Gli 8 Migliori Integratori Di Zinco del 2021

Ultimo aggiornamento: 18.09.21

 

Integratori di zinco – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

Dopo il ferro, lo zinco è l’oligoelemento più abbondante nel corpo umano e svolge numerose funzioni utili soprattutto a livello cellulare. In caso di carenza è quindi importante introdurlo nell’organismo attraverso l’assunzione di integratori alimentari che garantiscano il dosaggio necessario per raggiungere un sano e corretto equilibrio psicofisico. Per aiutarvi nella scelta, in questo articolo abbiamo selezionato i migliori prodotti per qualità ed efficacia presenti sul mercato, a cominciare dal Gloryfeel Zinco Gluconato Vegan, proposto in formato da 400 compresse per effettuare fino a un anno di trattamento. In alternativa, vi suggeriamo di tenere d’occhio anche il Nutravita con Calcio, Magnesio e Zinco, che permette di coprire il proprio fabbisogno giornaliero di minerali e vitamina D3 per un periodo di sei mesi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori integratori di zinco – Classifica 2021

 

Qui di seguito troverete una classifica dei migliori integratori di zinco del 2021, scelti dal nostro team di esperti tenendo conto dei pareri espressi dagli utenti che li hanno provati. Leggete la recensione che ne abbiamo fatto e confrontate i prezzi per individuare la soluzione più adatta alle vostre esigenze nutrizionali ed economiche.

 

Integratore di zinco

 

1. Gloryfeel Integratore di Zinco Gluconato Vegan

 

Dopo aver effettuato una comparazione tra i numerosi prodotti disponibili sul mercato, siamo giunti alla conclusione che il miglior integratore di zinco per qualità, prezzo ed efficacia è quello proposto dal noto marchio Gloryfeel, che vanta un’esperienza maturata in oltre dieci anni di attività nel settore salute e benessere. Ogni compressa contiene 25 mg di zinco puro per contribuire al normale funzionamento del sistema immunitario e al corretto assorbimento di molte vitamine, in particolare della vitamina A e di quelle del gruppo B.

La dose giornaliera raccomandata è di una pillola al giorno e, considerato che la confezione ne contenente 400, sarà possibile portare avanti il trattamento per oltre un anno, a fronte di una spesa che non peserà eccessivamente sulle vostre finanze.

Inoltre, dal momento che il prodotto non vede l’aggiunta di agenti antiagglomeranti, coloranti, OGM e allergeni (come glutine e lattosio), può essere assunto in sicurezza da tutti, celiaci e vegani compresi.

 

Pro

Dosaggio: Quello di Gloryfeel è un complemento alimentare che si rivela efficace in caso di forte carenza di zinco poiché ogni compressa ne contiene ben 25 mg.

Qualità/prezzo: Se vi state chiedendo dove acquistare un integratore di buona qualità a un buon prezzo, questo articolo potrebbe rientrare nei vostri standard.

Privo di allergeni: L’assenza di glutine e lattosio lo rende adatto anche per chi soffre di intolleranze alimentari o allergie.

 

Contro

Effetti indesiderati: Per evitare problemi a livello gastro-intestinale si raccomanda di assumere le capsule sempre a stomaco pieno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Integratore di zinco e magnesio

 

2. Nutravita Integratore di Calcio Magnesio e Zinco con Vitamina D3

 

Nutravita propone un integratore di zinco e magnesio ad alto dosaggio che, in combinazione con la vitamina D3, contribuisce al corretto funzionamento del sistema immunitario e aiuta a mantenere ossa e denti in buona salute.

La confezione contiene 365 capsule da assumere due volte al giorno preferibilmente dopo i pasti principali, ponendosi quindi come soluzione ideale per chi ha la necessità di effettuare un trattamento semestrale, ma non vuole incorrere nel fastidio di dover reiterare l’acquisto nel giro di un paio di mesi.

Tra i nostri consigli d’acquisto, questo integratore ha trovato il suo posto anche in virtù della formula totalmente priva di coloranti, aromi artificiali, OGM e allergeni, che gli permette di essere assunto in sicurezza sia da coloro che seguono una dieta rigorosamente vegana o vegetariana sia da chi soffre di intolleranze alimentari. Nonostante le dimensioni notevoli, le compresse risultano comunque abbastanza facili da deglutire perché non rilasciano alcun sapore sgradevole in bocca.

 

Pro

Composizione: Se oltre allo zinco, avete bisogno di integrare altri minerali essenziali come il calcio e il magnesio, la proposta su cui puntare è sicuramente quella di Nutravita.

Con vitamina D3: L’aggiunta del colecalciferolo supporta il corretto funzionamento del sistema immunitario e favorisce il benessere dell’apparato scheletrico e muscolare.

Facili da deglutire: Il sapore neutro delle compresse ne facilita l’ingestione, mentre il flacone di colore scuro con tappo a vite permette di conservarle a lungo impedendone il rapido deperimento dopo l’apertura.

 

Contro

Ostruzione delle vie urinarie: L’aggiunta nella formula del calcio carbonato potrebbe aumentare l’incidenza dei calcoli renali nei soggetti predisposti, per cui sarebbe meglio consultare il proprio medico prima di iniziare l’integrazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Integratore di zinco e selenio

 

3. Vitamaze Biotin Integratore di Zinco e Selenio

 

Se quello che state cercando è un integratore di zinco e selenio per migliorare la salute di capelli, unghie e pelle, vi suggeriamo di tenere d’occhio la proposta di Vitamaze. L’eccipiente principale del suo supplemento alimentare Biotin è la vitamina B7 – conosciuta anche con il nome di biotina – che agisce da “coenzima” necessario nel metabolismo degli aminoacidi a catena lunga di cui si compone la cheratina, una proteina fibrosa che viene utilizzata nella formazione di capelli, unghie e tessuti cutanei.

Ogni compressa contiene anche 10 mg di zinco e 55 µg di selenio che, oltre a contrastare lo stress ossidativo a livello cellulare, esercitano un’azione protettiva sulla tiroide garantendone il buon funzionamento.

Gli utenti si sono detti soddisfatti anche in merito al rapporto qualità/prezzo messo in campo dall’azienda produttrice, soprattutto se si considera che il barattolo da 365 compresse offre una scorta sufficiente per un anno di trattamento.

 

Pro

Concentrazione: Ciò che contraddistingue l’integratore Vitamaze dalle principali offerte concorrenti è l’elevato contenuto di biotina che, in combinazione con lo zinco e il selenio, aiuta a mantenere capelli e unghie forti e in perfetta salute.

Conveniente: Il costo vantaggioso del formato da 365 compresse permette di risparmiare sulla spesa ma non sulla qualità.

Vegan free: Può essere assunto anche da vegani e vegetariani perché privo di OGM e ingredienti di origine animale nel rispetto dei più alti standard qualitativi previsti dalle normative europee.

 

Contro

Effetti a lungo termine: Per ottenere i risultati sperati sarà necessario assumere l’integratore con regolarità e costanza per un periodo di tempo prolungato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Integratore di zinco e arginina

 

4. Vitamaze Maca Integratore ad Alto Dosaggio con Zinco e Arginina

 

Tra i complementi alimentari più venduti e apprezzati dagli utenti si piazza un altro prodotto a marchio Vitamize che, al pari del precedente, è formulato senza aggiunta di ingredienti geneticamente modificati, additivi e allergeni per essere assunto in sicurezza anche da vegani e soggetti allergici.

Questo integratore di zinco e arginina, oltre a promuovere i processi di replicazione cellulare e la regolazione dell’attività ormonale, favorisce l’incremento del volume seminale e contrasta l’insorgenza di disturbi legati alla sfera sessuale grazie all’aggiunta dell’estratto di Maca Peruviana, una pianta appartenente alla famiglia delle Brassicaceae ricca di vitamine (A, C e B6) potassio, calcio e ferro.

Grazie alla sua formula concentrata, il prodotto si rivela indicato anche per chi pratica sport perché garantisce un effetto booster di energia pura che contribuisce ad alleviare la stanchezza e l’affaticamento durante gli allenamenti.

 

Pro

Effetti: Dal momento che ogni compressa contiene un’elevata concentrazione di estratto di Maca Peruviana, zinco e L-Arginina, sarà possibile riscontrare i primi benefici già dopo poche settimane dall’inizio del trattamento.

Senza allergeni: L’assenza di glutine e lattosio ne permette l’assunzione anche da parte dei celiaci e di chi soffre di intolleranze alimentari.

Per gli atleti: Si rivela un potente alleato anche per gli atleti che praticano attività sportive ad alta intensità, assicurando la giusta carica di energia per affrontare gli allenamenti in palestra.

 

Contro

Aroma: L’unico neo si riscontra nel sapore particolarmente amaro delle compresse, che per qualcuno potrebbero risultare difficili da ingerire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Integratore di zinco e rame

 

5. Dr. Giorgini Integratore Alimentare di Zinco e Rame Olimentovis

 

E dopo una sfilza di supplementi alimentari in forma di compresse ci sembrava giusto inserire tra i nostri consigli d’acquisto anche un integratore di zinco e rame in formula liquida, da assumere puro o miscelato con acqua, succhi di frutta, latte e bevande energizzanti. Oltre a contribuire al mantenimento di un microbiota cutaneo in equilibrio, l’azione sinergica dello zinco e del rame aiuta a contrastare lo stress ossidativo causato dai radicali liberi, mantenendo in perfetta salute anche il sistema immunitario.

Inoltre, si può abbinare ad altri supplementi a base di vitamina C e B6 per incrementare la produzione di elastina e collagene allo scopo di conferire elasticità, turgore e idratazione ai tessuti cutanei, soprattutto in presenza di rughe e inestetismi dovuti allo skin aging.

Il formato da 200 ml viene venduto a un prezzo abbastanza alto rispetto alla media di mercato, ma vista la buona qualità della composizione e i benefici riscontrati nel breve periodo da chi ha avuto modo di provarlo, possiamo tranquillamente chiudere un occhio al riguardo.

 

Pro

Benefici per la pelle: L’azione sinergica dello zinco e del rame incentiva la produzione di collagene ed elastina nel tessuto connettivo per mantenere l’elasticità e l’idratazione cutanea.

Assunzione: Pensato per quanti hanno difficoltà a ingerire delle compresse di grandi dimensioni, si tratta di un integratore in forma liquida che può essere diluito in acqua o in un bicchiere di latte per renderne più agevole l’assunzione.

Efficace: Se assunto regolarmente nel rispetto delle modalità d’uso raccomandate dal produttore, si potranno riscontrare i primi benefici già nel breve periodo.

 

Contro

Costo: L’unico deterrente all’acquisto è rappresentato dal costo elevato a cui viene venduto il formato da 200 ml.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Integratore di zinco e potassio

 

6. Vit4ever Polvere Alcalina con Zinco, Potassio, calcio e Magnesio

 

Quello proposto da Vit4ever è un integratore di zinco e potassio formulato per ripristinare l’equilibrio elettrolitico e idrosalino del corpo nei periodi di forte stress psicofisico, grazie anche all’aggiunta del calcio e del magnesio.

Oltre a rispondere alle necessità di chi ha bisogno di integrare questi importanti sali minerali nella propria dieta, si rivela utile anche per atleti e sportivi che devono compensare le perdite saline subite durante le sessioni di allenamento, concorrendo allo stesso tempo a migliorare la funzionalità e il recupero muscolare.

La formulazione si fa apprezzare anche per la totale assenza di zucchero, aromi artificiali, OGM, lattosio, glutine e conservanti, per cui anche i vegani e i soggetti allergici potranno assumerlo in sicurezza senza tradire la propria filosofia di vita o riscontrare effetti collaterali significativi. Inoltre, la polvere si scioglie facilmente in acqua e presenta un sapore molto gradevole che la rende facilmente bevibile.

 

Pro

Composizione: In aggiunta allo zinco, nell’integratore di Vit4ever sono presenti anche altri oligoelementi essenziali, come il potassio, il magnesio e il fosforo per ripristinare l’equilibrio elettrolitico e idrosalino dell’organismo.

Pratico: Il formato in polvere alcalina si rivela facile da dosare e da assumere, risultando quindi ideale per chi non ama ingerire le compresse.

Per chi pratica sport: Il prodotto è indicato anche per chi fa attività fisica e gli atleti professionisti che necessitano di recuperare forza ed energia dopo un training sfiancante.

 

Contro

Quantità: Dal momento che la confezione contiene 360 g di polvere (sufficienti per 72 somministrazioni), chi deve effettuare un trattamento trimestrale dovrà mettere in preventivo l’acquisto di almeno due flaconi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Integratore di zinco citrato

 

7. Nutrimea Integratore alimentare di Zinco Citrato

 

Se siete alla ricerca di un supplemento alimentare in forma altamente disponibile, vi consigliamo di dare un’occhiata all’integratore di zinco citrato commercializzato da Nutrimea. La formula arricchita con maltodestrina garantisce infatti un assorbimento ottimale del minerale per apportare i benefici sperati già a seguito delle prime settimane di assunzione.

All’interno del flacone sono presenti 120 compresse da ingerire con acqua preferibilmente durante i pasti principali e, visto che l’azienda raccomanda di assumerne una al giorno per almeno quattro mesi, sarà possibile portare a termine il trattamento senza essere costretti ad acquistare più confezioni.

In aggiunta, il produttore garantisce che il prodotto è totalmente privo di OGM e allergeni come soia, lattosio e glutine, per cui può essere assunto in sicurezza sia da chi soffre di intolleranze alimentari sia da coloro che seguono una dieta rigorosamente vegana.

 

Pro

Disponibilità: Ciò che contraddistingue l’integratore a marchio Nutrimea dai principali prodotti concorrenti è la composizione a base di zinco citrato, che rappresenta una delle forme di zinco più disponibili e facilmente assimilabili dall’organismo.

Ingredienti: L’assenza di OGM ed eccipienti di origine animale lo rende adatto anche per i vegani e i vegetariani.

Quantità: Il formato da 120 compresse permette di portare avanti la terapia per un periodo di quattro mesi, che è il tempo consigliato per garantirsi una corretta integrazione del minerale.

 

Contro

Efficacia soggettiva: Gli effetti della supplementazione possono variare da persona a persona, a seconda del regime alimentare, dello stile di vita e dell’interazione con altre eventuali terapie farmacologiche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Integratore di zinco ad alto dosaggio

 

8. Nutralie Integratore di Zinco ad Alto Dosaggio Puro e Vegano

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo è l’integratore di zinco ad alto dosaggio proposto da Nutralie, un supplemento di elevata qualità e formulato nel pieno rispetto degli standard GMP. Tra i suoi eccipienti, infatti, figurano solo ingredienti di origine vegetale, cosa che lo rende adatto sia ai vegani sia ai vegetariani.

Ogni compressa contiene 15 mg di zinco puro altamente disponibile e 5 mg di vitamina B6 che, oltre a potenziare gli effetti dell’integrazione, gioca un ruolo chiave nel metabolismo degli zuccheri, degli acidi grassi e degli aminoacidi, contribuendo alla formazione dei globuli bianchi e di molti ormoni.

Inoltre, dal momento che l’associazione zinco-piridossina aiuta a contrastare la proliferazione dei radicali liberi, i benefici dell’integratore si estendono anche a livello cosmetico nella prevenzione e nel trattamento dell’invecchiamento cutaneo. Considerato, però, il costo complessivo del prodotto, proporre un flacone più grande e con un maggior numero di pillole sarebbe stata una scelta piuttosto apprezzata.

 

Pro

Dosaggio: Ogni compressa contiene 15 mg di zinco puro in forma di citrato, fornendo gran parte della dose giornaliera raccomandata di questo minerale essenziale.

Una ricca fonte di energia: La formula dell’integratore è stata arricchita con vitamina B6 che contribuisce al metabolismo degli aminoacidi, degli acidi grassi e degli zuccheri per favorire la produzione di energia e migliorare le performance fisiche.

Sicurezza: L’assenza di edulcoranti, additivi e OGM garantisce la massima tollerabilità da parte dell’organismo e rende l’assunzione delle compresse sicura anche per i vegani.

 

Contro

Rapporto quantità/prezzo: Se state cercando un supplemento di zinco di buona qualità venduto a prezzi bassi, sappiate che l’integratore di Nutralie si presta a rispondere solo al primo parametro, perché in termini di convenienza non è sicuramente il prodotto più economico disponibile sul mercato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un integratore di zinco

 

In caso di sospetta o accertata carenza di zinco è importante adottare alcuni accorgimenti per consentire all’organismo di assimilare la quantità necessaria di questo nutriente. Seguire una dieta sana ed equilibrata è il prerequisito fondamentale per ripristinare i corretti valori, ma quando questo non è possibile ci vengono in soccorso gli integratori alimentari . Per essere sicuro e utile, l’impiego di queste supplementazioni richiede la conoscenza delle loro proprietà e del loro funzionamento, obiettivo che si propone di raggiungere la nostra guida su come scegliere un buon integratore di zinco.

Proprietà e benefici dello zinco

Oltre a permettere la sintesi di DNA e RNA (costituenti del patrimonio genetico dell’organismo), lo zinco è un cofattore enzimatico coinvolto nel metabolismo di proteine, acidi nucleici, carboidrati e lipidi. Inoltre, interviene in numerosi processi di replicazione cellulare ed è riconosciuto come oligoelemento necessario per il corretto funzionamento di diversi ormoni, compresi quelli della tiroidei, l’insulina (che regola i livelli ematici di glucosio), la somatropina (nota anche come ormone della crescita), la timulina (implicata nella risposta immunitaria) e il testosterone.

Oltre a ciò, la sua presenza è importante sia per il corretto assorbimento di alcune vitamine (in particolare della vitamina A e di quelle del gruppo B) sia per la crescita e lo sviluppo durante la gravidanza, l’infanzia e l’adolescenza, favorendo il mantenimento di un sistema immunitario forte.

Infine, svolge una funzione antiossidante che, seppur in modo indiretto, contribuisce a contrastare lo stress ossidativo associato a molte malattie, e aiuta a contrastare i disturbi psicopatologici come la depressione, l’ansia, l’insonnia e la sindrome da stress post-traumatico.

 

Come scegliere un integratore di zinco

A questo punto è facile intuire come un apporto adeguato di zinco sia in grado di influire positivamente sullo stato di salute generale dell’organismo e, visto che il minerale si trova in forma altamente disponibile in numerosi alimenti (come il pesce, i cereali, i legumi, la carne rossa, la frutta secca e le alghe), non dovrebbe risultare difficile assumerne quantità adeguate al proprio fabbisogno giornaliero con una dieta sana e variegata.

Tuttavia, per far fronte a una carenza importante qualora l’adeguamento del proprio regime alimentare non fosse sufficiente, si può ricorrere a specifici integratori alimentari venduti online, in farmacia e nelle erboristerie.

Queste supplementazioni sono disponibili sia in forma di compresse, da assumere quotidianamente secondo le dosi raccomandate, sia in polvere da sciogliere in acqua. In alternativa, si possono acquistare anche delle formulazioni liquide in flaconcini orali monodose per agevolare il dosaggio e l’ingestione.

In linea di massima, tutti gli integratori di zinco disponibili sul mercato – compresi quelli vegani o della migliore marca – hanno un prezzo piuttosto economico, e questo è dovuto al fatto che basta una piccola quantità di minerale per una corretta integrazione.

Tuttavia, per scegliere il prodotto adatto alle proprie esigenze nutrizionali occorre considerare anche il quantitativo di compresse presenti nella confezione e rapportarlo ai tempi di assunzione necessari per sopperire a un’eventuale carenza accertata dell’oligoelemento.

Molte aziende produttrici offrono flaconi piuttosto capienti che assicurano una fornitura di sei mesi o anche di un anno, mentre altre propongono prodotti che potrebbero apparire più economici a prima vista, ma con una quantità minore di pillole.

Per fare un acquisto intelligente è importante anche verificare che l’integratore sia stato approvato dall’Unione Europea secondo le normative vigenti in materia di conformità e sicurezza dei prodotti destinati all’integrazione alimentare.

Inoltre, anche se la maggior parte di queste supplementazioni è formulata senza aggiunta di glutine, additivi e OGM per permetterne l’assunzione anche ai vegani e ai soggetti allergici, è sempre buona norma leggere attentamente le etichette per essere sicuri che tra gli eccipienti non figurino allergeni o ingredienti di origine animale.

Non solo zinco

Per aumentare l’efficacia degli integratori di zinco e migliorarne la disponibilità dopo l’ingestione, molte aziende produttrici associano il minerale ad altri elementi che lo coadiuvano nella sua funzione. Chi pratica il bodybuilding, per esempio, dovrebbe optare per un prodotto che contenga anche il magnesio in modo da incrementare la produzione di testosterone e IGF-1, un ormone dalle proprietà anaboliche sintetizzato prevalentemente a livello epatico.

L’aggiunta del selenio, invece, si rivela utile per contrastare la formazione di radicali liberi nell’organismo, mentre l’associazione con l’arginina (un amminoacido fondamentale per la crescita e il recupero muscolare) ha effetti benefici sulla fertilità maschile e aiuta a migliorare la salute cardiovascolare, riducendo il rischio di infarto e dolori muscolari.

Infine, il binomio zinco-vitamina B6 favorisce il rilassamento in caso di stress e affaticamento incentivando la produzione di serotonina, una molecola che insieme ad altri neurotrasmettitori contribuisce a regolare il tono dell’umore, il ciclo sonno-veglia e la capacità di concentrazione.

 

 

 

Come utilizzare un integratore di zinco

 

Se dopo aver stabilito quale integratore di zinco comprare non sapete come assumerlo correttamente, nei prossimi paragrafi troverete molte informazioni utili sul dosaggio giornaliero raccomandato, le modalità d’uso e i potenziali effetti collaterali che potrebbero manifestarsi a seguito di un consumo eccessivo del minerale.

Le tipologie di zinco

Se assunti con regolarità e costanza per un determinato periodo di tempo, gli integratori di zinco sono in grado di apportare numerosi benefici al nostro organismo, ma per poter scegliere un prodotto adeguato alle proprie necessità è importante conoscere le funzioni e gli usi dei principali preparati disponibili in commercio.

Tra le forme più comuni troviamo lo zinco gluconato che, grazie alle sue spiccate proprietà antinfiammatorie, aiuta a prevenire i sintomi influenzali e le infezioni a carico dell’apparato riproduttivo maschile. Anche lo zinco acetato vanta gli stessi effetti benefici, ma a differenza del precedente viene spesso utilizzato come eccipiente nei prodotti a uso topico, come creme, gel e pomate, per favorire i processi di cicatrizzazione e guarigione delle ferite.

In virtù delle sue proprietà antibatteriche, lo zinco solfato si rivela invece utile nel trattamento dell’acne e delle lesioni dermatologiche, e viene spesso prescritto per prevenire gli stati carenziali del minerale che si manifestano in circostanze particolari come la gravidanza e l’allattamento.

Altre due tipologie molto diffuse in commercio sono lo zinco orotato, che svolge un’efficace azione antiossidante contro i radicali liberi, e il citrato di zinco, che è la forma più disponibile e utilizzata per la formulazione degli integratori. Anche lo zinco picolinato rientra tra le tipologie di zinco che l’organismo riesce ad assorbire più facilmente e questo perché è in grado di legarsi ai minerali presenti negli alimenti, ragion per cui si rivela molto efficace se presente negli integratori alimentari.

Infine, la forma costituita da zinco legato ad acido gluconico (il cosiddetto zinco gluconato) contiene solo il 14% dell’oligoelemento, quindi un basso quantitativo e una biodisponibilità inferiore rispetto alle formulazioni precedenti.

 

Il dosaggio raccomandato

Per mantenere uno stato di buona salute, il fabbisogno giornaliero di zinco è pari a 18 mg per gli uomini e 15 mg per le donne. Una carenza lieve di questo minerale, soprattutto se si segue una dieta povera di proteine animali, può comportare sintomi importanti come alterazioni della superficie cutanea, stanchezza, difficoltà nella guarigione delle ferite, fragilità o caduta dei capelli e diarrea; mentre nei casi più gravi può portare a ritardi della crescita e dello sviluppo sessuale, impotenza, eccessivo dimagrimento, dermatiti, disturbi psichici e riduzione del senso del gusto e dell’olfatto.

In linea di massima, l’assunzione degli integratori di zinco viene consigliata in alcune particolari condizioni, quali: la gravidanza, l’allattamento, l’infanzia e l’adolescenza, ma anche in caso di anemia falciforme, diete vegetariane o vegane, assunzione di diuretici (che possono incrementare l’escrezione dello zinco di circa il 60%, riducendone le scorte dell’organismo), malattie infettive croniche e alcolismo, poiché l’alcol riduce sensibilmente l’assorbimento del minerale aumentandone la secrezione urinaria.

Effetti collaterali dello zinco

Come dicevamo, quando si assume un nuovo integratore di zinco è importante rispettare le modalità d’uso raccomandate dal produttore per evitare i danni causati da un eccessivo dosaggio. Gli effetti collaterali più comuni e meno gravi legati all’assunzione di questi preparati includono vomito, mal di testa, nausea, malessere generale e crampi muscolari, mentre un consumo eccessivo di zinco può determinare letargia, atassia, carenza di rame e vitamina A, alterazioni immunitarie e sbalzi nei livelli ematici di colesterolo cattivo.

Pertanto, prima di iniziare l’integrazione è sempre consigliabile parlarne con il proprio medico per valutare la compatibilità del prodotto che si vuole assumere con il proprio stato generale di salute o eventuali terapie farmacologiche che si stanno seguendo, soprattutto se l’intenzione è quella di assumere gli integratori di zinco in maniera continuata.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve l’integratore di zinco?

Oltre a contrastare gli effetti deleteri dei radicali liberi, gli integratori di zinco contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario, ostacolano la formazione dell’acne, aiutano a prevenire la caduta capillare e facilitano la guarigione di ulcere e ferite. Inoltre, possono essere d’aiuto nel trattamento della sterilità maschile e favoriscono l’assorbimento della vitamina A.

Quando prendere un integratore di zinco?

L’assunzione di un integratore a base di zinco viene consigliata sia quando vi è una carenza accertata del minerale sia per la prevenzione e il trattamento di diversi disturbi, come il diabete, la sindrome premestruale, la depressione e la calvizie.

Inoltre, queste supplementazioni sono particolarmente consigliate anche alle donne in gravidanza, poiché un apporto insufficiente del minerale (molto frequente nelle future mamme) può causare gravi danni al feto, tra cui malformazioni congenite, rallentamento della crescita, nascita prematura e sottopeso.

 

Come assumere un integratore di zinco?

Il modo migliore di assumere gli integratori di zinco, al fine di ottimizzarne l’assorbimento, sarebbe quello di suddividere il dosaggio raccomandato nell’arco della giornata, evitando però di ingerire le compresse a stomaco vuoto. Tuttavia, dal momento che i prodotti disponibili in commercio non sono tutti uguali, consigliamo di leggere sempre il foglietto illustrativo in allegato per avere tutte le informazioni necessarie sulle modalità d’uso e somministrazione del preparato.

 

Per quanto tempo assumere un integratore di zinco?

Dal momento che i benefici di un’integrazione a base di zinco si riscontrano solitamente dopo tre mesi di assunzione regolare e costante, si consiglia di effettuare (sempre dietro consiglio del medico) una terapia di almeno novanta giorni, intervallati da un periodo di sospensione dalla durata di almeno due settimane.

 

Qual è il dosaggio consigliato?

Secondo quanto stabilito dalla SINU (Società Italiana di Nutrizione Umana), i livelli di assunzione raccomandati corrispondono a: – 3 mg per i lattanti (da 6 a 12 mesi di vita); – 6 mg per bambini e adolescenti; – 12 mg per gli uomini adulti; – 9 mg per le donne, che aumentano a 11 durante la gravidanza e l’allattamento.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI