Gli 8 migliori integratori di echinacea del 2020

Ultimo aggiornamento: 28.09.20

0

 

Integratori di echinacea – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

Ampiamente utilizzata dalle popolazioni Sioux del Sud Dakota contro i morsi dei serpenti, l’echinacea è oggigiorno adoperata in tutto il mondo grazie alle sue proprietà antivirali, antinfiammatorie e antimicotiche. Se volete usufruire anche voi dei benefici di questa particolare pianta, nel seguente articolo troverete alcuni dei migliori prodotti attualmente presenti sul mercato online. Un esempio potrebbe essere Bio Atlantic Echinacea Bio 400 mg 200 Compresse, un integratore contenente la varietà purpurea, la più adatta per contrastare le influenze stagionali, oppure Esi Echinaid 60 Naturcaps, un supplemento alimentare caratterizzato da un prezzo vantaggioso e una composizione adatta anche ai vegani e ai celiaci. Continuate a leggere per scoprire quale di questi è più adatto alle vostre esigenze.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori integratori di echinacea – Classifica 2020

 

Se siete alla ricerca di un supplemento alimentare a base di echinacea, ma non sapete quale potrebbe essere quello più adatto alle vostre esigenze, qui di seguito troverete la classifica dei migliori articoli di quest’anno, scelti in base ai pareri di chi li ha acquistati.

 

 

1. Bio Atlantic Echinacea Bio 400 mg 200 Compresse

 

Uno dei prodotti più apprezzati della nostra classifica dei migliori integratori di echinacea del 2020, è quello proposto dall’azienda Bio Atlantic. Si tratta di un supplemento alimentare in pillole, contenente la varietà purpurea, quella più commercializzata e utilizzata per contrastare i sintomi da raffreddamento, e per fortificare il sistema immunitario contro le influenze stagionali.
Le compresse sono in totale 200, quanto basta per effettuare una cura di due o tre mesi, a seconda del dosaggio che deciderete di assumere. Gli ingredienti sono solo due: carbonato di magnesio, necessario a compattare le pillole, e la polvere di radice, la cui concentrazione è di 1200 mg per ognuna, probabilmente la più forte di questa classifica.
Il prodotto può essere utilizzato sia dagli adulti, sia dai bambini, tuttavia prima di proporlo a questi ultimi è bene contattare il proprio pediatra e valutare insieme il dosaggio e il modo di somministrazione più corretto.

 

Pro

Confezione: All’interno del flacone troverete ben 200 compresse, da poter utilizzare per due mesi.

Efficace: A quanto pare molti utenti si ritengono soddisfatti dell’acquisto, poiché dopo l’assunzione sono stati in grado di affrontare i periodi invernali al riparo dall’influenza.

Rapporto qualità/prezzo: Grazie alla buona quantità di pillole, al costo basso e agli ingredienti provenienti da agricoltura biologica, questo risulta essere uno dei prodotti più venduti del momento.

 

Contro 

Pillole: Queste risultano essere un po’ grandi e ruvide, tuttavia, nel caso non riusciate proprio a deglutirle, è possibile dividerle e assumerle separatamente.

Acquista su Amazon.it (€11,9)

 

 

 

2. Esi Echinaid 60 Naturcaps

 

Se siete alla ricerca di un supplemento alimentare più forte, con cui poter affrontare al meglio le stagioni fredde, in cui il sistema immunitario spesso si abbassa, potrete eventualmente prendere in considerazione questo.
A differenza di altri prodotti a base di echinacea, questo proposto da Esi contiene anche altri ingredienti: per esempio l’uncaria, una pianta dalle proprietà antivirali e immunostimolanti, e l’acerola, capace di diminuire gli zuccheri e il colesterolo cattivo nel sangue.
Presente anche la rosa canina, conosciuta per riuscire a migliorare l’assorbimento di ferro e calcio, e infine la vitamina C, che aiuta a proteggere il corpo dai virus e altri agenti patogeni. Anche se il costo potrebbe sembrare eccessivo per una confezione da 60 capsule, questo è giustificato dalla composizione dell’integratore in sé.
Viene apprezzato dagli acquirenti sia per la sua efficacia, sia per la totale assenza di ingredienti di origine animale e glutine, dunque perfetto per chi segue una dieta vegana o soffre di intolleranze specifiche.

 

Pro

Completo: Una buona scelta dell’azienda è stata quella di inserire altre piante che contribuiscono al rafforzamento del sistema immunitario.

Contro il raffreddore: Molti utenti hanno riscontrato degli effetti positivi durante gli stati febbrili, diminuendo notevolmente i sintomi durante l’assunzione.

Pillole: Effettuando una comparazione con altri prodotti simili, le capsule non contengono allergeni e ingredienti di origine animale, dunque adatte agli utenti vegani e vegetariani

 

Contro 

Efficacia: Come per altri integratori naturali, i suoi effetti sono soggettivi e cambiano anche a seconda dell’età, del sesso e del modo in cui viene assunto, se regolarmente o meno.

Acquista su Amazon.it (€13,92)

 

 

 

3. Naturalma Echinacea Angustifolia Radici Tintura Madre Analcolica 100 ml

 

Per chi non ama gli integratori in pillole, poiché troppo grandi oppure con un dosaggio eccessivamente elevato per la propria situazione, potrebbe prendere in considerazione l’acquisto di una tintura madre.
Quella proposta da Naturalma, un’azienda totalmente italiana con sede a Bologna, è una soluzione a base di acqua pura e radice di echinacea nella varietà angustifolia, quella maggiormente attiva contro i virus e le micosi.
A differenza di altri prodotti simili in gocce, questa non contiene alcol, ed è quindi adatta anche a chi necessita di rafforzare il sistema immunitario dei più piccoli. Alcuni utenti infatti la somministrano ai bambini, aggiungendola a un cucchiaino di miele, evitando così di far sentire il gusto leggermente amarognolo.
La boccetta contiene 100 ml di soluzione concentrata al 10%, da assumere da una a tre volte al giorno a secondo dell’esigenza. Considerata la quantità di soluzione, il prezzo potrebbe sembrare eccessivo, tuttavia è giustificato dalla qualità e dall’efficacia del prodotto.

 

Pro

Dosaggio: A differenza delle compresse, in questo caso sarete voi a scegliere la posologia a seconda delle esigenze del caso.

Ingredienti: Quelli presenti in questo integratore sono totalmente di origine naturale, inoltre non vi è alcol, dunque può essere assunto anche dai bambini.

Azienda: Naturalma ha sede in Italia, ed è da sempre impegnata contro l’eccessiva produzione di materiale plastico e le inquinanti emissioni di CO2.

 

Contro 

Sapore: Nonostante non sia una soluzione a base di alcol, è possibile che talvolta il gusto possa essere confuso con questo. Il motivo è che la radice messa a macerare, anche se in acqua, rilascia sostanze che fermentano allo stesso modo del vino.

Acquista su Amazon.it (€14,9)

 

 

 

4. Aboca Immunomix Plus Opercoli Echinacea Sambuco e Uncaria

 

Un altro articolo che ci ha convinti al punto da volerlo inserire nella nostra classifica, è quello proposto da Aboca, un’azienda italiana leader nel settore farmaceutico fin dal 1978, e da sempre impegnata nella ricerca dei migliori prodotti a base di ingredienti di origine naturale.
In questo caso ci troviamo di fronte un supplemento alimentare a base di Echinacea pallida, la varietà meno comune con proprietà antivirali e antimicotiche. A questa è aggiunta una dose di Uncaria, una pianta dalle caratteristiche antinfiammatorie e immunostimolanti, e Sambuco, un tipo di bacca utilizzato nella fitoterapia, per liberare le vie respiratorie dal muco causato dal raffreddore.
All’interno della confezione troverete 50 opercoli, ovvero delle capsule contenenti la polvere delle varie radici, da assumere due volte al giorno per circa 20 giorni prima dell’inizio della stagione invernale.
Il prezzo non si può definire propriamente economico, tuttavia lo riteniamo giustificato dalla qualità e dalla quantità degli ingredienti utilizzati per la realizzazione.

 

Pro

Opercoli: Ogni capsula contiene 500 mg di principio attivo, caratterizzato dalla presenza dell’Echina2-LMF, ovvero l’estratto liofilizzato della radice di echinacea.

Ingredienti: Una buona idea quella di inserire più piante dalle proprietà benefiche, come il sambuco e l’uncaria, per migliorare l’effetto immunostimolante.

Confezione: Al suo interno non è presente un solo flacone, bensì due da 50 opercoli, dunque un’offerta tutto sommato piuttosto vantaggiosa.

 

Contro 

Costo: Non è certo il prodotto più economico della nostra classifica, ciò nonostante il prezzo è giustificato dalla qualità degli ingredienti e l’affidabilità dell’azienda.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Vitabay Echinacea Extract 4000 mg 90 Capsule Vegane

 

Chi ha la necessità di assumere un supplemento alimentare molto concentrato, potrebbe considerare l’acquisto di quello proposto da Vitabay, un’azienda tedesca sinonimo di qualità e sicurezza, grazie ai numerosi test a cui sottopone i suoi prodotti.
Si tratta di un integratore a base di echinacea purpurea, la varietà più diffusa e utilizzata per rafforzare il sistema immunitario contro le influenze stagionali causate dai virus e batteri.
All’interno della confezione troverete 90 capsule prive di glutine, lattosio e altri allergeni, realizzate tenendo conto delle esigenze degli utenti vegani e vegetariani, dunque completamente di origine vegetale.
A differenza di altri integratori simili, questo presenta una concentrazione di principio attivo maggiore, circa 4000 mg, che corrisponde all’82% della razione giornaliera consigliata. Tuttavia, essendo così alta, non è consigliabile somministrarla ai bambini molto piccoli, ed è preferibile in ogni caso consultare il proprio pediatra anche per quelli un po’ più grandi.

 

Pro

Dosaggio: Risulta essere più forte tra tutti gli altri integratori che è possibile trovare sul mercato, dunque dotato di un potere immunostimolante maggiore.

Rapporto qualità/prezzo: Questo è decisamente buono, considerata la concentrazione di principio attivo e il numero di pillole presenti in ogni confezione.

Per vegani: L’azienda Vitabay utilizza esclusivamente ingredienti di origine vegetale, privi di lattosio, glutine e altri ingredienti maggiormente allergizzanti.

 

Contro 

Effetti collaterali: Il dosaggio alto può essere un vantaggio per aiutare il sistema immunitario, tuttavia a volte risulta troppo pesante per chi ha l’intestino irritabile, causando spiacevoli mal di pancia.

Acquista su Amazon.it (€16,85)

 

 

 

6. Yogi Tea Echinacea 17 Bustine Filtro 30.6 gr

 

Nonostante non possa essere considerato a tutti gli effetti un integratore, data la mancanza di un’etichetta che descriva la posologia, la quantità di principio attivo e i valori nutrizionali, abbiamo comunque deciso di inserirlo in classifica, grazie alla qualità dei suoi ingredienti.
L’azienda Yogi Tea è una compagnia americana fondata da un insegnante di yoga di origini indiane, che produce articoli a base di erbe e spezie provenienti dall’India, ispirandosi alla filosofia ayurvedica.
In questo caso abbiamo di fronte una confezione con all’interno 17 bustine di tisana, ognuna contenente una miscela di echinacea al 14%, finocchio, zenzero, cicoria, cardamomo, pepe nero e altre spezie caratterizzate da proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie.
Inoltre sono presenti la cannella e la vaniglia, che oltre a essere benefiche donano un profumo e un aroma molto particolare all’infuso, rendendolo piacevole da sorseggiare durante le fredde serate d’inverno. Il prezzo potremmo definirlo piuttosto economico, considerata la notorietà dell’azienda e la qualità della miscela proposta.

 

Pro

Piacevole: Il sapore della tisana è piuttosto buono, nonostante quello dell’echinacea sovrasti gli altri ingredienti, è possibile percepirli all’olfatto e al retrogusto.

Efficace: Anche se si tratta soltanto di una tisana, se bevuta calda e tutti i giorni, può aiutare a contrastare i sintomi causati dall’influenza.

Prezzi bassi: All’interno della confezione troverete 17 bustine, contenenti numerosi ingredienti di agricoltura biologica a un costo quasi irrisorio.

 

Contro 

Non è un integratore: Come abbiamo già accennato nella nostra recensione, non si tratta di un supplemento alimentare vero e proprio ma di una tisana. Nonostante ciò, se assunta per periodi prolungati, può apportare gli stessi effetti benefici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Hering Biofluinum Echinacea

 

Cercando tra i prodotti venduti online più apprezzati dagli utenti, un altro supplemento alimentare che ci ha convinti è quello proposto da Hering, un’azienda che realizza esclusivamente farmaci omeopatici.
In questo caso ci presenta una confezione da 30 capsule di un integratore chiamato Biofluinum a base di echinacea, da utilizzare durante gli stati influenzali, per contrastare i dolori, fluidificare i muchi e abbassare la febbre.
Inoltre, può essere adoperato anche come cura preventiva, assumendoli prima dei periodi in cui l’esposizione ai virus è maggiore, per esempio l’autunno o l’inverno. A differenza di altri prodotti simili, questo farmaco omeopatico presenta una composizione molto particolare.
Contiene infatti l’1% di Anas Barbariae, Hepatis et Cordis extractum, i principi attivi da cui viene ricavato l’oscillococcinum, utilizzato contro i sintomi influenzali, e infine una diluizione di radice di echinacea.
Inoltre, nonostante sia in capsule, queste non vanno deglutite con dell’acqua, ma sciolte lentamente al di sotto della lingua, affinché arrivino direttamente al sistema circolatorio.

 

Pro

Prevenzione: La maggior parte degli acquirenti lo utilizza per fortificare il sistema immunitario e renderlo meno vulnerabile agli attacchi dei virus e batteri.

Sapore: Le capsule vanno sciolte sotto la lingua non presentano un gusto amaro, bensì molto dolce e simile allo zucchero.

Efficacia: Nonostante si tratti di un medicinale omeopatico, molti utenti hanno riscontrato degli effettivi benefici. Tuttavia, non è raccomandabile utilizzarlo come unico rimedio nel caso in cui i sintomi dell’influenza dovessero essere molto forti.

 

Contro 

Prezzo: Non è il prodotto più economico della nostra classifica, tuttavia si tratta di un medicinale particolare, non un semplice integratore, e necessita di una realizzazione più particolare e costosa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Optima Echinacea Forte 50 ml

 

Sapete che Optima fu fondata nel 1846 da un quacchero originario delle campagne dell’Inghilterra orientale? Quest’azienda è da sempre impegnata nella realizzazione di prodotti fitoterapici e naturali, rispettando l’ambiente e utilizzando ingredienti certificati e di alta qualità.
Infatti ciò che ci propone è un supplemento alimentare a base di echinacea, in una boccetta contenente 50 ml di tintura madre, composta sia dalla varietà purpurea, sia quella angustifolia.
È un estratto puro e con una percentuale molto alta di principio attivo, che lo rende un valido rimedio contro i sintomi dell’influenza più acuti, oppure da utilizzare come prevenzione, se assunto prima delle stagioni più fredde dell’anno.
La quantità di prodotto forse è un po’ troppo scarsa, considerato il costo complessivo: tuttavia quest’ultimo è giustificato dalla qualità degli ingredienti utilizzati per la realizzazione.
Se volete sapere dove acquistare questo prodotto, vi invitiamo a cliccare sul link presente poco più in basso.

 

Pro

Per l’apparato respiratorio: La particolarità di questo integratore di echinacea è che riesce a essere un valido aiuto in caso di congestione nasale, anche quelle più persistenti.

Effetto immediato: Molti utenti si ritengono soddisfatti dell’acquisto, dopo aver notato degli effettivi miglioramenti già dopo pochi giorni dell’inizio della cura.

Per vegani e vegetariani: Il prodotto è completamente naturale, e realizzato senza l’utilizzo di ingredienti di origine animale.

 

Contro 

Sapore: Il problema delle gocce è che, a differenza delle capsule, devono essere sciolte in acqua e bevute, rilasciando un forte e particolare aroma di echinacea, non sempre gradito.

Acquista su Amazon.it (€9,27)

 

 

 

Guida per comprare un integratore di echinacea


Per agevolarvi nella scelta del miglior integratore di echinacea più adatto alle vostre esigenze, abbiamo pensato di inserire in questo articolo una sezione dedicata alle caratteristiche che ogni buon prodotto dovrebbe avere.

Perché assumere l’echinacea

Prima dell’acquisto di un supplemento alimentare, è necessario chiedersi se è davvero ciò di cui abbiamo bisogno. L’echinacea è un particolare fiore originario del Nord America, da sempre adoperato dalle popolazioni indigene per curare le malattie veneree, oppure per eliminare dal corpo il veleno causato dai morsi di insetti e serpenti, molto frequenti all’epoca.
Tuttavia, col passare dei secoli e con l’avvento della colonizzazione, le conoscenze riguardo questa pianta si estesero in tutto il mondo, e così anche il suo utilizzo divenne frequente in Europa.
Fu in questo modo che si scoprirono altre proprietà benefiche, come quelle antinfiammatorie, immunostimolante e antivirali. Al giorno d’oggi l’echinacea viene impiegata durante i periodi invernali come protezione contro i virus stagionali e il raffreddore o in accoppiata a medicinali antipiretici, per diminuire i sintomi dell’influenza.

 

Le varietà

Sebbene al mondo esistano ben nove varietà di echinacea, soltanto tre di queste contengono dei principi attivi benefici al corpo umano: la purpurea è quella più diffusa e commercializzata, ha proprietà immunostimolanti e sembra possa preparare l’organismo contro l’attacco di agenti patogeni come i virus stagionali.
Inoltre la sua assunzione giornaliera può diminuire i sintomi causati dal raffreddore, come mal di testa, naso chiuso e mal di gola. L’angustifolia invece è più rara, così come la variante pallida che difficilmente si trova all’interno degli integratori alimentari.
Nonostante ciò, è stata ampiamente dimostrata la loro efficacia contro le micosi, le infiammazioni, anche quelle a carico della pelle, e l’ossidazione precoce delle cellule

 

Quando non assumerla

Anche se possa sembrare innocua, considerata l’assenza di vere e proprie controindicazioni, l’echinacea è una pianta facente parte della famiglia delle asteraceae, comunemente conosciuta a causa dei suoi pollini che causano reazioni allergiche durante i mesi estivi.
Per questo motivo il suo impiego è da escludersi se si è un soggetto allergico a tali sostanze, poiché anche l’ingestione, e non solo l’inalazione, potrebbe provocare effetti collaterali gravi, e addirittura lo shock anafilattico.
Inoltre, anche gli utenti in terapia con farmaci immunosoppressori, statine, corticosteroidi e tutti quelli che vengono smaltiti dal fegato dovrebbero evitare l’assunzione di un integratore a base di echinacea, poiché questo potrebbe diminuire o alterare l’assorbimento di tali medicinali.
Per quanto riguarda i bambini, le donne in stato di gravidanza o allattamento è opportuno prestare attenzione, e consultare preferibilmente il proprio medico prima dell’acquisto.

 

Formato

In commercio è possibile trovare numerosi preparati a base di tale pianta, ma se siete indecisi su quale integratore di echinacea comprare siete giunti nel posto giusto. La prima cosa durante la scelta del miglior prodotto è capire quale formato si preferisce assumere: le compresse, le tisane oppure la tintura madre.
Ognuno di questi ha sì le stesse proprietà, tuttavia può avere dosaggi e modi di somministrazione molto differenti. Anche l’efficacia può cambiare molto, per esempio l’infuso è molto più blando, ma può essere bevuto più volte al giorno tra un pasto e l’altro per rilassarsi e ottenere tutti i benefici della pianta.
Il preparato idroalcolico invece va sciolto in acqua, e la posologia è più variabile e personalizzabile rispetto alle compresse, le quali vanno assunte una o due volte al giorno, a seconda della situazione.

 

Eccipienti

Durante l’acquisto di un qualsiasi integratore, a prescindere dal prezzo e dalla qualità dell’azienda produttrice, è altamente consigliato consultare la lista degli ingredienti e controllare se fra questi sono presenti elementi che potrebbero causare reazioni allergiche.
È sempre preferibile optare per compresse prive di lattosio, glutine, coloranti e conservanti artificiali. Inoltre, se seguite una dieta vegana o vegetariana, è opportuno controllare se all’interno delle capsule siano presenti ingredienti di origine animale.
Infine, in caso di soggetti allergici o dall’intestino più sensibile, sconsigliamo l’acquisto di prodotti sulla cui scatola non è presente affatto la lista degli ingredienti, che non solo potrebbero essere di dubbia provenienza, ma contenere tracce di sostanze potenzialmente pericolose.

Rapporto qualità/prezzo

Il costo di un buon integratore a base di echinacea può variare a seconda del formato, della percentuale di principio attivo e della notorietà dell’azienda. Se volete conoscere quali sono i gli articoli più apprezzati del momento, in questo articolo potrete trovare la classifica dei migliori prodotti del 2020, scelti in base alle recensioni degli utenti che li hanno provati.

 

 

 

Come usare un integratore di echinacea

 

Se avete appena acquistato un nuovo supplemento alimentare a base di echinacea, ma non sapete come, quando e perché assumerlo, in questa breve sezione vi daremo qualche suggerimento circa le dosi da ingerire, la durata del trattamento e le possibili interazioni con altri farmaci.

La funzione dell’echinacea

L’echinacea è una particolare pianta originaria del Nord America, utilizzata fin dall’antichità dalle popolazioni indigene locali come rimedio contro i morsi di animali velenosi, oppure come cicatrizzante.
Tuttavia, in seguito alla sua diffusione nel resto del mondo, e grazie ai numerosi studi condotti nel corso degli anni, si è scoperto che la sua radice potrebbe essere considerata un vero e proprio antibiotico naturale, contrastando i sintomi dell’influenza e del raffreddore.
Inoltre, la sua assunzione preventiva durante le stagioni più rigide può migliorare il sistema immunitario e renderlo più forte contro i virus e gli altri agenti patogeni, che spesso circolano in quei periodi.
Esistono nove varietà di echinacea, ma quelle che hanno dimostrato di avere delle proprietà benefiche sono soltanto tre: angustifolia, purpurea e pallida, ognuna delle quali presenta un complesso di elementi chimici leggermente differente l’uno dall’altro. In ogni caso, quelle più commercializzate e più diffuse sono le prime due.
Se volete avere maggiori informazioni su come scegliere un buon integratore di echinacea, vi invitiamo a leggere la guida all’acquisto presente in questo articolo.

 

Dosaggio

Questo dettaglio può cambiare in base alla tipologia di integratore che avrete acquistato: per uno in capsule o compresse, è probabile che vi sia indicata la percentuale di principio attivo sulla confezione.
In questo caso la dose dovrebbe essere di una o due pillole al giorno, facendo attenzione a non superare la razione raccomandata riportata sul foglietto illustrativo. Per quanto riguarda l’estratto idroalcolico, ovvero la tintura madre, la somministrazione avviene per gocce, che saranno dieci, 20 o addirittura 40, in base alla percentuale di estratto di radice.
Infine, è necessario tenere in considerazione per quale scopo è stata scelto un integratore di echinacea: per la prevenzione durante l’inverno, è possibile assumere una dose minore. Durante gli stati febbrili, invece, per accelerare il processo di guarigione, è preferibile aumentare il numero di compresse giornaliere, così come le gocce.

 

Per quanto tempo assumere l’echinacea

Secondo l’EMEA, l’agenzia europea per i medicinali, la durata della somministrazione non dovrebbe superare i dieci giorni e dovrebbe essere usato solo per brevi periodi di tempo, in concomitanza dell’affezione in corso.
Tuttavia, su alcuni dei più comuni integratori, è riportata una posologia differente, di almeno 20 giorni, probabilmente dovuta alla percentuale di principio attivo più bassa rispetto ad altri.

Effetti collaterali

Prima dell’acquisto di un supplemento alimentare a base di echinacea, vi suggeriamo di contattare il vostro medico per conoscere le possibili interazioni con i farmaci che prendete solitamente.
L’uso di questa radice è sconsigliato durante la gravidanza e l’allattamento, ai bambini di età inferiore a un anno, e nel caso di accertate, o ipotetiche, malattie autoimmuni. Questo perché, a causa dell’azione immunostimolante, potrebbe diminuire l’efficacia dei farmaci inibitori.
Infine, è assolutamente scoraggiato l’utilizzo alle persone allergiche alle asteraceae, poiché la varietà purpurea potrebbe indurre gli stessi effetti collaterali dati dai pollini stagionali, e persino lo shock anafilattico.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Che cos’è l’echinacea?

L’echinacea è una pianta erbacea perenne originaria del nord America, presenta dei particolari fiori violacei e gli stami di un colore simile alla porpora. Si tratta di un genere molto vasto, considerato che è possibile trovare ben nove specie differenti, tuttavia quelle che hanno delle proprietà benefiche per il corpo sono soltanto tre: l’angustifolia, la purpurea e la pallida.
Era anticamente utilizzata dai Sioux, un gruppo etnico indigeno della regione Dakota, che la adoperavano per curare numerose malattie, tra cui quelle causate dai morsi di serpente e la sifilide.
Grazie alla sua grande adattabilità a diverse temperature e climi, è possibile trovarla ovunque: sulle montagne rocciose, nelle pianure oppure nelle zone lacustri, tuttavia si è ormai diffusa anche in Europa, dove potrete acquistarla all’interno dei vivai più forniti.

A cosa serve l’echinacea?

Come abbiamo visto, questa particolare pianta era già utilizzata dai nativi americani per curare le ferite infette, per contrastare gli effetti del veleno dei morsi di insetti e di serpenti, oppure contro l’avanzamento delle malattie veneree.
Tuttavia, con il passare degli anni e la diffusione dell’echinacea è stato possibile confermare la sua azione antivirale e protettiva nei confronti del sistema immunitario. Per questo motivo è spesso indicata durante l’inverno per la prevenzione contro l’influenza stagionale, la bronchite, il raffreddore, oppure per diminuire i sintomi causati dalle infezioni del tratto urogenitale.
Secondo alcune ricerche più recenti, si è potuto notare come la sua assunzione possa anticipare addirittura la formazione di masse tumorali, oltre a contrastare l’invecchiamento e migliorare la produzione di collagene da parte delle cellule dell’epidermide.
Nonostante ciò, non è possibile confermare del tutto tali notizie, poiché non ci sono ancora stati abbastanza studi a riguardo.

 

Chi può assumere l’echinacea?

Questa miracolosa radice può essere ingerita da grandi e piccini indistintamente dal sesso, grazie alle sue proprietà immunostimolanti e protettive. Tuttavia, è assolutamente sconsigliata a chi è allergico alle Asteracee, a chi soffre di patologie autoimmuni o è in cura con farmaci particolari, medicinali che inibiscono la risposta immunitaria dell’organismo.
Inoltre, sembra possa creare problemi in caso di gravidanza o allattamento, dunque è opportuno consultare il proprio medico se vi trovate in una di queste situazioni.

 

Dove acquistare l’echinacea?

L’echinacea è una particolare pianta che ha delle infiorescenze di colore viola, molto apprezzate anche come ornamento all’interno di giardini o terrazzi, e per questo motivo è possibile reperirle facilmente anche nei vivai.
Tuttavia, le varietà disponibili non hanno le stesse proprietà che potreste avere con un integratore già confezionato, dunque per quanto sia bella, è consigliabile acquistare direttamente un supplemento alimentare all’interno di una farmacia, in un’erboristeria o nel reparto biologico dei supermercati più forniti.
Se invece non avete voglia di andare in giro per i negozi per valutare le offerte, potrete eventualmente consultare i siti online, più forniti e con proposte a prezzi più vantaggiosi.

 

Quanto costa un integratore a base di echinacea?

Il valore di un supplemento alimentare del genere cambia a seconda della formulazione del prodotto: uno che presenta una concentrazione maggiore di principio attivo avrà probabilmente un costo maggiore rispetto a un altro più blando.
Inoltre, questo può dipendere anche dalla notorietà dell’azienda, dalla varietà della radice utilizzata e dal formato; tuttavia, generalmente il prezzo di un buon prodotto non dovrebbe superare la ventina di euro.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments