Domande frequenti sui semi di zucca

Ultimo aggiornamento: 07.12.23

 

Quanti semi di zucca mangiare al giorno?

Nonostante siano uno degli alimenti migliori per il nostro organismo, per poter scoprire i benefici apportati all’organismo attraverso i nutrienti in essi contenuti, è necessario seguire comunque una dieta sana e uno stile di vita equilibrato.

Detto ciò, la risposta alla domanda su quanti semi di zucca mangiare al giorno varia in base alle condizioni fisiche, quindi vi suggeriamo, in linea di massima, di integrare all’interno della vostra alimentazione circa 10 g, corrispondenti a circa 1/2 cucchiai da tavola.

Così eviterete di esagerare anche con i grassi che, per chi non lo sapesse, fanno salire vertiginosamente l’apporto calorico.

 

Come utilizzare i semi di zucca in cucina?

I semi oleosi ricavati dalla zucca sono molto versatili per diverse preparazioni, sia in ambito cosmetico, sia come ingrediente aggiunto in cucina.

Possono essere mangiati al naturale oppure integrati insieme ad altri alimenti, che ne migliorano le caratteristiche nutritive e il sapore, come spezie e verdure.

A tal proposito, chi non sa come si mangiano i semi di zucca, può provare a sposare questo ingrediente con gli spinaci, le carote o le zucchine, aggiungendo un po’ di curcuma e della salvia.

Vi suggeriamo anche delle vellutate di verdure arricchite con questo prodotto o con l’olio ricavato dallo stesso, di più facile assorbimento.

Cosa contengono i semi di zucca?

I semi di zucca sono un alimento molto nutriente, capace di apportare all’organismo una quantità di principi nutritivi molto importante, fornendo vantaggi anche nel breve periodo.

Da diversi anni sono conosciute le sue proprietà vermifughe; oltre questo, sono composti sia da grassi buoni, per circa il 50%, sia da carboidrati e proteine per, rispettivamente, il 24% e il 18%.

A questi, si aggiungono sali minerali come selenio e zinco, ma anche altri micronutrienti come la vitamina E, particolarmente sensibile all’azione del calore: anche per questo motivo è importante sapere come conservare i semi di zucca.

 

Cosa sono i semi di zucca?

Per alcuni nutrizionisti ed esperti, i semi di zucca sono definiti come “superfood” ovvero un “super cibo”, in virtù delle diverse qualità nutrizionali che vantano.

In particolare, sono raccolti da piante della famiglia delle Cucurbitaceae, coltivate specialmente in serre con climi controllati e senza l’utilizzo di OGM, nonostante in commercio siano presenti soluzioni meno sostenibili e biologiche.

La loro funzione in natura è quella di permettere la nascita di un vegetale, se piantati nel terreno, ma possono essere utilizzati per diversi scopi, come, per esempio, in cucina: ci sono diverse ricette che spiegano bene come tostare i semi di zucca e utilizzarli come snack pomeridiano.

 

Ci sono controindicazioni?

Questi alimenti possono fornirci un grande apporto nutrizionale, partecipando come elemento protagonista per il corretto funzionamento dell’organismo e del metabolismo.

Per questa ragione, chi ama anche il loro sapore, diventa un assiduo consumatore di questo prodotto naturale, aggiungendolo in preparazioni fredde e calde o in insalate.

Potrete anche preparare delle barrette energetiche, dopo aver capito come sgusciare i semi di zucca. Per fortuna, questi alimenti non hanno particolari effetti negativi se assunti spesso e in quantità elevate, ma possono causare un leggero mal di stomaco o mal di testa, alzando la percentuale di colesterolo nel sangue.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI