Come utilizzare un integratore per dimagrire

Ultimo aggiornamento: 30.01.23

 

Il piacere di esibire allo specchio (e anche in pubblico!) un fisico perfetto e snello, spinge molte persone ad acquistare degli integratori per dimagrire con l’obiettivo di accelerare significativamente il consumo di grassi e favorire la perdita del tessuto adiposo in eccesso.

Nelle righe che seguono abbiamo inserito alcuni piccoli consigli che vi aiuteranno a sfruttare al meglio questi supplementi alimentari, massimizzandone gli effetti termogenici.

Prima di tutto una dieta equilibrata

Voi credete nei miracoli? Se la risposta è sì, nel caso degli integratori dimagranti è meglio che smettiate di crederci, perché nessun brucia grassi, per quanto efficace e di buona qualità, potrà far sparire magicamente i chili di troppo.

Allora perché comprarli? Semplice, perché questi prodotti aiutano sì a perdere peso, ma solo se associati a una dieta sana e uno stile di vita più attivo.

Spesso, però, accade che anche seguendo un’alimentazione controllata, si faccia comunque fatica a eliminare il grasso in alcune zone critiche del corpo, come la pancia e i fianchi.

Ed è qui che entrano in gioco i nostri beneamati integratori termogenici, il cui obiettivo è quello di incentivare l’organismo a trasformare le calorie assunte con il cibo in energia da bruciare, facilitando così lo smaltimento dei depositi adiposi.

 

Consultare il medico

Sebbene l’acquisto degli integratori dimagranti non sia soggetto ad alcun obbligo di ricetta medica, ciò non toglie che sia sempre buona norma chiedere un parere al proprio medico in caso di utilizzo prolungato, quando si assumono contestualmente farmaci per curare specifiche malattie, in presenza di determinati disturbi psicofisici o qualora ci si trovasse in particolari condizioni (come la gravidanza e l’allattamento).

Raccomandiamo, inoltre, di leggere sempre con attenzione il foglietto illustrativo e la lista degli ingredienti contenuti nella formulazione per accertarsi delle relative controindicazioni e delle modalità di assunzione consigliate dall’azienda produttrice.

 

Evitate comportamenti scorretti

Un errore molto comune è quello di ricorrere agli integratori dimagranti per compensare le scorrette abitudini alimentari, anzi c’è chi addirittura salta i pasti pensando che basti prendere la “pillolina magica” per perdere peso velocemente.

Certo, in questo modo gli effetti dimagranti del prodotto non tarderanno ad arrivare, ma a che prezzo? A farne le spese sarà soprattutto la propria salute, senza contare il tanto temuto “effetto yo-yo” che segue ciclicamente le diete ipocaloriche molto restrittive, con un veloce recupero dei chili persi durante i periodi di regime libero.

Ricordiamo, inoltre, che gli integratori per dimagrire non devono essere utilizzati per un periodo di tempo prolungato e sono sempre sconsigliati ai bambini e alle donne in gravidanza o allattamento.

Formati e prezzi

In vendita si possono trovare numerosi prodotti per dimagrire, alcuni molto efficaci e altri il cui unico effetto dimagrante riguarda, purtroppo, solo il portafoglio.

Pertanto, prima dell’acquisto è importante valutare con attenzione sia la qualità dei principi attivi scelti per la formulazione del prodotto sia il quantitativo di capsule presente nella confezione, che dovrebbe essere tale da coprire il proprio fabbisogno per un certo periodo di tempo.

Se, poi, non siete propensi a ingerire compresse di grandi dimensioni, potete sempre optare per formati più piccoli e facili da ingerire o magari acquistare un integratore in polvere da sciogliere in acqua.

Un ultimo consiglio è quello di evitare prodotti formulati con eccipienti artificiali che potrebbero risultare nocivi per la salute, mentre per i vegani e i vegetariani esistono composizioni specifiche che non vedono l’aggiunta di ingredienti di origine animale.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI