Domande frequenti sugli integratori per capelli

Ultimo aggiornamento: 30.01.23


La dieta incide sulla salute dei capelli e delle unghie?

Per alcuni utenti potrebbe sembrare strano, oppure banale, ma l’alimentazione influenza notevolmente tutto il nostro apparato, comprese le unghie e la chioma.

Infatti, una dieta povera di vitamine, sali minerali e amminoacidi può provocare la comparsa di macchie, l’indebolimento e dunque la caduta di capelli, e a lungo andare potrebbe causare alopecia oppure dermatite.

Per questo motivo, i nutrizionisti raccomandano di mangiare sano, variando spesso la tipologia di cibo e preferendo verdure, frutta e prodotti proteici.

Infatti, la principale sostanza che compone le unghie e i capelli è la cheratina, una proteina filamentosa, senza la quale questi sarebbero deboli e avrebbero un aspetto malsano.

 

Per quanto tempo vanno presi gli integratori per capelli?

Generalmente, gli esperti consigliano di assumere gli integratori per almeno un mese. Tuttavia, per quanto riguarda i supplementi alimentari per unghie e capelli, è preferibile prenderli per almeno due o tre mesi, affinché le sostanze benefiche possano dare gli effetti sperati.

Ricordiamo inoltre, che oltre all’integrazione in pillole anche la dieta svolge un ruolo fondamentale sullo stato delle appendici della pelle.

 

Dopo quanto fanno effetto gli integratori per capelli?

Gli integratori per unghie e chioma possono impiegare più tempo per agire, rispetto ai supplementi alimentari più classici.

Tale situazione è dovuta a un preciso motivo: generalmente gli annessi cutanei, come i capelli, i peli, e le sopracciglia, impiegano circa tre mesi per rinnovarsi completamente.

Dunque, affinché le sostanze nutritive presenti nelle pillole possano dare i primi effetti positivi, gli esperti suggeriscono di effettuare una cura per almeno 120 o 180 giorni.

È possibile assumere più integratori contemporaneamente?

La risposta dipende principalmente dal tipo di supplemento che si sceglie di acquistare. Nel caso in cui questo dovesse contenere vitamine, sali minerali e amminoacidi essenziali, riteniamo sia estremamente importante che l’altro integratore sia caratterizzato da sostanze differenti.

In questo modo si eviterà quanto più possibile un sovradosaggio, che potrebbe causare effetti collaterali anche gravi. Generalmente si tende a preferire prodotti a base di zinco, vitamina D, cheratina e biotina.

 

Quali sono le migliori vitamine e sali minerali per i capelli?

Per quanto le vitamine e i sali minerali non possano fare miracoli sulla caduta dei capelli, soprattutto se questa è causata da stress, genetica oppure da potenti medicinali come potrebbero essere gli antibiotici o i chemioterapici, è bene conoscere quali sono le sostanze più utili alle appendici della pelle.

Un esempio potrebbero essere le vitamine del gruppo B, che aumentano la lucidità e la robustezza dei capelli. La vitamina A invece è un immunostimolante e antiossidante, dunque può prevenire la caduta e l’invecchiamento, così come l’acido ascorbico.

La biotina invece, conosciuta anche come vitamina H, è un particolare elemento che si trova principalmente nel tuorlo dell’uovo ed è forse la sostanza più adoperata all’interno dei supplementi alimentari specifici, poiché riesce a irrobustire i capelli e le unghie facendoli crescere più forti e sani. 

Se volete sapere quale integratore per capelli comprare, vi invitiamo a leggere la nostra classifica dei migliori prodotti del momento, scelti in base alle recensioni di chi li ha provati.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI