Gli 8 Migliori Integratori di Vitamina B del 2020

Ultimo aggiornamento: 29.11.20

0

 

Integratori di Vitamina B – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

La vitamina B, tra i complessi vitaminici più importanti per la trasformazione di carboidrati, lipidi e proteine in energia, può essere assunta anche sotto forma di integratori. Grazie a questo nutriente i globuli rossi e i neuroni possono lavorare in ottime condizioni, partecipando attivamente alla sintesi del DNA e dell’emoglobina. Abbiamo selezionato per voi i migliori integratori da assumere in caso di carenza o quando si segue una dieta rigorosamente vegana. Uno di questi è il Nutravita B12, venduto in confezione da 365 compresse a rilascio prolungato per far fronte a un anno di integrazione. In alternativa, potete valutare il Vitamaze Complex, che vi permetterà di fare il pieno di tutte le vitamine del gruppo B per un periodo di sei mesi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori integratori di vitamina B – Classifica 2020

 

Quella che segue è una classifica dei migliori integratori di vitamina B del 2020, selezionati tra tutti quelli venduti online per la comprovata efficacia e il buon rapporto qualità/prezzo. Date un’occhiata alla recensione che accompagna ciascun prodotto e utilizzate il link che abbiamo inserito dopo ogni tabella di comparazione per scoprire dove acquistare la migliore marca per le vostre esigenze. 

 

 

1. Nutravita Integratore di Vitamina B12 1000 mcg 365 Compresse

 

Per stabilire quale integratore di vitamina B comprare non basta confrontare i prezzi delle offerte messe a disposizione dalle varie case produttrici, ma occorre riflettere su quale obiettivo si vuole raggiungere, dato che in base a questo si potranno trovare diverse formulazioni.

Se ciò di cui avete bisogno è un’integrazione di vitamina B12 per mantenere il sistema nervoso in perfetta salute, la referenza di Nutravita vi permetterà di avere una scorta sufficiente per coprire il vostro fabbisogno annuale, poiché nella confezione trovano posto ben 365 compresse a rilascio prolungato.

Oltre alla funzione sopra citata, si rivela un buon aiuto per regolarizzare i livelli ematici di omocisteina, il cui scorretto smaltimento viene associato a un maggiore rischio di infarto e ipertensione arteriosa. L’integratore, inoltre, si presta per essere assunto anche dai vegani e da coloro che soffrono di specifiche intolleranze alimentari, visto che risulta privo di lattosio, glutine e ingredienti di origine animale.

 

Pro

Efficace: Oltre a essere di facile assunzione, l’integratore di Nutravita ha dato prova di grande efficacia, apportando diversi benefici al sistema nervoso e cardiovascolare grazie all’elevato contenuto di vitamina B12.

Dosaggio: Nella confezione, venduta a un prezzo molto conveniente, sono presenti 365 compresse a rilascio prolungato per far fronte a un anno di integrazione.

Vegano: Formulato senza aggiunta di sostanze di origine animale né OGM, risulta adatto anche per i vegani e i vegetariani.

 

Contro 

Magnesio stearato: La presenza di questo eccipiente si propone di migliorare il sapore e la consistenza delle pillole, ma rischia al contempo di rendere più difficile l’assorbimento della vitamina, soprattutto se non si rispettano le dosi consigliate.

Acquista su Amazon.it (€18,95)

 

 

 

2. Vitamaze Integratore di Vitamina B Complex alto dosaggio

 

Dopo aver comparato gli integratori di vitamina B più venduti e apprezzati sul web, abbiamo deciso di inserire tra i nostri consigli d’acquisto anche il Complex di Vitamaze, che permette di fare il pieno degli otto gruppi principali del complesso vitaminico (B1, B2, B3, B5, B6, B7, B9, B12).

Oltre ad apportare diversi benefici all’organismo e al sistema immunitario, si caratterizza per la totale assenza di additivi e stearato di magnesio, permettendo quindi un migliore assorbimento dei nutrienti contenuti.

Lo confermano anche i pareri dei numerosi utenti soddisfatti, i quali dichiarano di aver percepito effettivi miglioramenti nel proprio stato di salute già dopo la prima settimana di assunzione, con l’ulteriore garanzia di un prodotto formulato senza glutine, OGM e lattosio, quindi adatto anche a vegani e persone con intolleranze alimentari. Anche il prezzo ha convinto i più, poiché risulta in perfetta linea con la buona qualità complessiva della formulazione e il quantitativo offerto, pari a 180 compresse.

 

Pro

Completo: Il Complex di Vitamaze è un integratore ad alto dosaggio contenente gli otto gruppi fondamentali della vitamina B, contribuendo allo sviluppo armonico di tutte le strutture dell’organismo.

Per tutti: L’assenza di OGM, additivi, glutine e lattosio ne permette l’assunzione anche ai vegani e a chi soffre di intolleranze alimentari.

Niente magnesio: Rispetto ai principali prodotti concorrenti, risulta privo di stearato di magnesio, che rende più difficile l’assorbimento della vitamina e limita, di conseguenza, i benefici dell’integrazione.

 

Contro 

Dosaggio: Per ottenere un apporto equilibrato di tutte le vitamine del gruppo B, è necessario rispettare con la massima perizia la posologia indicata sul foglietto illustrativo, in modo da ottenere nel breve periodo gli effetti sperati.

Acquista su Amazon.it (€16,97)

 

 

 

3. VitaminTrend Integratore di Vitamina B1 100 mg 180 compresse

 

Per soddisfare i fabbisogni energetici dell’organismo e favorire il buon funzionamento del sistema nervoso è necessario coprire il proprio fabbisogno quotidiano di tiamina (vitamina B1), necessità a cui si propone di rispondere l’integratore di VitaminTrend. Con un flacone accattivante, dotato di un pratico tappo dosatore con chiusura ermetica per facilitare il dosaggio e la conservazione delle compresse, si presenta in un formato da 180 capsule con una durata media di sei mesi.

Ogni perla contiene 100 mg di vitamina B1 ad assorbimento rapido, perché prive di coloranti, stabilizzanti e magnesio stearato che potrebbero interferire con la corretta assimilazione del principio attivo; mentre l’assenza si allergeni e ingredienti di origine animale le rende adatte anche per i vegani e i soggetti allergici.

L’unica accortezza da seguire è quella di sospendere – se possibile – l’assunzione di farmaci inibitori della secrezione gastrica durante tutto il periodo di integrazione, visto che potrebbero portare a un malassorbimento della vitamina e generare qualche piccolo disagio a livello intestinale.

 

Pro

Energetico: La vitamina B1, contenuta in elevata percentuale in ciascuna capsula, aiuta a soddisfare i fabbisogni energetici dell’organismo, migliorandone la tenuta e la resistenza allo sforzo.

Vegano: Privo di coloranti, stabilizzanti e sostanze di origine animale, può essere assunto anche da chi segue una dieta vegetariana o rigorosamente vegana.

Pack: La cura e l’attenzione che l’azienda ha riservato alla qualità delle materie prime la si riscontra anche nel confezionamento, costituito da un flacone con chiusura ermetica e tappo dosatore per permettere una facile assunzione e conservazione delle compresse.

 

Contro 

Terapie farmacologiche in atto: È preferibile non assumere l’integratore qualora si faccia uso di farmaci inibitori della secrezione gastrica, visto che potrebbero interferire con il corretto assorbimento della vitamina, vanificandone gli effetti.

Acquista su Amazon.it (€15,95)

 

 

 

4. SimplySupplements Integratore di Vitamina B6 vegano 50 mg

 

Se quello che state cercando è un integratore di vitamina B6 di buona qualità e venduto a prezzi bassi, il prodotto di SimplySupplements potrebbe fare al vostro caso. Nella confezione trovano posto 360 compresse per far fronte a un anno di integrazione, fornendo la dose giornaliera raccomandata di piridossina. Ogni capsula, infatti, contiene 50 mg di principio attivo senza aggiunta di glutine, amidi e lattosio, risultando quindi adatte anche a chi soffre di intolleranze alimentari.

L’articolo ha riscosso un buon successo tra gli utenti in quanto valido integratore alimentare, sebbene alcuni abbiano riscontrato i primi effetti benefici solo dopo qualche mese di integrazione, cosa dovuta probabilmente alla presenza del magnesio stearato che tende a rallentare l’assorbimento della vitamina.

Ciononostante, si fa apprezzare perché più economico rispetto a molti altri integratori in categoria, un incentivo in più per acquistarlo se la carenza di piridossina non è eccessiva e si vuole favorire l’attività enzimatica della decarbossilasi e delle transaminasi.

 

Pro

Quantitativo: Proposto a un prezzo davvero conveniente, l’integratore di vitamina B6 di SimplySupplements offre ben 360 compresse per coprire il proprio fabbisogno per circa un anno.

Dosaggio: Consapevole di quale sia la dose giornaliera raccomandata, l’azienda ha inserito in ogni compressa 50 mg di idrocloruro di piridossina, così da concentrare in modo efficace e persistente tutta l’azione del nutriente nelle zone di interesse.

Facili da deglutire: Il sapore neutro e le dimensioni contenute delle capsule ne facilitano l’ingestione, mentre il flacone con chiusura ermetica permette di conservarle a lungo impedendone il rapido deperimento.

 

Contro 

Magnesio stearato: La presenza di questo antiagglomerante rende più difficile l’assorbimento della piridossina, quindi è molto probabile che i primi benefici dell’integrazione vengano riscontrati dopo qualche tempo.

Acquista su Amazon.it (€14,25)

 

 

 

5. Vitabay Acido Pantotenico (Vitamina B5) 500 mg, 100 Capsule

 

Al pari dei prodotti precedenti, anche l’integratore di Vitabay è formulato nel pieno rispetto degli standard GMP, e lo dimostra il fatto che al suo interno sono presenti solo ingredienti di origine vegetale, cosa che lo rende adatto sia ai vegani sia ai vegetariani.

In questo caso l’eccipiente contenuto è la vitamina B5, nota anche come Acido Pantotenico, che oltre a essere coinvolta nei meccanismi di protezione di pelle e ossa, aiuta a prevenire la stanchezza e favorisce la cicatrizzazione di ustioni e ferite.

Il flacone contiene 100 capsule in soft gel a un prezzo non proprio economico, ma comunque in linea con la bontà e l’efficacia della formulazione, visto che ogni compressa contiene 500 mg di principio attivo.

Unica critica sembra essere la difficoltà di deglutizione, dovuta alle loro dimensioni abbastanza grandi e al sapore non proprio piacevole che sprigionano in bocca quando vengono divise in parti più piccole per facilitarne l’ingestione.

 

Pro

Vegano: Ogni capsula fornisce 500 mg di vitamina B5 senza aggiunta di sostanze di origine animale né OGM, per cui possono essere assunte anche dai vegani e dai vegetariani.

Efficace: Visto il dosaggio, il prodotto garantisce il giusto apporto di Acido Pantotenico, essenziale per diverse reazioni metaboliche e per la sintesi degli ormoni steroidei.

Assorbimento: Il rivestimento in soft gel facilita l’assorbimento dei principi attivi contenuti, ottimizzando i tempi necessari affinché apportino i benefici sperati.

 

Contro 

Deglutizione: Dal momento che le compresse sono di dimensioni notevoli, potrebbero risultare difficili da deglutire se si hanno problemi in questo senso.

Acquista su Amazon.it (€17,99)

 

 

 

6. Vitabay Integratore di Vitamina B2 Riboflavina, 100 mg

 

Per poter assumere la giusta quantità di vitamina B2, essenziale per diverse funzioni del metabolismo e per mantenere in buona salute le mucose respiratorie e digestive, è sufficiente seguire una dieta variegata e sana che includa frutta, verdura e cereali. Visto, però, che i ritmi frenetici della vita moderna spesso non lo permettono, può venirci in soccorso l’integratore di Riboflavina a marchio Vitabay, proposto in confezione da 200 compresse e venduto a un prezzo più che ragionevole.

Si distingue dagli altri prodotti presenti nella nostra guida perché non contiene altri eccipienti oltre alla vitamina B2 (100 mg in ogni compressa per la precisione), quindi niente OGM, additivi, coloranti e conservanti per essere assunto in tutta sicurezza da chiunque, celiaci e vegani compresi.

Gli utenti che hanno avuto modo di provarlo confermano la buona qualità del prodotto e l’assenza di qualsivoglia sapore o retrogusto spiacevole che potrebbe rendere difficile l’ingestione delle compresse.

 

Pro

Sicuro: La confezione contiene 200 pillole che permettono di avere una scorta sufficiente per coprire il proprio fabbisogno semestrale, con l’ulteriore garanzia di un prodotto formulato senza aggiunta di lattosio, glutine, additivi e OGM.

Efficace: L’assenza di magnesio stearato permette un rapido assorbimento del principio attivo contenuto, in modo da riscontrare i benefici dell’integrazione già nel breve periodo.

Sapore: Gli utenti che hanno avuto modo di provare l’integratore ne sottolineano il gusto neutro, una caratteristica che semplifica e migliora l’ingestione delle compresse.

 

Contro 

Foglietto illustrativo: L’unico appunto che possiamo muovere al prodotto è l’assenza di informazioni chiare e dettagliate sulla posologia e il dosaggio consigliato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Fair & Pure Integratore di Vitamina B3 in forma di Nicotinamide

 

La ricerca di materie prime di qualità è uno dei principali motivi che dovrebbe spingervi a valutare l’acquisto del nuovo integratore di vitamina B3 di Fair & Pure. Una sola compressa al giorno sarà sufficiente per coprire il proprio fabbisogno quotidiano di niacina in mancanza di una dieta sana ed equilibrata, riscontrando i primi benefici già dopo una settimana dall’inizio dell’integrazione.

Più nello specifico, la vitamina B3 contribuisce a mantenere la pelle più sana e resiliente allo stress ossidativo, e permette all’organismo di convertire le proteine e i lipidi assunti mediante l’alimentazione nell’energia necessaria per il buon funzionamento del sistema nervoso e cardiovascolare.

Nonostante le sue qualità e la buona tollerabilità, l’assunzione dell’integratore viene sconsigliata a bambini e adolescenti per la presenza del nicotinamide che potrebbe generare qualche fastidio a livello gastrointestinale. Ciò premesso, abbiamo trovato molto conveniente il prezzo di vendita, con un adeguato rapporto tra spesa e risultati, che non tarderanno a manifestarsi già nel breve periodo.

 

Pro

Concentrazione: Ogni compressa contiene 50 mg di niacina in forma di nicotinamide, assicurando l’apporto vitaminico necessario per mantenere la pelle sana e favorire il corretto funzionamento del sistema nervoso.

Pack: La confezione offre 90 capsule per coprire il proprio fabbisogno trimestrale ed è dotata di un tappo ermetico per una corretta conservazione del contenuto.

Tollerabilità: Il prodotto risulta privo di edulcoranti, coloranti e additivi per garantire la massima tollerabilità da parte dell’organismo. L’unica eccezione è la cellulosa microcristallina, la cui presenza però non comporta alcun effetto collaterale significativo.

 

Contro 

Non adatto ai bambini: Vista la forte concentrazione di nicotinamide, non lo riteniamo adatto a bambini e adolescenti, che potrebbero avvertire qualche disagio a livello intestinale.

Acquista su Amazon.it (€9,95)

 

 

 

8. Resveratrol Integratore alimentare di Vitamina B17 

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo è l’integratore alimentare di Resveratrol formulato a base di Amigdalina (vitamina B17), un glicoside cianogenetico che durante il processo digestivo libera acido cianidrico per idrolisi, con potenziali attività antiossidanti e antitumorali.

Il nutriente viene estratto dai semi di albicocca, dell’uva e dall’amido di mais, apportando all’organismo anche una discreta quantità di magnesio e sostanze minerali per favorire la concentrazione e la produzione di energia.

Oltre a migliorare l’efficienza del sistema cardiovascolare, il prodotto permette di rinforzare il sistema immunitario, stimolando la produzione dei globuli bianchi che svolgono un’attività di difesa nei confronti di parassiti, virus e infezioni.

Il dosaggio raccomandato è di una compressa al giorno, da rispettare con assoluta perizia per evitare che l’acido cianidrico rilasciato dall’Amigdalina abbia effetti tossici per l’organismo, ma a parte questo non ci sono altre controindicazioni legate all’assunzione dell’integratore.

Il prezzo appare un po’ alto in relazione al quantitativo offerto (di sole 80 capsule), ma trova comunque giustificazione nella buona qualità della formulazione e nei risultati riscontrati nel breve periodo.

 

Pro

Antiossidante: I flavonoidi contenuti nei semi di albicocca svolgono un’importante azione antiossidante capace di contrastare la proliferazione dei radicali liberi e di intervenire positivamente sulla microcircolazione sanguigna e linfatica.

Resveratrolo: La presenza di questa fitoalessina dalle proprietà antinfiammatorie offre una valida protezione per i vasi sanguigni ed è in grado di stimolare diversi processi metabolici coinvolti nella riparazione del DNA.

Costo: Pur non essendo il prodotto più economico disponibile in commercio, riteniamo che il prezzo sia proporzionato alla buona qualità complessiva e ai numerosi benefici apportati all’organismo.

 

Contro 

Posologia: Si raccomanda di rispettare alla lettera le dosi consigliate, poiché l’acido cianidrico rilasciato dall’Amigdalina può risultare tossico per l’organismo se assunto in quantità eccessive.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un integratore di vitamina B

 

Le vitamine del gruppo B ricoprono un ruolo fondamentale per il benessere e la salute dell’organismo, poiché sono alla base di quasi tutti i suoi processi metabolici di rigenerazione, crescita, assorbimento e controllo.

Visto, però, che si tratta di sostanze idrosolubili, nel senso che l’organismo non è in grado di sintetizzarle in quantità sufficienti a soddisfare i propri fabbisogni, è necessario assumerle attraverso una dieta sana ed equilibrata, ricorrendo in ultima istanza a dei preparati farmaceutici specifici qualora il loro apporto attraverso l’alimentazione non risulti adeguato alle necessità individuali.

Se non sapete come scegliere un buon integratore di vitamina B, nella guida che segue vi daremo alcuni consigli utili che vi aiuteranno a individuare il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

I benefici della vitamina B

Le vitamine del gruppo B sono indispensabili affinché avvengano le reazioni chimiche necessarie per la regolarizzazione del metabolismo e la corretta trasmissione degli impulsi nervosi. Sebbene sia possibile suddividere il complesso vitaminico in otto gruppi distinti (B1, B2, B3, B5, B6, B7, B9, B12), i benefici apportati all’organismo sono il risultato di una loro equilibrata combinazione.

Oltre a favorire la produzione di energia, partecipano alla creazione di nuove cellule e al mantenimento della normale funzionalità cerebrale; regolano la digestione; incentivano la produzione di ormoni e la crescita muscolare; proteggono i tessuti dall’azione dei radicali liberi; prevengono le malattie degenerative dell’occhio e favoriscono il benessere di pelle e capelli.

In virtù di tutte queste proprietà è chiaro che una loro carenza rischia di provocare uno squilibrio metabolico generale, la cui gravità sarà proporzionata all’intensità dell’ipovitaminosi. Ci sono, inoltre, alcune categorie di persone che dovrebbero prestare maggiore attenzione allo loro integrazione, poiché maggiormente soggette a contrarre disturbi che potrebbero determinare un malassorbimento da parte dell’organismo.

È il caso degli anziani, delle persone affette da celiachia, morbo di Crohn e HIV, in quanto patologie che compromettono la capacità dell’intestino di assorbire queste sostanze; degli alcolisti cronici; delle donne incinte o in allattamento; dei vegani e dei vegetariani, visto che la maggior parte delle vitamine B, soprattutto la B12, si trova quasi esclusivamente nei prodotti di origine animale.

 

Quale integratore sceglier

Prima di iniziare una qualsiasi integrazione, è fondamentale capire di quale vitamina del gruppo B si ha bisogno, visto che oltre agli integratori contenenti gli otto nutrienti più importanti del complesso, ce ne sono altri più specifici formulati per rispondere alle esigenze di determinati gruppi di persone.

Per esempio, le donne in età superiore ai 40 anni dovrebbero optare per un prodotto che assicuri un equilibrato apporto di acido folico e biotina, utili per prevenire l’invecchiamento ossidativo e mantenere pelle, capelli e unghie in perfetta salute.

Ad atleti e sportivi, invece, consigliamo gli integratori di vitamina B6, che essendo coinvolta nel metabolismo degli aminoacidi, degli acidi grassi e degli zuccheri, favorisce la produzione di energia migliorando, di conseguenza, le performance fisiche.

In caso di scarso rendimento mentale, difficoltà di concentrazione o di attenzione, soprattutto in quei periodi che richiedono un intenso sforzo cerebrale (come esami e turni lavorativi prolungati), si dovrebbe preferire un integratore formulato a base di vitamine B6, B9 e B12, che contribuiscono al recupero dell’efficienza e della funzionalità neuronale.

Infine, vegani e vegetariani, maggiormente soggetti a carenze di vitamina B12 in quanto contenuta esclusivamente negli alimenti di origine animale (uova, latte, carne e pollame), dovrebbero scegliere un integratore che permetta di assumere almeno 1 mg/die di cobalamina, con un aumento del 20% in gravidanza e del 50% in età senile.

Formato e ingredienti

Quando si sceglie un integratore di vitamina B occorre considerare anche il quantitativo di compresse contenute nella confezione, rapportandolo sia al prezzo del prodotto sia al proprio fabbisogno complessivo.

Questi preparati, in genere, vengono venduti in formato da 90 o 180 capsule per garantire una fornitura “longeva” di nutrienti, ma in vendita si possono trovare anche barattoli più capienti che possono arrivare fino a 360 compresse, così da coprire il proprio fabbisogno per un anno intero.

Altro fattore da valutare riguarda il sapore e la grandezza delle perle, preferendo quelle più piccole e dal gusto neutro per facilitare la deglutizione e non avere problemi sul fronte della digestione. Infine, è sempre buona norma leggere con attenzione la lista degli ingredienti utilizzati per la formulazione dell’integratore e controllare che sia provvisto di tutte le certificazioni del caso per avere maggiore sicurezza sulla qualità e la provenienza delle materie prime impiegate.

Vegani e vegetariani, inoltre, dovranno cercare degli integratori realizzati senza l’aggiunta di OGM, lattosio, glutine e altre sostanze di origine animale per rimanere fedeli alla loro etica di vita.

 

 

 

Come utilizzare un integratore di vitamina B

 

Una dieta sana ed equilibrata è fondamentale per mantenersi in salute e garantire all’organismo l’apporto di nutrienti indispensabili per il corretto svolgimento dei suoi processi fisiologici.

Il fabbisogno giornaliero dei vari principi attivi varia da persona a persona, ma visto che in questa guida ci siamo occupati delle vitamine del gruppo B, da assumere necessariamente attraverso l’alimentazione perché l’organismo non è in grado di sintetizzarle da solo, nelle righe che seguono vi daremo alcuni consigli di buon senso che riteniamo possano tornarvi utili in caso di carenza.

Come agisce la vitamina B

Le vitamine del gruppo B sono essenziali per il benessere dell’organismo e utili per prevenire diversi problemi di salute. Il loro apporto si rivela, infatti, fondamentale per il corretto funzionamento del fegato, per mantenere giovane e attivo il sistema nervoso, per la conversione dei carboidrati in glucosio, per rinforzare il sistema immunitario e per favorire il metabolismo di lipidi e proteine.

Non solo, la loro corretta integrazione aiuta a ridurre i fattori di rischio di diverse patologie, come l’anemia, la stanchezza cronica, la demenza senile, le malattie autoimmuni, il diabete e l’obesità.

 

Quali e quando?

Le vitamine del gruppo B sono dodici e ognuna svolge una funzione specifica. Quando, per esempio, si soffre di frequenti dolori muscolari, si avverte un frequente senso di spossatezza o si ha poco appetito, probabilmente si dovrà fare “scorta” di vitamina B1, presente in gran quantità nelle uova, nel lievito di birra, nei legumi e nei cereali.

Contro le infiammazioni e il prurito può, invece, tornare utile la vitamina B2, mentre la vitamina B3 (niacina) favorisce il corretto funzionamento del sistema nervoso e gastrointestinale. La vitamina B4 (adenina) rinforza le nostre difese immunitarie e coadiuva la sintesi di carboidrati, grassi e proteine, così come la B5 (acido pantotenico) che è coinvolta anche nella sintesi di colesterolo e ormoni.

La vitamina B6 (piridossina) svolge, invece, un ruolo fondamentale nel metabolismo di amminoacidi, acidi grassi e zuccheri, incentivando al contempo la produzione di ormoni e globuli rossi; mentre la B7 (inositolo) favorisce la riduzione dei livelli ematici di colesterolo, prevenendo l’insorgenza del diabete e dell’ipertensione.

La vitamina B8, nota anche come biotina o vitamina H, oltre a favorire il buon funzionamento del sistema nervoso, si rivela fondamentale per il benessere di pelle e capelli, tanto è vero che la si ritrova in molti prodotti cosmetici destinati alla skin e all’hair care.

Ancora, la vitamina B9, o acido folico, è indispensabile durante la gravidanza e per la sintesi del DNA, molecola necessaria per il rinnovamento delle cellule; la B10, nota anche come acido para-amminobenzoico, coadiuva la concentrazione di ossigeno nel sangue e aiuta a prevenire le scottature e gli eritemi solari; e la B11, presente nelle carni rosse, negli spinaci e nel latte, contrasta l’inappetenza e la spossatezza, oltre a rivelarsi utile per il corretto funzionamento dello stomaco e del colon.

L’ultima vitamina del gruppo, ma non per importanza, è la B12 che compartecipa alla produzione dei globuli rossi e al loro sviluppo, alla sintesi dell’RNA per rinforzare il sistema immunitario e alla formazione della mielina, la guaina protettiva delle strutture nervose. Inoltre, insieme all’acido folico, aiuta a bilanciare i livelli di omocisteina nelle arterie, il cui eccesso rischia di danneggiare l’intero sistema cardiocircolatorio.

Quando assumere gli integratori

Premesso che una dieta equilibrata e uno stile di vita sano sono i lasciapassare per un organismo in perfetta salute, qualora si soffra di una carenza importante di vitamina B si può ricorrere a degli integratori specifici, da assumere naturalmente con giudizio e prudenza, previo consulto medico. L’integrazione viene raccomandata soprattutto se la propria dieta è rigidamente vegetariana o vegana, poiché le principali fonti di vitamina B sono la carne, il pesce, le uova e il latte.

Altri gruppi di persone a rischio di carenza vitaminica sono gli anziani e le donne in stato interessante, ma in ogni caso è sempre buona norma fare un esame del sangue per verificare che i propri valori siano nella norma.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Dove si trova la vitamina B?

Tra i pochi alimenti che contengono praticamente tutte le vitamine del gruppo B (in particolare la B2 o riboflavina) ci sono le uova e il latte. Tutte le verdure a foglia verde costituiscono, invece, una fonte di vitamina B1 (tiamina), indispensabile per mantenere il sistema nervoso giovane e attivo, favorendo la concentrazione; mentre i cereali integrali, la frutta secca, i prodotti ittici e i legumi permettono di fare il pieno sia di vitamina B3 (niacina), sia di vitamina B5 (acido pantotenico). 

La vitamina B12 (cobalamina), infine, può essere assunta attraverso il consumo di tutti gli alimenti di origine animale, tra cui le uova, la carne rossa, il pollame, il latte e i suoi derivati.

A cosa serve la vitamina B?

Le vitamine del gruppo B sono indispensabili per la salute e il benessere del nostro organismo, soprattutto per il corretto funzionamento del fegato e del sistema nervoso. Il loro apporto, attraverso una dieta bilanciata o mediante l’assunzione del miglior integratore di vitamina B sul mercato, coadiuva la trasformazione dei carboidrati in glucosio e il metabolismo di grassi e proteine, prevenendo l’insorgenza di disturbi patologici gravi come il diabete, l’obesità e l’ipertensione.

 

A cosa serve la vitamina B12?

La cobalamina, comunemente nota come vitamina B12, è fondamentale per la produzione di globuli rossi, favorendo al contempo l’efficienza del sistema nervoso attraverso la creazione della guaina mielinica che avvolge gli assoni dei neuroni e la sintesi di DNA e RNA.

La sua importanza deriva anche dall’azione che ha sul metabolismo del colesterolo, mantenendone stabili i livelli ematici ed evitando che si depositi in maniera eccessiva nei vasi sanguigni con il conseguente sviluppo di malattie cardiovascolari.

 

Per quanto tempo assumere la vitamina B?

Di solito per sopperire alla carenza di vitamina B si prescrivono una dieta appropriata e – se necessario – degli integratori da assumere, in genere, per cicli di tre mesi intervallati da un’interruzione di circa trenta giorni. Secondo le indicazioni ministeriali, il fabbisogno giornaliero di vitamina B varia in base all’età della persona e in presenza di particolari condizioni come la gravidanza e l’allattamento.

 

Quando assumere la vitamina B?

Dal momento che quasi tutte vitamine del gruppo B sono contenute prevalentemente nei cibi di origine animale, chi segue una dieta vegetariana o vegana è maggiormente soggetto a una carenza di queste sostanze, a cui rimediare attraverso l’assunzione di integratori specifici.

Al di là dei vegetariani e dei vegani, possono verificarsi deficit di vitamina B anche durante la gravidanza, nei pazienti affetti da demenza senile e quando si fa uso di farmaci inibitori della secrezione gastrica, che interferiscono con l’assorbimento e la sintesi della vitamina B12.

Qualora si manifestino sintomi riconducibili a un’eventuale carenza di vitamina B, come anemia, pallore, spossatezza fisica e mentale, difficoltà cognitive e motorie, riduzione della vista, lingua gonfia e formicolii agli arti, è necessario approfondire la situazione con appositi esami del sangue, oltre a consultare il proprio medico di fiducia per una corretta integrazione.

Quali sono i rischi legati all’assunzione di vitamina B?

Un aumento esponenziale dei valori di vitamina B nel sangue, le cui cause sono riconducibili all’abuso di alcuni alimenti o anche a un’assunzione di integratori che non rispetta le dosi consigliate, può comportare diversi effetti collaterali, come insufficienza cardiaca e renale, formazione di coaguli a livello ematico e disturbi alla vista.

Pertanto, i nutrizionisti raccomandano un apporto giornaliero di 25 mg per gli adulti e di 0,7 mg per i bambini in età pediatrica, mentre durante la gravidanza l’integrazione può essere aumentata fino a 0,2 mg/die, che è la quota vitaminica trasferita al feto.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments