Come si usano i semi di papavero in cucina

Ultimo aggiornamento: 30.01.23

 

Oltre che essere un toccasana per l’organismo, i semi di papavero possono essere impiegati in cucina per realizzare delle gustose ricette.

Per esempio, possono essere utilizzati per decorare cracker, panini, grissini e salatini.

I semi di papavero vengono usati anche per elaborare delle torte deliziose, per guarnire delle pietanze salate o semplicemente per arricchire il sapore delle insalate. Vediamo insieme alcune leccornie che prevedono l’utilizzo di questo ingrediente.

Ricette con i semi di papavero

I semi di papavero possono essere impiegati per realizzare: pane, pizze, schiacciate, pretzel, strudel e altri prodotti da forno. Sono ottimi anche per insaporire le zuppe e le verdure oppure lo yogurt e il latte durante la colazione; insomma il loro utilizzo in cucina è davvero versatile.

Tra le altre preparazioni culinarie che è possibile fare con i semi di papavero, ricordiamo alcune torte salate, come  per esempio il ciambellone rustico ripieno di formaggio, zucchine, patate e carciofi; oppure lo sformato di pasta sfoglia farcito con pomodori, ricotta e semi di papavero.

Questi ultimi possono essere impiegati anche nella preparazione di primi piatti, in quanto riescono ad arricchire le pietanze più semplici, come per esempio i ravioli burro e salvia o la pasta con asparagi e noci.

I semi di papavero si abbinano bene anche ai piatti di pesce e di carne, infatti potete utilizzarli per insaporire le scaloppine, la tagliata di vitello o il pollo al limone.

Ebbene sì, “dulcis in fundo” anche i dessert vogliono la loro parte di semi di papavero, pertanto potete sfruttare questo ingrediente per rendere più gustose le vostre torte o le merende pomeridiane dei vostri ragazzi.

Se volete preparare una colazione speciale e profumata, potete realizzare una deliziosa ciambella al limone, con cocco e semi di papavero.

In alternativa potreste preparare una crostata con fragole e ricotta o una torta al cioccolato, ovviamente aggiungendo sempre i semi di papavero.

Stare bene con i semi di papavero

Dopo aver visto come possono essere utilizzati in cucina i semi di papavero, vediamo quali benefici possono offrire all’organismo.

Questi semini sono composti prevalentemente da acidi grassi polinsaturi omega 6, da carboidrati, da fibre e da proteine.

In pratica sono un vero toccasana per il cuore, in quanto riducono significativamente il livello di colesterolo cattivo e aiutano a produrre quello buono.

Inoltre contengono papaverina, un blando oppiaceo che aiuta il corpo a rilassarsi e a trovare calma e serenità.

I semi di papavero sono ricchi di vitamine (soprattutto B, C ed E) e di sali minerali, che sono dei potenti antiossidanti, utili per combattere i radicali liberi e per rallentare l’invecchiamento cellulare.

In generale non hanno controindicazioni particolari ma bisogna fare attenzione a non mangiarne troppi, perché contengono molte calorie.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI