Gli 8 Migliori integratori per la sindrome premestruale del 2021

Ultimo aggiornamento: 26.07.21

 

Integratori per la sindrome premestruale – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

Stanchezza, cefalea, tensione mammaria, instabilità emotiva, irritabilità: sono alcuni dei sintomi che compaiono una o due settimane prima del mestruo. Quando il quadro clinico associato alla sindrome premestruale è tale da interferire con la normale attività domestica e lavorativa, si può ricorrere a degli integratori alimentari formulati con principi attivi volti a ridurre la percezione del dolore e il disagio che si manifesta in questi periodi. Per darvi una mano a individuare quelli più adatti, abbiamo preparato una classifica che raggruppa alcuni dei migliori prodotti attualmente disponibili sul mercato. A tal proposito, vi invitiamo a dare subito un’occhiata a N2 Natural Nutrition con Olio di Enotera perché caratterizzato da una confezione ricca di capsule a lento rilascio che aiutano a ripristinare l’equilibrio ormonale dell’organismo per tutto il mese. Anche Buscofen Premestruale è un valido alleato per recuperare le forze, poiché arricchito con magnesio, vitamina B6 e calcio per contrastare i disturbi del ciclo e alleviare la spossatezza fisica e mentale.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori integratori per la sindrome premestruale – Classifica 2021

 

Quando si tratta di contrastare i disturbi che precedono il ciclo ovarico, le offerte relative ai migliori integratori per la sindrome premestruale non mancano di certo, generando di conseguenza non poca confusione in chi si appresta a effettuare un acquisto del genere. Se dopo aver confrontato i prezzi e le caratteristiche dei prodotti più venduti non avete idea di quale scegliere, la nostra classifica qui di seguito vi fornirà tutti gli strumenti necessari per prendere la giusta decisione. Se, poi, volete sapere dove acquistare l’articolo di vostro interesse o conoscerne il costo, vi invitiamo a utilizzare il link che segue ciascuna recensione per essere indirizzate allo store online che lo propone a prezzi bassi.

 

 

1. N2 Natural Nutrition Integratore Premestruale con Olio di Enotera

 

L’integratore premestruale proposto da N2 Natural Nutrition si colloca al primo posto dei nostri consigli d’acquisto per il convincente rapporto qualità/prezzo e i buoni risultati riscontrati dalle donne che lo hanno provato, dai cui pareri si evince una certa soddisfazione in merito all’effettiva riduzione dei sintomi che compaiono nei giorni meno amati del mese.

Il principale responsabile dell’efficacia del prodotto è l’olio di Enotera, una pianta appartenente alla famiglia delle Onagraceae e originaria dell’America Settentrionale che, grazie alla particolare ricchezza in acidi grassi polinsaturi, aiuta a contrastare la tensione mammaria e i gonfiori addominali agendo come potente vasodilatatore.

Formulato in forma di capsule softgel per garantire la massima concentrazione e purezza del fitocomplesso, non vede l’aggiunta di agglomerati e additivi artificiali per ridurre i disturbi sull’apparato gastrointestinale e massimizzare, di conseguenza, l’assorbimento dei principi attivi. Nella confezione trovano posto ben duecento pillole per fare in modo che l’utilizzo del prodotto possa protrarsi anche per più di sei mesi, così da non dover ripetere l’acquisto nel breve periodo.

 

Pro

Composizione: L’olio di Enotera spremuto a freddo aiuta a ripristinare l’equilibrio ormonale del corpo per alleviare i sintomi premestruali e della menopausa.

Contenuto: A differenza di altri prodotti venduti a un prezzo più economico, in questo caso è possibile effettuare una terapia più lunga grazie alla presenza nella confezione di ben duecento pillole a rilascio prolungato.

Naturale: Il prodotto è formulato senza l’utilizzo di ingredienti di origine animale per essere assunto in sicurezza anche da vegani e vegetariani.

 

Contro

Dosaggio: La necessità di dover assumere almeno quattro compresse al giorno per ottenere i benefici sperati potrebbe risultare scomoda per chi trascorre la maggior parte della giornata fuori casa per studio o lavoro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Buscofen Integratore Premestruale a base di Magnesio

 

Anche l’integratore premestruale Buscofen proposto dall’azienda farmaceutica francese Sanofi si è rivelato molto valido nella lotta contro i sintomi che affliggono le donne qualche giorno prima del ciclo, poiché formulato con un complesso di principi attivi la cui azione sinergica contribuisce alla riduzione della spossatezza e dei dolori legati alle alterazioni ormonali.

Oltre al magnesio e alla vitamina B6, che aiutano a tenere sotto controllo la produzione di ormoni da parte delle ovaie, nella formula del prodotto è presente anche una discreta quantità di vitamina E che esplica un’efficace azione antiossidante atta a proteggere i tessuti corporei dallo stress ossidativo.

Malgrado la buona qualità della composizione e i numerosi effetti positivi che è in grado di apportare all’organismo femminile, non si tratta però di un articolo conveniente dal punto di vista economico, in quanto nella confezione sono incluse solo quindici compresse effervescenti a fronte di un costo tra i più importanti sul mercato.

 

Pro

Rapidità d’azione: A rendere valido il Buscofen Premestruale è la composizione arricchita con magnesio e vitamine antiossidanti che assicura risultati apprezzabili già a seguito delle prime assunzioni.

Effervescenti: La formulazione in capsule effervescenti può far comodo a chi ha problemi di deglutizione o soffre di disfagia.

Con Vitamina B6: La presenza di piridossina, una vitamina che partecipa al metabolismo di carboidrati, grassi e proteine, contribuisce anche alla regolazione dell’attività ormonale e al normale funzionamento del sistema immunitario.

 

Contro

Rapporto quantità/prezzo: Rispetto ai principali prodotti concorrenti, in questo caso il costo del formato da sole quindici compresse è notoriamente più alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Solgar Integratore Premestruale Agnocasto

 

Tra i migliori integratori per la sindrome premestruale del 2021 si colloca anche quello proposto da Solgar, venduto in confezione da novanta compresse vegetali a un prezzo abbastanza conveniente in rapporto alla buona qualità complessiva.

A differenza di altri prodotti simili, in questo caso il principio attivo presente nella formulazione è l’estratto di Agnocasto, un fitocomplesso diventato da diversi anni uno degli indiscussi protagonisti di forum e riviste femminili. Il suo impiego, infatti, contribuisce ad armonizzare il bilancio ormonale del corpo al fine di regolare il sistema ovulatorio sia in caso di dismenorrea sia in presenza di disturbi neurovegetativi associati alla menopausa.

Grazie alla sua azione dopaminergica, il principio attivo agisce a livello dell’ipofisi per regolarizzare il rilascio della prolattina e riequilibrare, di conseguenza, il rapporto estrogeni/progesterone in modo da alleviare i disturbi del ciclo. Prima, però, di intraprendere il trattamento sarebbe opportuno parlarne con il proprio ginecologo per escludere l’insorgenza di potenziali effetti collaterali qualora si faccia uso di farmaci contraccettivi orali o si segua una terapia ormonale sostitutiva.

 

Pro

Convenienza: Se state cercando un prodotto per la sindrome premestruale che aiuti a regolare il bilancio ormonale a fronte di una spesa contenuta, la proposta di Solgar si rivela un’ottima scelta.

Vegano: Dal momento che l’integratore non contiene additivi artificiali né derivati animali, può essere assunto in totale sicurezza anche da vegani e persone allergiche.

Menopausa: L’estratto di Agnocasto si dimostra efficace anche nel contrastare le vampate di calore e gli altri potenziali disturbi associati al climaterio.

 

Contro

Effetti collaterali: Sarebbe opportuno evitare di prendere le compresse qualora si stia già seguendo una terapia ormonale sostitutiva, poiché il principio attivo potrebbe interferire con l’assunzione dei farmaci contraccettivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. GloryFeel Integratore per Ciclo Mestruale Vitex Agnus Castus

 

Un altro integratore premestruale che ci ha colpito particolarmente è quello proposto dall’azienda tedesca GloryFeel, che da anni si occupa della produzione di prodotti di elevata qualità a base di estratti di piante officinali.

Pensato appositamente per le donne che soffrono di mestruazioni molto dolorose, si caratterizza per l’alto dosaggio – pari a circa 10 mg – di estratto puro di pepe del monaco (Agnocasto) in ogni compressa, mentre il fatto che nella confezione siano presenti 240 unità permette di portare avanti la terapia per un periodo di otto mesi.

Inoltre, si tratta di un prodotto che non vede l’aggiunta di additivi artificiali, ingredienti di origine animale, lattosio e glutine per permetterne l’assunzione anche da parte dei vegani e delle donne che soffrono di specifiche intolleranze alimentari. Le capsule sono realizzate con un’innovativa tecnologia a rilascio graduale per migliorare l’assorbimento e la tollerabilità del principio attivo da parte dell’organismo, con effetti a lungo termine.

 

Pro

Qualità: Realizzato in Germania nel rispetto dei più alti standard di qualità e sicurezza previsti dalla legge, l’integratore GloryFeel si rivela efficace per quante sono alla ricerca di un valido aiuto per contrastare i dolori mestruali.

Quantità/prezzo: Una singola confezione permette di effettuare il trattamento per ben otto mesi a un prezzo molto conveniente.

Benefici: Dal momento che ogni compressa contiene 10 mg di estratto puro di Agnocasto, già dopo le prime assunzione sarà possibile riscontrare risultati apprezzabili.

 

Contro

Spossatezza: Nonostante si tratti di un integratore molto valido ed efficace, il fatto che non contenga magnesio né vitamine antiossidanti lo rende poco adatto per chi vuole contrastare anche la spossatezza fisica e mentale associata alla sindrome premestruale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Erba Vita Integratore Alimentare Agnocasto

 

Quella di Erba Vita è una delle proposte più gettonate tra le donne che vogliono migliorare il benessere psicofisico prima e durante il ciclo mestruale perché formulato con estratto secco di Agnocasto titolato allo 0,5% in agnuside.

Certo, non si tratta di un prodotto miracoloso che farà sparire magicamente la sintomatologia che caratterizza la sindrome premestruale, ma grazie alla lavorazione a freddo brevettata dall’azienda produttrice le proprietà analgesiche e antinfiammatoria del principio attivo rimangono inalterate per espletare i massimi benefici a seguito dell’assunzione dell’integratore.

Dopo quindici giorni di utilizzo sarà, infatti, possibile notare ottimi risultati contro i fastidiosi sintomi della dismenorrea, come la spossatezza fisica e la tensione mammaria, anche se il gusto amarognolo delle pillole risulta abbastanza spiccato e, di conseguenza, poco gradito alle utenti che hanno difficoltà a ingerire delle compresse dal sapore troppo amaro.

 

Pro

Concentrato: L’integratore Erba Vita vanta un elevato contenuto di glicosidi e flavonoidi per armonizzare il bilancio ormonale della donna e alleviare i sintomi della sindrome premestruale.

Lavorazione: Il procedimento di estrazione a freddo permette di mantenere intatte le proprietà analgesiche e antinfiammatorie dell’estratto di Agnocasto al fine di potenziarne i benefici una volta assunte le compresse.

Risultati: Molte utenti si ritengono soddisfatte dell’acquisto poiché hanno riscontrato un’effettiva riduzione dei dolori mestruali già dopo una settimana di trattamento.

 

Contro

Sapore: Le compresse tendono a sprigionare un gusto abbastanza amarognolo in bocca perché formulate senza aggiunta di aromi e additivi chimici volti a migliorarne la consistenza e il sapore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Pharmalife Integratore Premestruale Magnesium Donna

 

L’equilibrato apporto di magnesio e vitamina B6 è ciò che contraddistingue l’integratore premestruale di Pharmalife, che si presta a soddisfare le esigenze di quante vogliono combattere i disturbi del ciclo ovarico e favorire, al contempo, il normale funzionamento del sistema nervoso. Nella confezione trovano posto quarantacinque compresse da assumere tutte le mattine trenta minuti prima di colazione per contrastare la debolezza muscolare dovuta alla riduzione dei livelli ematici di calcio e potassio.

L’azione combinata dei sali organici di magnesio, oltre a migliorare l’assorbimento intestinale dei principi attivi contenuti, contribuisce anche all’integrità e alla funzionalità delle membrane cellulari stimolando la normale produzione di ormoni progestinici per ridurre la comparsa di dolori mammari, cefalea, gonfiore e ritenzione idrica.

Tuttavia, a differenza dei tradizionali integratori di origine naturale, in questo caso sono presenti additivi chimici e conservanti che potrebbero causare reazione avverse nei soggetti più sensibili, quindi prima di acquistare il prodotto è buona norma leggere il foglietto illustrativo per essere sicuri di non essere allergici a nessuna delle sostanze contenute.

 

Pro

Efficace: Il periodo che precede il flusso mestruale può diventare piuttosto turbolento a causa degli sbalzi d’umore e dei debilitanti dolori addominali, ma grazie all’azione sedativa e antidolorifica dell’integratore Pharmalife si potranno tenere sotto controllo questi fastidiosi disturbi.

Modalità d’uso: L’azienda ha reso le istruzioni molto chiare ed esaustive per permettere anche alle utenti meno esperte una rapida consultazione della composizione e del dosaggio del prodotto.

Rapidità d’azione: Grazie all’elevato contenuto di magnesio e vitamina B6, già dopo poche settimane di assunzione costante si potranno riscontrare i primi effetti positivi sull’organismo.

 

Contro

Reazioni avverse: La presenza di additivi artificiali e allergeni non lo rende ideale per chi soffre di intolleranze alimentari o allergie.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Vegavero Integratore per Ciclo Mestruale e Menopausa Agnocasto Bio

 

Vegavero è un’azienda tedesca specializzata nella produzione di supplementi alimentari rigorosamente biologici e naturali che possono essere assunti in sicurezza da chiunque, vegani e celiaci compresi. Non a caso, ciò che contraddistingue il suo integratore per la sindrome premestruale è la formula al netto di additivi e ingredienti di origine animale che migliora la biodisponibilità dei principi attivi contenuti e, quindi, la loro efficacia.

Ogni compressa contiene 150 mg di estratto di Agnocasto proveniente da filiere biologiche e controllate in ogni fase del processo produttivo per contrastare i disturbi legati al ciclo mestruale senza pericolo che si manifestino reazioni avverse che potrebbero peggiorare la situazione.

Inoltre, l’associazione del fitocomplesso alla vitamina C naturale estratta da Acerola biologica contribuisce a migliorare la risposta terapeutica dell’organismo dopo l’assunzione delle compresse a fronte di una ridotta tossicità sistemica. La confezione contiene 180 capsule vegane che permettono di effettuare il trattamento per sei mesi senza spendere un occhio della testa.

 

Pro

Biodisponibilità: Ciò che contraddistingue l’integratore Agnocasto Bio di Vegavero dai principali prodotti concorrenti è la speciale formula arricchita con vitamina C che migliora l’assorbimento dei principi attivi a livello intestinale.

Per tutti: L’assenza di additivi, allergeni e derivati animali lo rende adatto sia per le donne che seguono una dieta rigorosamente vegana sia per chi soffre di specifiche intolleranze alimentari.

Facili da deglutire: Le utenti si sono dette molto soddisfatte anche della facilità di assunzione delle compresse, che non presentano alcun sapore sgradevole e si possono anche aprire per sciogliere il contenuto direttamente nell’acqua.

 

Contro

Serve tempo: Dal momento che stiamo parlando di un prodotto completamente naturale, per riscontrare gli effetti sperati sarà necessario assumere l’integratore con regolarità e costanza per un periodo di tempo prolungato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Vegavero Integratore premestruale Female Balance Complex

 

La nostra classifica si conclude con l’integratore Female Balance Complex a marchio Vegavero, venduto a un prezzo non proprio popolare ma comunque ben proporzionato alla buona qualità complessiva e al quantitativo pari a 180 compresse.

La sua formula è stata arricchita con estratto di Agnocasto (Vitex agnus-castus), Alchemilla, Maca Rossa, ferro, magnesio e vitamine B2, B6, B9 e B12 nel rispetto delle norme di buona fabbricazione per supportare i cambiamenti ormonali femminili durante la sindrome premestruale senza comportare particolari reazioni avverse nemmeno a seguito di un utilizzo prolungato.

Indicato anche come terapia di supporto per il mantenimento dello stato di efficienza dell’apparato muscolo-scheletrico in caso di forti dolori muscolari e articolari, assicura una buona tollerabilità a livello gastrointestinale grazie al rapido assorbimento e all’elevata persistenza dei principi attivi a contatto con le mucose gastriche, mentre il sapore neutro delle compresse ne agevola l’ingestione.

 

Pro

Costo: Considerata l’affidabilità dell’azienda produttrice e l’uso esclusivo di ingredienti di origine naturale, riteniamo che il rapporto qualità/prezzo messo in campo da Vegavero sia più che soddisfacente.

Completo: Oltre all’estratto di Agnocasto, che aiuta a riequilibrare l’assetto ormonale femminile, nella formula del prodotto troviamo anche minerali, vitamine del gruppo B e flavonoidi per migliorare il benessere generale dell’organismo.

Vegano: Privo di additivi, OGM e allergeni, può essere assunto anche da chi segue una dieta vegana o soffre di intolleranze alimentari.

 

Contro

Menopausa: Sebbene il produttore dichiari che l’integratore sia indicato anche per contrastare i disturbi della sindrome climaterica, la maggior parte delle donne in menopausa afferma di non aver riscontrato alcun beneficio dalla sua assunzione, almeno per quel che riguarda l’insonnia e le vampate di calore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un integratore per la sindrome premestruale

 

Volete alleviare i dolori che precedono il mestruo ma non avete idea di quale integratore per la sindrome premestruale compare? Allora siete capitate nel posto giusto, perché qui di seguito troverete una guida dedicata alle diverse tipologie di prodotti disponibili in commercio e alle loro caratteristiche.

E per cominciare una rapida identificazione

Prima di spiegarvi come scegliere un buon integratore per la sindrome premestruale, diamo una rapida occhiata ai sintomi che annunciano l’arrivo delle mestruazioni, anche se è molto probabile che la maggior parte di voi li conosca già molto bene. Innanzitutto, il ciclo ovarico è un processo fisiologico che si ripete ogni 28 giorni a partire dalla comparsa del menarca, che avviene generalmente tra 10 e 14 anni, fino alla menopausa, che si manifesta generalmente intorno ai 45-50 anni e coincide con il termine della fertilità di una donna.

Ogni mese l’endometrio (ossia la tonaca mucosa che riveste internamente della cavità uterina) si inspessisce per accogliere l’ovulo fecondato e quando la fecondazione non avviene lo strato interno dell’utero si sfalda e viene espulso insieme alla cellula uovo non fecondata con il flusso di sangue che segna l’inizio delle mestruazioni.

In assenza di perdite ematiche si parla di amenorrea, che può essere dovuta a cattive abitudini di vita o specifiche patologie come la sindrome dell’ovaio policistico e il malfunzionamento tiroideo, nel qual caso sarebbe opportuno rivolgersi a un ginecologo per approntare un trattamento adeguato.

Per quanto riguarda i disturbi legati al ciclo mestruale, bisogna fare una distinzione tra sindrome premestruale (SPM) e dismenorrea: la prima racchiude un insieme di sintomi psichici e fisici (dolori, cefalea, tensione mammaria, instabilità emotiva, irritabilità e depressione) che si manifestano generalmente nei giorni che precedono le mestruazioni e scompaiono al loro arrivo, mentre la dismenorrea sono i dolori uterini associati al ciclo mestruale vero e proprio.

 

Come combattere i dolori mestruali

Pur trattandosi di un processo fisiologico del tutto normale, se la sindrome premestruale si accompagna a forti dolori si può ricorrere ad alcuni rimedi naturali capaci di donare un’immediata sensazione di sollievo. Tra questi, particolare gradimento riscuotono gli oli essenziali di achillea, lavanda, camomilla e geranio da applicare sulle zone doloranti per alleviare l’affaticamento, e le tisane a base di Agnocasto ed erbe officinali che riducono i gonfiori e favoriscono il benessere generale dell’organismo.

Tuttavia, se questi rimedi non si rivelano efficaci, ci si può rivolgere al medico o al farmacista per farsi consigliare un integratore alimentare ad azione mirata in grado di contrastare il malessere psicofisico che precede il ciclo.

In vendita si possono trovare diverse tipologie di supplementi, ognuno dei quali deve essere scelto con cura in base all’entità del disturbo e alle proprie condizioni generali di salute. Ciò premesso, i prodotti della migliore marca sono generalmente formulati con estratti vegetali e oligoelementi che agiscono sull’omeostasi cellulare e il sistema nervoso centrale per ridurre i sintomi legati alla SPM e, in particolar modo, i dolori al basso ventre.

I principi attivi più utilizzati sono: il magnesio, la cui dose giornaliera raccomandata è di circa 3 – 4,5 mg/kg; l’olio di Enotera che, in virtù delle sue spiccate proprietà antiflogistiche e vasodilatatrici, trova largo impiego nel trattamento e nella prevenzione di numerose patologie su base infiammatoria; e l’Agnocasto, una pianta appartenente alla famiglia delle Verbenacee capace di agire direttamente sull’ipofisi per incentivare la produzione degli ormoni progestinici.

Formato e quantità

Prima di procedere all’acquisto del miglior integratore per la sindrome premestruale è buona norma fare una comparazione tra i prodotti venduti online per capire quale formato possa fare al proprio caso. A tal proposito i supplementi in forma di compresse offrono diversi vantaggi, tra cui la giusta concentrazione di principio attivo in ogni perla che può far comodo a chi non ha intenzione di trafficare con diluizioni e dosaggi prima dell’assunzione.

D’altro canto, le soluzioni liquide e in polvere si rivelano ideali per quante non sono avvezze a ingerire delle capsule dalla consistenza dura o morbida, anche se sul fronte della praticità non sempre rappresentano la soluzione più idonea. In ogni caso, a prescindere dal tipo di formulazione scelta, è importante porre la massima attenzione alle modalità di assunzione consigliate dall’azienda produttrice, che sono generalmente indicate sul foglietto illustrativo o sull’etichetta del flacone.

Infine, se avete intenzione di fare una buona scorta di integratori per essere pronte a ogni evenienza ed evitare di acquistare ogni mese un nuovo articolo, potete optare anche per confezioni più capienti in modo da coprire il vostro fabbisogno per un periodo medio-lungo, prestando però attenzione alla data di scadenza del prodotto e seguendo i consigli del produttore per una corretta conservazione.

 

 

 

Rimedi e consigli per alleviare i sintomi premestruali

 

La sindrome premestruale è un disturbo che colpisce la maggior parte delle donne in età fertile, ma in modo diverso. Generalmente, si manifesta con una serie di sintomi di tipo fisico e psicologico che in certi casi rappresentano dei piccoli fastidi sopportabili e in altri possono trasformarsi in veri e propri disturbi debilitanti. A prescindere dalle implicazioni psicosomatiche, ci sono degli accorgimenti che possiamo adottare nei giorni che precedono il ciclo per liberarci dei dolori mestruali. Scopriamo insieme quali sono.

Esercizio fisico e rilassamento

Dal momento che svolgere una regolare attività sportiva contribuisce a ridurre lo stress, la tensione e l’ansia, che sono anche tre delle sintomatologie più frequenti della sindrome premestruale, vien da sé che una delle prime cose da fare per alleviare i dolori del ciclo sia proprio svolgere degli esercizi fisici mirati che aiutino a ritrovare il benessere psicofisico nei giorni meno amati del mese.

Pertanto, anziché restare a poltrire sul divano si consiglia di fare una passeggiata, qualche seduta di stretching o altre attività che aiutino a scaricare lo stress, distendere la zona lombare e rilassare la muscolatura che, a causa del calo di serotonina dovuto al flusso mestruale, risulta più tesa e contratta.

Tuttavia, dal momento che i cambiamenti ormonali che caratterizzano la comparsa del ciclo indeboliscono le articolazioni, è bene evitare allenamenti ad alto impatto e preferire discipline più rilassanti come il pilates, la corsa leggera all’aperto e la ginnastica posturale.

 

I rimedi naturali

Anche il ricorso ad alcuni rimedi naturali può rappresentare un’ottima soluzione per prendersi cura di se stesse nei giorni che precedono le mestruazioni. Tra i più efficaci ricordiamo: le tisane calmanti a base di piante ed erbe officinali (camomilla, menta, achillea, lavanda, cannella, zenzero e geranio), i pediluvi con acqua calda e senape in polvere o chiodi di garofano per alleviare i gonfiori alle gambe, l’aromaterapia con gli oli essenziali (che si possono utilizzare anche per effettuare dei massaggi sulle zone doloranti) e i sali da bagno da aggiungere all’acqua della vasca per concedersi un momento di relax e allentare così la tensione accumulata.

Alimentazione e integratori

Ebbene sì, tra i rimedi più efficaci per liberarsi dei dolori mestruali in modo naturale un’attenzione particolare va rivolta anche all’alimentazione. Oltre a scegliere con attenzione cosa inserire nel proprio regime dietetico prima della comparsa della SPM, bisognerebbe ridurre il consumo di carne rossa, zucchero e grassi “cattivi” che potrebbero aumentare i dolori. Al bando anche il caffè, le bibite gassate e il cioccolato poiché capaci di esacerbare alcuni sintomi, tra cui l’indolenzimento mammario, l’irritabilità e la depressione.

Al contrario sarebbe opportuno incrementare, sia attraverso la dieta sia con degli appositi supplementi alimentari, l’assunzione di magnesio, calcio e vitamina B6 che contribuiscono a potenziare il metabolismo della serotonina e l’omeostasi cellulare.

 

Cosa fare in caso di sintomi intensi

Se nonostante questi accorgimenti i sintomi non si attenuano sarà opportuno rivolgersi al ginecologo che, dopo aver valutato l’entità dei disturbi e le cause che ne hanno determinato la comparsa, potrà prescrivere la pillola contraccettiva o la somministrazione di estrogeni e progesterone per almeno sei mesi.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Quando inizia la sindrome premestruale?

Con il termine sindrome premestruale si intende quel ventaglio di sintomi che anticipano di 10/5 giorni la comparsa del ciclo mestruale.

 

Quanti giorni prima del ciclo si avvertono i sintomi?

Generalmente le prime avvisaglie della sindrome premestruale si manifestano dai primi giorni di ovulazione (14° giorno circa) e durano fino all’arrivo del flusso mestruale.

Quanto dura la sindrome premestruale?

La durata e l’intensità della SPM variano da donna a donna, per cui la sintomatologia può persistere da poche ore fino a dieci giorni, ma in genere cessa con l’inizio delle mestruazioni.

 

A cosa servono gli integratori per la sindrome premestruale?

Gli integratori per la sindrome premestruale sono delle supplementazioni alimentari ad azione mirata in grado di regolarizzare e contrastare i dolori che sopravvengono prima del ciclo mestruale. Tuttavia, in caso di dismenorrea acuta l’approccio terapeutico consigliato è quello a base di farmaci antinfiammatori non steroidei o anticoncezionali in forma di pillole al fine di ridurre l’intensità degli spasmi dell’utero.

 

Cosa contengono gli integratori per la sindrome premestruale?

In genere, questi complementi sono formulati con magnesio, calcio, vitamina E e B6, potassio, acido folico ed estratti vegetali, tra cui l’olio di Borragine e di Enotera. In vendita si possono trovare anche integratori 100% vegetali e cruelty-free pensati appositamente per chi segue una dieta rigorosamente vegana o vegetariana.

 

Quando assumere un integratore per la sindrome premestruale?

Anche se i principi attivi contenuti nella formula degli integratori per la sindrome premestruale sono, in genere, ben tollerati dall’organismo, è sempre buona norma non abusare di questi prodotti e assumerli solo quando necessario, meglio se dopo aver consultato il medico o il ginecologo.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI