Come utilizzare i semi di zucca

Ultimo aggiornamento: 30.01.23

 

Nei paragrafi che seguono troverete alcuni suggerimenti per utilizzare al meglio i semi di zucca, sia in ambito estetico sia nel mondo della cucina.

In questo modo avrete un quadro più completo sui possibili impieghi di questo tipo di prodotto, godendo appieno dei suoi benefici apportati all’organismo.

Gli utilizzi in cucina

Se si tratta della prima volta che scegliete un prodotto simile, vi servirà senz’altro capire come si mangiano i semi di zucca.

Questo particolare ingrediente è considerato uno dei migliori snack che esistano in circolazione, perché è naturale, spesso e volentieri biologico (quindi privo di sostanze chimiche) e, soprattutto, ricco di elementi nutritivi.

Questi ingredienti sono adatti anche come rimedio naturale, facendoli bollire in acqua o nel latte e ottenendo così un decotto utile per combattere l’insonnia: il sapore è un po’ simile all’orzata.

Imparando come tostare i semi di zucca con una semplice padella, può tornare comodo anche realizzare delle barrette energetiche, poiché vi basterà aggiungere solo altri alimenti con cui spezzare la fame di metà giornata.

La combinazione vincente è con i semi di sesamo e le mandorle sgusciate e tritate, quindi mescolate con un po’ di zucchero di canna e sciroppo di riso.

 

Conservarli in modo corretto

Se volete sapere come conservare i semi di zucca, perché non siete sicuri di come proteggerli dall’azione del calore, vogliamo suggerirvi una metodologia precisa che vi permette di assumerli anche a distanza di tempo.

Come suggeriscono le principali aziende produttrici direttamente sull’etichetta, è bene scegliere un ambiente lontano dalle fonti di calore, quindi optate per una dispensa lontana dai fuochi se scegliete di conservarli in cucina.

Quindi, anche l’esposizione al sole è sconsigliata, a meno che non vogliate piantarli in terrazza o sul balcone per far crescere una nuova zucca: in questo caso sarà necessario eseguire le classiche operazioni di giardinaggio.

In più, poiché si tratta di alimenti freschi, evitate zone della casa in cui c’è umidità, ovvero vicino al frigorifero, perché potrebbero marcire e quindi mantenere l’integrità per poco tempo.

Principi nutritivi e benefici

Nonostante siano degli alimenti di piccole dimensioni, i semi di zucca possono essere considerati come uno dei prodotti con proprietà benefiche eccezionali: basti pensare al fatto che permettono la crescita di una nuova pianta, quindi contengono principi nutritivi importanti per l’organismo.

In effetti, vantano un alto contenuto di triptofano, ovvero un aminoacido importante che permette la produzione di serotonina, aiutandoci a migliorare l’umore e a riposare più serenamente durante le ore notturne.

Se vi state chiedendo quanti semi di zucca mangiare al giorno per godere di questi vantaggi, il numero preciso non esiste, ma sicuramente può essere utile assumerne almeno 10 g. In più, questo alimento fornisce anche un buon apporto di Omega 3 e zinco, che forniscono una buona mano sia in pazienti affetti da ipertrofia prostatica benigna, sia in donne in gravidanza. 

Se fino a ora non li apprezzavate, adesso potrete dar loro una chance, magari imparando come sgusciare i semi di zucca e sgranocchiandoli durante il pomeriggio.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI