benefici derivanti dall’assunzione di questi integratori siano scientificamente dimostrati, la maggior parte degli esperti raccomanda di evitarli se non strettamente necessario.

Quindi, anche se si tratta di prodotti da banco acquistabili senza obbligo di ricetta, è sempre bene chiedere l’opinione di un esperto prima di assumerli.

Nelle righe che seguono vi mostreremo alcune delle principali linee guida da seguire per gestire al meglio l’integrazione con un nuovo multivitaminico.

 

L’importanza di una dieta equilibrata

A dispetto di quanto si possa pensare, una dieta ricca ed equilibrata, in associazione a uno stile di vita sano, è in grado di fornire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per il corretto svolgimento dei suoi naturali processi fisiologici.

Capita, però, che a causa di campagne pubblicitarie pressanti – e, talvolta, anche ingannevoli – si sia indotti a pensare che l’assunzione dei multivitaminici possa fornire un corretto supplemento nutrizionale anche ai soggetti sani, diventando così una sorta di “scusante” per non modificare il proprio regime alimentare.

Ma la verità è che nessun integratore, per quanto efficace e di buona qualità, potrà mai sostituire un’alimentazione bilanciata e una regolare attività fisica.

Ci sono, tuttavia, alcuni gruppi di persone (come gli anziani, gli sportivi e le donne in gravidanza o allattamento) che a fronte di specifiche carenze nutrizionali possono realmente beneficiare dell’assunzione di questi prodotti da banco, mentre altri potranno ricorrervi anche a semplice scopo precauzionale (come nel caso della vitamina D per prevenire l’insorgenza dell’osteoporosi dopo la menopausa).

Ovviamente, ai fini di un corretto utilizzo è importante anche leggere attentamente il foglietto illustrativo per capire se gli effetti fisiologici offerti dalla supplementazione siano in grado di rispondere alle proprie esigenze nutrizionali, migliorando lo stato di salute generale dell’organismo.

Occhio alle etichette!

Dal momento che gli integratori multivitaminici sono destinati a integrare una dieta carente di specifiche sostanze nutritive, quali vitamine, minerali, acidi grassi e aminoacidi, è fondamentale farne un uso intelligente per ottenere i benefici sperati.

Per tutelare la salute dei consumatori, l’Unione Europea ha stabilito un elenco di sostanze che possono essere aggiunte nelle supplementazioni alimentari (regolamento CE 1170/2009 del 30 novembre 2009), vietando l’uso di quelle che potrebbero comportare effetti nocivi per l’organismo.

Pertanto, prima di assumere un multivitaminico è buona norma leggere attentamente l’etichetta del prodotto per verificare che sia in possesso di tutte le certificazioni del caso per non mettere a repentaglio il proprio stato di salute generale.

A ogni modo, è sempre bene utilizzarli solo quando ve ne sia un effettiva necessità, cercando di non farne un abuso né di usarli come sostituti di una dieta corretta e variegata.

Consigli per una corretta assunzione

Quanto alla formulazione, sul mercato ci sono molti tipi di integratori multivitaminici, generalmente in forma di compresse, pastiglie effervescenti, polveri, fiale da bere o formule iniettabili.

Fatta eccezione per queste ultime, che richiedono una specifica prescrizione medica, gli altri possono essere acquistati in farmacia o nei supplement shop senza obbligo di ricetta.

Questo, però, non significa che possano essere assunti senza alcuna precauzione, anzi è fondamentale consultare il foglietto illustrativo per conoscere le modalità d’uso e di conservazione raccomandate, gli ingredienti utilizzati per la formulazione (anche in considerazione di eventuali intolleranze o allergie di cui si è affetti) e gli eventuali effetti collaterali derivanti dal loro utilizzo.

State alla larga, invece, dai multivitaminici venduti inspiegabilmente a prezzi bassi rispetto alla concorrenza o pubblicizzati come miracolosi, e in caso di dubbi vi suggeriamo di consultare, oltre al vostro medico di fiducia, anche il Registro degli integratori alimentari stilato dal Ministero della Salute.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI