Domande frequenti sulle tisane

Ultimo aggiornamento: 30.01.23

 

A cosa serve la tisana al finocchio?

La tisana al finocchio è particolarmente indicata per trattare i problemi di stomaco e intestino. Questa bevanda infatti allevia diversi disturbi quali: flatulenza, meteorismo, bruciori, gonfiore, crampi, dissenteria, ecc.  

In pratica si tratta di un antispasmodico naturale, che è in grado di rilassare lo stomaco e l’intestino, migliorando la digestione e alleviando i crampi. La tisana al finocchio è indicata anche per chi soffre di sindrome da colon irritabile.

A cosa serve la tisana depurativa?

Una tisana depurativa offre diversi benefici al corpo e assolve molteplici funzioni.

Prima di tutto si tratta di una bevanda che è in grado di eliminare le scorie e le tossine dall’organismo, inoltre favorisce il drenaggio dei liquidi, riducendo i problemi di ritenzione idrica.

Se volete depurare il fegato per esempio, potete preparare delle tisane a base di tarassaco o di carciofo; diversamente potete fare anche delle tisane al cardo mariano, alla menta e alla liquirizia.

 

Quante tisane si possono bere in un giorno?

Per rispondere con esattezza a questa domanda è consigliabile consultare il proprio medico curante, in quanto potreste essere intolleranti ad alcuni ingredienti e non saperlo.

Per questo motivo vi suggeriamo di non esagerare mai nell’assunzione di tisane, nonostante si tratti di bevande benefiche.

In poche parole è bene non berne più di una tazza al giorno e cambiare spesso tipologia di tisana, alternando varie miscele.

 

Quando è consigliabile bere delle tisane?

Dipende dalle esigenze del vostro organismo. Considerate che le tisane sono composte prevalentemente da acqua, pertanto risultano molto utili per reidratare il corpo, specialmente se non siete abituati a bere acqua durante la giornata.

Le tisane possono essere assunte sia di giorno sia di sera, prima di andare a letto, in quanto possono aiutare a conciliare il riposo.

 

A che cosa serve una tisana snellente?

Le tisane snellenti sono indicate per chi sta seguendo una dieta per dimagrire e per sgonfiarsi. Tra quelle più diffuse c’è la tisana al matè e verbena, oppure quella con radice di liquirizia e menta piperita. Quest’ultima è un ottimo antiossidante e stimolante per la diuresi, inoltre dona un senso di sazietà.

Previo consulto medico, è possibile consumare questo tipo di tisane anche due volte al giorno.

Chiaramente è bene non eccedere nell’assunzione di queste bevande, onde evitare di andare incontro a un abuso che potrebbe vanificare tutti i benefici ottenuti.

Qual è la migliore tisana da assumere dopo cena?

Le tisane che possono essere assunte dopo cena, per digerire meglio e per ridurre il gonfiore allo stomaco sono molteplici. Tra quelle più diffuse ed efficaci vi suggeriamo quelle composte dai seguenti ingredienti: menta e camomilla, anice, liquirizia.

Queste tisane possono essere bevute tranquillamente al posto del caffè.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI