Gli 8 migliori integratori per colesterolo del 2022

Ultimo aggiornamento: 24.05.22

 

Integratori per colesterolo – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

Quando i valori di colesterolo sono sempre alti, nonostante la dieta, è opportuno usare un integratore, che li faccia diminuire. Abbiamo dato un’occhiata a quelli più validi in commercio, con un occhio a quelli del web, che hanno prezzi più convenienti. Se non avete tempo per leggere le nostre recensioni, ecco una piccola anticipazione. CARDIOL® forte Integratore per il Colesterolo con Omega-3 EPA/DHA è un prodotto senza glutine, con monacolina K, acido folico, coenzima Q10, vitamina B12 e Omega 3. Molto valido il prezzo, in rapporto alle sue caratteristiche e ai risultati ottenuti. Ci ha convinto anche ArmoLIPID Plus Integratore Alimentare con Riso Rosso 60 Compresse, un presidio medico chirurgico disponibile nella confezione da 30 o 60 compresse.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori integratori per colesterolo – Classifica 2022

 

Problemi con gli accumuli di grassi nel sangue? Avete bisogno del miglior integratore per colesterolo tra quelli venduti online? Date un’occhiata alla comparazione che abbiamo fatto dei prodotti presenti sul web, per individuare dove acquistare quelli a prezzi bassi più indicati per voi.

 

 

1. CARDIOL® forte Integratore per il Colesterolo con Omega-3 EPA/DHA

 

Tra i migliori integratori per colesterolo del 2022 abbiamo incluso quello di Cardiol, un prodotto che spicca per il valido rapporto qualità/prezzo. Contiene 10 mg di monacolina K, derivata dal riso rosso fermentato e priva di citrinina, e 100 mg di CoQ10, che ne amplifica l’effetto.

Altre sostanze che lo compongono sono 450 mg di Omega 3, di cui 262 mg di EPA e 131 mg di DHA, che contribuiscono a mantenere il cuore sano, l’acido folico e la vitamina B12, che proteggono i lipidi dallo stress ossidativo.

Nella confezione sono presenti 30 capsule, da assumere nella quantità di una o tre prima di cenare; questo integratore colesterolo riso rosso è inoltre privo di glutine. Dovrete però aspettare almeno tre mesi di cura per vedere i primi effetti. 

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo di questo prodotto è molto conveniente in rapporto alla sua composizione e agli effetti benefici.

Ingredienti: Spiccano la monacolina K, in unione al CoQ10, che ne amplifica l’azione, l’acido folico, la vitamina B12 e gli Omega 3, per proteggere anche il cuore.

No glutine: Il prodotto è privo di questo elemento, quindi potrà essere assunto indistintamente da tutti.

 

Contro

Effetti: Dovrete fare almeno tre mesi di cura per poter apprezzare gli aspetti positivi di questo integratore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. ArmoLIPID Plus Integratore Alimentare con Riso Rosso 60 Compresse

 

Tra gli integratori per colesterolo alto più venduti troviamo quello di Armolipid Plus, un prodotto ricco di sostanze in grado di contrastare l’eccesso di questo elemento nel sangue. La Berberis Aristata E.S. favorisce il controllo dei trigliceridi plasmatici, mentre il riso rosso fermentato è ricco di monacolina K, utile a migliorare il metabolismo del colesterolo. 

Contiene inoltre il policosanolo, ovvero una miscela di alcoli grassi di origine naturale e il coenzima Q10, sostanze che potenziano l’effetto della monacolina e che si occupano anche della salute del cuore.

Potrete scegliere se optare per la confezione da 30 o 60 compresse: anche se non si tratta del prodotto più economico in commercio, è tra i più validi, infatti ha incontrato i pareri favorevoli di molti utenti. 

 

Pro

Composizione: Questo integratore può contare sulla monacolina K per contrastare l’accumulo di colesterolo, ma anche sulla Berberis Aristata E.S., sul coenzima Q10 e il policosanolo.

Confezione: Potrete scegliere se optare per la soluzione da 30 o 60 compresse, per provare il prodotto oppure iniziare una cura più lunga.

Effetti: Si tratta di un presidio medico, per cui potrete usare il prodotto con confidenza, godendo dei risultati positivi.

 

Contro

Costo: Non è l’integratore più conveniente in commercio, anche se la spesa da affrontare è da equiparare ai risultati ottenuti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. CARDIOLIP® Riso Rosso Fermentato 8 Ingredienti Attivi 30 CPR

 

Chi ha dubbi su quale integratore per colesterolo comprare, può fare affidamento su quello di Cardiolip, caratterizzato da un complesso valido in cui spicca la monacolina K, qui presente con 10 mg, insieme al coenzima Q10, al cardo mariano, astaxantina, policosanoli, shitake, auricolaria e foglie d’ulivo. 

Si tratta di un integratore per abbassare colesterolo al 100% naturale, privo di stearato di magnesio, glutine o anche lattosio, per cui può essere utilizzato anche dai soggetti con intolleranze e allergie.

Inoltre è un prodotto italiano, adatto a tutti i sessi e arriva in una scatola da 30 compresse, per cui il contenuto è sufficiente per un mese di trattamento. Dobbiamo però sottolineare che potrebbe non sortire gli effetti desiderati in casi particolarmente difficili e radicati.

 

Pro

Naturale: Questo integratore non contiene sostanze come lo stearato di magnesio, il glutine o il lattosio, per cui può essere assunto da tutti.

Ingredienti: Contiene monacolina K, coenzima Q10, cardo mariano, astaxantina, policosanoli, shitake, auricolaria e foglie d’ulivo. 

Italiano: Se siete fan del Made in Italy, perché vi fa sentire più sicuro, dovrete usare questo prodotto realizzato proprio nel nostro paese.

 

Contro

Effetti: In casi particolarmente difficili potrebbe non sortire gli effetti desiderati, per cui c’è da valutare a monte questo elemento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Line@ Diet Riso Rosso Plus K10 Fermentato 90 Compresse

 

Tra le offerte più interessanti del web troviamo anche l’integratore di Line@ Diet, che ha dalla sua un costo decisamente basso in rapporto alla qualità delle sue compresse e alla quantità di ben 90 pezzi, sufficienti per tre mesi di trattamento.

Questo prodotto è caratterizzato da un ingrediente molto importante, il riso rosso fermentato, che contiene la monacolina K in quantità 10 mg, un elemento indispensabile per garantire un buon contenimento dei valori di colesterolo.

Si tratta di un integratore approvato dal Ministero della Salute, che dovrete assumere la sera prima di cena con un po’ di acqua. Gli utenti si dicono soddisfatti dei risultati dovuti alla sua assunzione, ma un po’ meno dal sapore, non proprio gradevole, rispetto ad altri integratori simili.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo della confezione da 90 compresse è decisamente basso, vista anche la qualità del prodotto.

Ingredienti: Il riso rosso fermentato è qui presente nella forma della monacolina K, un elemento indispensabile per contenere i valori di colesterolo.

Risultati: Dopo i tre mesi di trattamento, per i quali è sufficiente una sola scatola, potrete già apprezzare la riduzione della quantità di colesterolo nel sangue.

 

Contro

Sapore: Non è il punto forte di questo prodotto, per cui potreste non gradirlo rispetto ad altri integratori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Erba Vita Integratore Alimentare di Riso Rosso Fermentato 

 

Quello di Erba Vita sembra a molti la soluzione giusta se non si sa come scegliere un buon integratore per colesterolo: grazie alla sua composizione, molto ricca di antiossidanti, riesce a regolare i valori di colesterolo LDL nel sangue.

Può contare infatti sulla monacolina K, ricca di antocianine, sul Berberis e sui policosanoli, tutte sostanze in grado di svolgere un’azione protettiva sul cuore, contrastando gli accumuli di lipidi nel sangue. In questo modo si vanno a regolare anche i trigliceridi, per mantenere le arterie pulite.

Il costo per la confezione da 60 capsule è molto interessante e alla portata di tutti, ma è necessario prestare attenzione se si hanno problemi gastrici, in quanto potrebbe causare dolore e reflusso. 

 

Pro

Prezzo: La confezione nuova ha un costo decisamente alla portata di tutti, considerando anche che contiene 60 capsule.

Ingredienti: Contiene monacolina K, Berberis e policosanoli, che contribuiscono a mantenere anche il cuore in salute.

 

Contro

Problemi gastrici: Se avete uno stomaco molto sensibile potreste avere difficoltà ad assumerlo, in quanto potrebbe provocare dolore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Esi Normolip 5 Controllo del Colesterolo 60 Naturcaps

 

Quelle di Normolip sono compresse vegetali, quindi prive di sostanze animali, per cui potranno essere assunte anche da chi è vegano. Non contiene neppure glutine, quindi anche i celiaci potranno usufruirne.

Tra gli ingredienti inclusi troviamo il riso rosso fermentato, il cromo, il gamma orizanolo, il coenzima Q10 e i policosanoli, tutte sostanze indispensabili per assicurare una buona pulizia di vene e arterie e una quantità di colesterolo più che sufficiente nel sangue.

La presenza del cromo, inoltre, mantiene nella norma i livelli di glucosio, contribuendo alla vostra salute. Il prodotto piace molto agli utenti che lo hanno usato, visti i suoi risultati, ma c’è chi lamenta di aver ricevuto le confezioni con una scadenza un po’ troppo ravvicinata. 

 

Pro

Vegetali: Le compresse contenute nella confezione sono prive di glutine e sostanze animali, quindi possono essere consumate anche dai vegani e dai celiaci.

Ingredienti: Conta sulla monacolina K, il gamma orizanolo, il coenzima Q10 e i policosanoli, oltre che sul cromo, utile per garantire buoni livelli di glucosio nel sangue.

Risultati: Sono molto validi, soprattutto se si considera che il trattamento dura almeno due mesi.

 

Contro

Scadenza: Alcune confezioni hanno una data ultima di consumo molto ravvicinata, per cui non potrete postularne l’uso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Agocap Riso Rosso Fermentato 60 Compresse Coenzima Q10

 

Integrare sostanze naturali, in grado di controllare i livelli di colesterolo, è la soluzione giusta per chi ha paura di incorrere in problemi più gravi. Quella proposta da Agocap sembra essere una valida alternativa ad altre tipologie di intervento, visto che mette a disposizione 60 compresse a un prezzo accessibile.

Può contare su componenti come il lievito di riso rosso e la berberina, che agiscono in maniera sinergica per inibire l’enzima hmg-coa, causa dell’accumulo di lipidi, e per controllarne i livelli. 

Contiene inoltre in coenzima Q10, le vitamine B6, B12 e l’acido folico, per un’azione antiossidante e per contrastare i livelli di omocisteina. Senza glutine o lattosio, arriva in una confezione salvafreschezza, ma le compresse hanno un gusto un po’ troppo amaro, secondo alcuni utenti.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo di questo integratore è in linea con la quantità di capsule incluse, 60, che basteranno per due mesi di trattamento.

Ingredienti: Oltre ai soliti monacolina K e berberina, qui ci sono anche il coenzima Q10, l’acido folico, le vitamine B12 e B6, per agire anche sul controllo dei livelli di omocisteina.

Senza glutine: Manca questo elemento come anche il lattosio, per cui potrete assumerlo anche se siete intolleranti a queste sostanze.

 

Contro

Sapore: Le compresse sono un po’ troppo amare, non consigliabili a chi ha un palato molto sensibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Lactoflorene Colesterolo 40 Buste 2x20buste

 

Quello di Lactoflorene è in integratore contro il colesterolo nella versione di pratiche bustine, da sciogliere in acqua, una soluzione gradita da molti utenti. A casa riceverete due confezioni da 20 bustine ciascuna, per un totale di 40, sufficienti per un trattamento di più di un mese.

Il costo è più basso rispetto a quello dei negozi fisici, motivo per il quale spesso viene preferito questo acquisto online. Al suo interno ci sono fermenti lattici vivi, riso rosso fermentato, vitamina PP e coenzima Q10, per garantire la salute di vene e arterie, ma anche del cuore.

Privo di glutine e lattosio, convince anche per il gusto piacevole, oltre che per gli effetti, apprezzabili dopo solo due mesi di trattamento. Tuttavia, se volete che agisca anche sui trigliceridi, non avrete i risultati sperati.

 

Pro

Bustine: Le scatole che vi arriveranno a casa sono due, ognuna contenente 20 bustine, per un totale di 40 pezzi, sufficienti per più di un mese di trattamento.

Costo: Molto conveniente, specialmente rispetto ai negozi fisici, dove è decisamente meno accessibile.

Senza glutine e lattosio: Ricco di riso rosso fermentato, coenzima Q10 e vitamina PP, non contiene questi due elementi, che possono dare fastidio a chi è intollerante.

 

Contro

Trigliceridi: Se volete che agisca anche su questo elemento, dovrete contare su un prodotto differente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un integratore per colesterolo

 

Il colesterolo alto è un problema abbastanza diffuso ed è un campanello d’allarme che non deve essere assolutamente sottovalutato. Innanzitutto la prima cosa da fare in questi casi, è correggere le cattive abitudini del proprio stile di vita, soprattutto quelle alimentari, che devono essere orientate verso una dieta sana e povera di grassi.

Spesso, per aiutare l’organismo ad abbassare il livello di colesterolo cattivo (LDL), è possibile associare al proprio percorso salutista, degli integratori specifici.

Nella seguente guida, vi forniremo dei consigli preziosi, affinché possiate orientare meglio i vostri acquisti e scegliere l’integratore per colesterolo più adatto alle vostre esigenze.

Gli integratori per colesterolo e l’alimentazione

Qualora gli esami del sangue dovessero evidenziare dei livelli di colesterolo molto alti, sarà premura del vostro medico di base, suggerirvi di cambiare immediatamente il vostro stile di vita e le vostre abitudini alimentari.

Probabilmente, dopo aver valutato accuratamente la situazione, questi potrebbe decidere di prescrivervi anche una terapia farmacologica da seguire, che prevede la somministrazione di sostanze specifiche, come le statine, che aiutano ad abbassare i livelli di grassi nel sangue.

Prima di arrivare a questo tipo di farmaci però, il dottore potrebbe consigliarvi di assumere degli appositi integratori per colesterolo.

Solitamente si tratta di prodotti realizzati con sostanze naturali, che aiutano l’organismo a smaltire i grassi e i trigliceridi nel flusso ematico.

Chiaramente, bisogna partire dal presupposto che gli integratori per colesterolo sono dei coadiuvanti, pertanto il loro effetto benefico è riscontrabile solo se il prodotto viene associato a una buona dieta e a uno stile di vita sano.

Per ciò che riguarda l’alimentazione, è bene prediligere cibi come pesce, legumi, cereali integrali e alimenti ricchi di fibre e limitare il consumo di cibi grassi come biscotti, latte (e derivati), insaccati, ecc.

Secondo degli importanti studi in ambito nutrizionale, per contribuire ulteriormente all’abbassamento dei livelli di colesterolo cattivo, sarebbe buona abitudine sostituire la carne almeno due volte alla settimana con dei cibi a base di soia.

 

Cosa contengono gli integratori per colesterolo

In genere, la maggior parte degli integratori alimentari per abbassare i livelli di colesterolo cattivo, che è presente in commercio, contiene diverse sostanze naturali, che sono in grado di offrire degli ottimi benefici all’organismo.

Tra gli ingredienti più usati ricordiamo gli steroli vegetali. Molti studi infatti hanno evidenziato che tali sostanze (fitosteroli) contribuiscono ad abbassare il livello di colesterolo LDL nel sangue, inibendone parzialmente l’assorbimento da parte dell’organismo. 

Tuttavia è consigliabile un’assunzione di non più di 3 g al giorno, in quanto un dosaggio eccessivo di steroli vegetali potrebbe ridurre i livelli di beta-carotene nel flusso ematico, risultando inefficiente nella lotta al colesterolo.

Altri ingredienti molto usati in questi integratori sono le fibre solubili, come per esempio i semi di psillio, la pectina e il glucomannano. Tali sostanze risulterebbero efficaci nella riduzione dei trigliceridi e del colesterolo nel sangue.

Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che anche le proteine della soia e lecitina di soia contribuiscono a combattere l’ipercolesterolemia, pertanto è facile trovarle in questo tipo di integratori.

Proseguiamo con i policosanoli, che sono delle sostanze naturali che bloccano alcuni processi metabolici, come quello della sintesi del colesterolo e che aiutano a incrementare i recettori delle proteine lipidiche a bassa densità (LDL).

Infine abbiamo i betaglucani, ovvero dei polisaccaridi presenti in certi cereali e nel lievito di birra.

I migliori principi attivi

Il primo passo per abbassare efficacemente i livelli di colesterolo cattivo, sicuramente è seguire uno stile di vita sano e un’alimentazione povera di grassi.

Per aiutare l’organismo in questo intento, è possibile utilizzare un buon integratore per il colesterolo. Sul mercato esiste una vasta scelta di prodotti, pertanto è bene prestare molta attenzione agli ingredienti contenuti in ogni formula.

Come anticipato, i principi attivi che devono essere presenti in un buon integratore, sono quelli delle fibre vegetali solubili, estratte dai legumi, dall’avena e dai piselli. Tali fibre sono in grado di legarsi ai sali biliari all’interno dell’intestino per poi eliminarli.

Il fegato produce i sali biliari, a partire dal colesterolo, pertanto eliminandoli ne viene stimolata la produzione, riducendo così quella dei trigliceridi e di LDL.

Anche gli steroli vegetali sono sostanze molto importanti, infatti si tratta di grassi di origine vegetale, simili al colesterolo ma non dannosi come quest’ultimo.

Tra i vari principi attivi, in un buon integratore, è molto importante che figuri anche quello delle proteine della soia, in quanto queste sono in grado di regolare i normali livelli di colesterolo nel flusso ematico e di favorire la funzione cardiaca.

 

 

 

Come usare gli integratori per colesterolo

 

Un livello alto di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue è un problema abbastanza comune e diffuso, specialmente nei territori occidentali. Si tratta di un fattore che non deve essere assolutamente sottovalutato, perché se trascurato, potrebbe portare gravi conseguenze per la salute.

Innanzitutto è bene sapere che per ridurre il colesterolo nel flusso ematico, è necessario seguire una dieta equilibrata e praticare della regolare attività fisica. Quando però questi due elementi non sono più sufficienti per risolvere il problema, prima di passare all’assunzione di appositi farmaci, che potrebbero avere dei pesanti effetti collaterali, è possibile ricorrere all’aiuto di integratori per il colesterolo.

Quando assumere gli integratori per colesterolo

Il colesterolo è un grasso presente naturalmente nel nostro organismo, che viene trasportato dai tessuti al fegato e viceversa.

Come tutti i grassi, questo non si scioglie nel flusso ematico, pertanto necessita di essere veicolato attraverso delle apposite strutture organiche, ovvero le lipoproteine. Le due più note sono le HDL (colesterolo buono) e le LDL (colesterolo cattivo). Purtroppo è proprio a causa di accumuli eccessivi di LDL, che il colesterolo tende a depositarsi sulle pareti arteriose, formando così delle vere e proprie placche, responsabili di gravi problemi a livello cardiovascolare.

Se il livello di LDL raggiunge la soglia dei 200 mg/DL, occorre intervenire tempestivamente, al fine di impedire che il colesterolo cattivo salga ulteriormente e metta a rischio la nostra salute.

Le cause dell’ipercolesterolemia possono essere molteplici, pertanto è opportuno analizzare ogni caso a sé, al fine di capire come intervenire.

Tra i vari motivi che provocano dei livelli alti di colesterolo cattivo ricordiamo: ereditarietà, difetti genetici, patologie specifiche a fegato, tiroide e reni, assunzione di farmaci, fumo, stress, alimentazione ricca di grassi animali, alimentazione ricca di carboidrati raffinati, carenza di vitamina C, sedentarietà.

Una volta consultato il proprio medico, questi saprà indicarvi se seguire una terapia farmacologica oppure se assumere degli integratori per colesterolo che possono aiutarvi a smaltirlo.

Quali principi attivi deve contenere un buon integratore per colesterolo

Ovviamente il primo passo per contribuire all’abbassamento del colesterolo cattivo, consiste nel correggere le proprie abitudini alimentari e il proprio stile di vita. Qualora ciò non dovesse bastare, un integratore per colesterolo potrebbe rivelarsi un valido aiuto.

I principi attivi che devono essere presenti in un prodotto di questo tipo affinché questo risulti efficace, sono: le fibre vegetali solubili, gli steroli vegetali e le proteine della soia.

La combinazione dei suddetti elementi, sono in grado di favorire lo smaltimento di LDL in eccesso e di regolare i livelli di colesterolo nel sangue.

Un’alimentazione povera di grassi, un’attività fisica regolare e l’assunzione di un buon integratore, oltre a mantenere dei livelli normali di colesterolo nell’organismo, favoriscono una buona funzione cardiaca.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa servono gli integratori per colesterolo?

Gli integratori per colesterolo sono dei prodotti che servono ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue. Spesso si tratta di integratori alimentari composti da ingredienti naturali, che aiutano a prevenire diverse patologie, come per esempio diversi disturbi legati all’apparato cardiocircolatorio, il diabete, alcuni tumori, l’osteoporosi, la depressione e gli stati infiammatori in genere.

Trattandosi di integratori alimentari, questi non vengono considerati dei veri e propri farmaci, tuttavia è sempre bene consultare il proprio medico di base prima di assumerne qualcuno. Il dottore infatti, previe analisi del sangue e dopo aver valutato attentamente la vostra situazione clinica, saprà suggerirvi quale cura seguire.

Che cos’è l’ipercolesterolemia?

L’ipercolesterolemia si manifesta quando il valore totale del colesterolo, ovvero LDL (colesterolo cattivo) più HDL (colesterolo buono) risulta troppo elevato. In genere i valori desiderabili sono: colesterolo totale fino a 200 mg/dl, LDL fino a 100 mg/dl.

Il colesterolo è una sostanza grassa presente naturalmente in tutto l’organismo (entro certi parametri). Questo svolge un ruolo essenziale all’interno del corpo, infatti contribuisce al buon funzionamento degli organi. In pratica si tratta di un componente molto importante della membrana plasmatica, che delimita le cellule e contribuisce alla sintesi di ormoni steroidei, vitamina D e bile.

Se il livello di colesterolo supera i valori normali, può diventare altamente pericoloso e arrivare a provocare problemi di salute molto gravi.

 

Dove si possono acquistare gli integratori per colesterolo?

Gli integratori per colesterolo sono prodotti facilmente reperibili sia online, sia in negozi specializzati. Non trattandosi di farmaci, non è richiesta nessuna prescrizione medica, tuttavia come avviene per tutti gli integratori alimentari, è sempre meglio consultare il proprio dottore prima di utilizzarli.

Inoltre è bene leggere la composizione del prodotto prima di assumerlo, al fine di sapere se al suo interno sono presenti degli ingredienti ai quali potreste essere intolleranti o addirittura allergici.

 

A cosa serve la lecitina di soia?

La lecitina di soia è una sostanza che è in grado di favorire le funzioni cerebrali, grazie agli alti livelli di colina in questa presente. L’uso della lecitina di soia viene spesso suggerito nei casi di spossatezza mentale, al fine di riequilibrare le normali funzioni del sistema nervoso, fungendo da ricostituente.

Questa sostanza inoltre è presenti in molti integratori per colesterolo, in quanto è in grado di abbassare i livelli di LDL nel sangue, senza avere effetti negativi sul colesterolo buono (HDL).

 

Quanto occorre camminare per ridurre i livelli di colesterolo cattivo?

Fare delle lunghe passeggiate quotidiane, contribuisce sia a mantenere in salute l’organismo, sia ad abbassare i livelli di LDL nel sangue. È buona abitudine infatti camminare per almeno un’ora al giorno a una velocità costante di 4 km/h; in questo modo è possibile bruciare 6 g di grassi.

Camminare quotidianamente assicura una riduzione considerevole del colesterolo cattivo e un aumento di quello buono (HDL).

 

Che effetti collaterali hanno le statine?

I farmaci per colesterolo a base di statine, a lungo andare possono provocare fastidi e dolori muscolari (miopatia da statine). Più il dosaggio è alto, maggiore è il rischio di soffrire di problemi ai muscoli. Nei casi più estremi, le cellule muscolari possono addirittura arrivare a lesionarsi (rabdomiolisi) e cominciare a rilasciare la mioglobina nel flusso ematico, ovvero una proteina che può danneggiare i reni.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI