Gli 8 Migliori Integratori di Ginkgo Biloba

Ultimo aggiornamento: 09.08.20

0

 

Integratori di Gingko Biloba – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

Il suo nome si traduce dal giapponese in “albicocca d’oro” ed è considerato uno degli alberi più longevi, poiché riesce a raggiungere anche più di 100 anni di vita: stiamo parlando del ginkgo biloba. Da millenni sono conosciute le sue caratteristiche benefiche, mentre solo ultimamente si stanno riscoprendo le qualità antiossidanti e coagulanti degli integratori standardizzati a base di questo estratto. Vitamaze® Ginkgo capsule alto dosaggio 6000 mg vegano è il prodotto ideale per quanti cercano una soluzione caratterizzata da una buona concentrazione di nutrienti. Se invece siete alla ricerca di integratori con una buona dose, valida per un anno di assunzione, e ricchi di vitamine, Zipvit Ginkgo Biloba 6000 mg Estratto di foglie standardizzato vi soddisferà.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori Integratori di Ginkgo Biloba – Classifica 2020 

 

Siete alla ricerca del miglior integratore di ginkgo biloba? Allora seguiteci con la lettura delle righe successive, perché abbiamo radunato gli articoli più interessanti, esaminando ogni punto di forza e di debolezza.

In questo modo potrete scegliere il prodotto più indicato in base alle vostre esigenze, evitando il rischio di fare acquisti sbagliati.

 

1. Vitamaze® Ginkgo capsule alto dosaggio 6000 mg vegano

 

Tra gli articoli venduti online, questi integratori rientrano nella classifica dei prodotti naturali, quindi privi di sostanze chimiche e additivi, ma anzi, ricchi di micronutrienti come la vitamina E.

Si tratta di un prodotto ad alto dosaggio, ideale per gli atleti e per chi segue una dieta specifica, infatti in ogni pillola sono contenuti almeno 6000 mg di principi attivi, quindi potrete notare dei vantaggi già dopo qualche giorno di assunzione.

Inoltre, questo prodotto è pensato per tutti, perciò, se siete vegani o vegetariani e non sapete quale integratore di ginkgo biloba comprare, date una chance a questa soluzione Vitamaze: gli ingredienti sono solamente di origine vegetale e di gelatina animale.

Per questa ragione, un altro dei vantaggi da sottolineare è la buona biodisponibilità, ma allo stesso tempo bisogna fare attenzione alla conservazione, perché il rischio che le pillole si deteriorino è abbastanza alto.

 

Pro

Naturali: Sull’etichetta degli ingredienti non sono presenti né additivi e né altre sostanze chimiche utili a migliorare l’aroma o allungare la conservazione. Per questo motivo sono gli integratori ideali per chi cerca soluzioni naturali.

Versatilità: I principi attivi e i nutrienti contenuti nelle capsule sono estratti a partire da elementi di origine vegetale. Questo non compromette l’efficacia degli integratori, ma anzi li rende adatti per tutti, vegani e vegetariani inclusi.

Dosaggio: In ogni pillola ci sono 6000 mg di ginkgo biloba, ciò significa che l’alta percentuale aiuta a reintegrare energia e a ottenere effetti fin da subito.

 

Contro

Conservazione: Essendo un prodotto naturale, questi integratori devono essere conservati in modo corretto, altrimenti sviluppano uno spiacevole odore rancido.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Zipvit Ginkgo Biloba 6000 mg Estratto di foglie standardizzato

 

La seconda posizione della nostra classifica è occupata dalla proposta Zipvit, i cui pregi sono molteplici, perché gli integratori di ginkgo biloba sono prodotti grazie a un’operazione diretta di raccolta ed essiccamento delle foglie.

Questo significa che si tratta di un prodotto che rispetta le normative europee e che, soprattutto, fornisce un buon apporto di principi attivi ben bilanciati con altri nutrienti. Sulla scheda è infatti specificato che l’azienda produttrice, oltre alle qualità classiche, ha pensato di aggiungere anche vitamine B3 e B5, che migliorano l’assorbimento del ginkgo biloba nell’organismo.

In più, le pillole sono naturali e molto facili da assumere: vi basterà farle sciogliere o masticarle, quindi è la soluzione ideale per quanti non amano inghiottire gli integratori. Questo comporta però un punto di debolezza, perché sia l’aroma e sia il sapore del ginkgo biloba non vengono smorzati, quindi vi faranno storcere il naso se non li apprezzate.

 

Pro

Qualità: Tra le diverse soluzioni vendute su Internet, questo integratore è realizzato grazie a processi standard che rispettano le normative vigenti e che conferiscono alle pillole una buona qualità.

Facilità di assunzione: Grazie alla forma pratica delle pillole e all’assenza di sostanze chimiche, gli integratori Zipvit possono essere assunti più semplicemente anche tramite masticazione.

Assorbimento: La biodisponibilità è una qualità essenziale per quanto riguarda i nutrienti. Grazie a questo articolo i principi attivi sono facilmente assimilati dall’organismo.

 

Contro

Aroma: Si tratta di un prodotto completamente naturale, e per questo motivo mantiene inalterate le sue caratteristiche organolettiche. Se non apprezzate il gusto e il sapore del ginkgo biloba, allora vi suggeriamo di dare un’occhiata ad altri articoli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Vegavero Ginkgo Biloba 6000 mg 180 capsule

 

L’arbusto di ginkgo biloba è stato utilizzato per molto tempo anche nella medicina tradizionale dei popoli orientali, perché riconosciuto come fonte naturale da cui si ottengono benefici per l’organismo.

Facendo una comparazione con le altre proposte, questa confezione di integratori targati Vegavero spicca innanzitutto perché di qualità e naturale, ovvero privi di additivi chimici che migliorano uno o più aspetti.

Ogni pillola è realizzata in modo da contenere una buona quantità di principi nutritivi (come i flavonoidi e i terpenoidi) che aiutano a regolarizzare la circolazione del sangue, a migliorare la concentrazione e la memoria e così via.

Ma, tra le diverse proprietà, vantano anche una elevata biodisponibilità, quindi sono facili da assimilare nell’organismo, nonostante l’assunzione sia invece più difficoltosa perché la superficie esterna degli integratori è dura e poco resistente al contatto con l’aria.

Comunque si tratta di un prodotto vantaggioso, poiché in una confezione c’è la quantità di pillole adatta per un dosaggio a lungo termine.

 

Pro

Concentrazione: In ogni pillola è contenuta una quantità di elementi nutritivi estratta dal  ginkgo biloba pari a 6000 mg, ovvero la concentrazione necessaria per godere degli effetti positivi a lungo termine, già dopo pochi giorni di assunzione. La presenza di flavonoidi e terpenoidi aiuta anche l’assorbimento e quindi aumenta la biodisponibilità e le proprietà sessuali.

Quantità: La confezione Vegavero contiene 180 pillole perciò, se avete la necessità di seguire una terapia per diversi mesi, questo prodotto fa al caso vostro.

 

Contro

Utilizzo: La parte esterna delle pillole è piuttosto dura, questo comporta una più difficile modalità di assunzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. SimplySupplements Gingko Biloba 360 Compresse Adatto ai Vegani

 

Se ancora siete incerti su quale sia il prodotto ideale per le vostre esigenze, tra i migliori integratori di ginkgo biloba del 2020, allora date un’occhiata a questo articolo, che tra le altre qualità vanta anche una buona dose di ferro.

Quest’ultimo fa parte della famiglia dei sali minerali, ed è contenuto nella misura di 2,1 mg per compressa, quindi la quantità adatta per godere degli effetti positivi nel giro di poco tempo.

La fase di produzione di questi integratori prevede che le foglie raccolte dall’albero di ginkgo biloba vengano poi lavorate secondo gli standard internazionali, mantenendo quindi invariate tutte le caratteristiche nutrizionali.

Il barattolo include 360 pillole, quindi non preoccupatevi se volete evitare di spendere troppo ma desiderate avere una scorta in magazzino: con questo articolo, al costo di una decina di euro, otterrete una quantità adatta per almeno un anno di assunzione. 

Tuttavia dovrete fare attenzione al tappo, perché tende a perdere aderenza e quindi a far passare l’aria, con il rischio che le compresse si rovinino più velocemente.

 

Pro

Qualità nutrizionali: Le pillole di ginkgo biloba SimplySupplements non vantano solamente le caratteristiche tipiche di questa pianta, ma hanno all’interno anche l’aggiunta di sali minerali, tra cui spicca il ferro. Questo aiuta a migliorare la circolazione del sangue e quindi a ridurre anche lo stress e l’affaticamento.

Quantità: Con una quantità di 360 integratori, possiamo dire che si tratta di una delle soluzioni più durature che si trovano in commercio. Sono infatti ideali per una terapia di un anno.

 

Contro

Conservazione: Il barattolo è un po’ difettoso, perciò può capitare che il tappo perda aderenza. Dovrete quindi fare attenzione durante la conservazione, altrimenti le pillole si rovineranno in breve tempo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. PsoriasisEx Ginkgo Biloba 120 Capsule in Barattolo Salva Aroma

 

Oggigiorno il ginkgo biloba vanta molta considerazione anche in Europa perché, grazie alla particolarità e ai nutrienti della foglia di questo arbusto, si possono trarre numerosi vantaggi per il nostro corpo.

PsoriasisEx ha quindi pensato di produrre e mettere in commercio questa confezione di integratori naturali e controllati, ovvero privi di tracce di pesticidi o prodotti che vanno a modificare la qualità del prodotto.

Si tratta in primis di una soluzione a prezzi bassi, soprattutto se si fa un confronto con altre tipologie di pillole simili, ma uno dei punti di forza che spicca di più è l’assenza di sapore e odore.

La freschezza è quindi un tratto caratteristico di questi integratori di ginkgo biloba e viene sottolineata anche dal barattolo, che vanta una particolare chiusura ermetica in grado di evitare l’entrata dell’aria.

Nonostante questo, la concentrazione di nutrienti è bassa rispetto altri prodotti, perciò per osservare degli effetti dovrete assumere almeno tre pillole al giorno, rischiando di terminare una confezione in breve tempo.

 

Pro

Filiera controllata: Sull’etichetta di questo prodotto si può leggere facilmente il motto di questa azienda produttrice, che tra le varie caratteristiche sottolinea la sua attenzione in ogni fase di produzione degli integratori, dalla coltivazione alla raccolta del ginkgo biloba fino alla messa in commercio. Questo garantisce una maggiore sicurezza alimentare.

Rapporto qualità/prezzo: In confronto a soluzioni anche più particolareggiate, questi integratori vantano un costo conveniente e una buona qualità, anche in virtù dell’assenza di eccipienti e sostanze chimiche.

Conservazione: Il barattolo, che include le 120 pillole, è costituito con una chiusura salva freschezza che aiuta nella corretta conservazione.

 

Contro

Posologia: Per godere dei vantaggi del ginkgo biloba bisogna assumere tre pillole al giorno con un liquido, perciò una confezione durerà poco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Earths Design Ginkgo Biloba e Ginseng Coreano Massima Potenza

 

Tra i vantaggi principali del ginkgo biloba c’è la capacità di migliorare il tessuto connettivo e la circolazione sanguigna: provate a immaginare queste qualità incluse in un integratore che vanta anche l’estratto di ginseng coreano.

Ecco, la proposta Earths Design può darvi l’idea di quali siano i vantaggi di un prodotto simile, poiché oltre i pregi già menzionati, la formula ben equilibrata facilita anche l’assorbimento nell’organismo dei macro e micronutrienti.

In ogni pillola sono contenuti 3000 mg di ginkgo biloba e 1000 mg di ginseng coreano: ciò comporta che questo articolo, oltre a essere il più economico di questa tipologia, è anche utile per coprire il fabbisogno giornaliero di un adulto.

La qualità è certificata dal simbolo GMP presente sulla confezione, che assicura il rispetto della normativa europea riguardo gli standard di produzione e di igiene durante la realizzazione degli integratori.

Nell barattolo ci sono solamente 90 pillole, perciò una confezione durerà poco se si considera il dosaggio di due al giorno.

 

Pro

Formula: L’azienda produttrice ha pensato di unire i pregi del ginkgo biloba con quelli del ginseng coreano, ottenendo una formula efficiente e funzionale sia per coprire il fabbisogno di uomini, donne e atleti, sia per semplificare l’assorbimento delle vitamine e sali minerali nelle cellule.

Certificazione: Sulla confezione possiamo notare il certificato GMP che sottolinea la qualità dei processi produttivi di questi integratori, assicurando l’igiene e il rispetto della normativa europea circa gli additivi chimici.

Prezzo: Un altro dei vantaggi di questa soluzione, da non tralasciare, è il costo competitivo con cui è proposta sul mercato.

 

Contro

Quantità: Earth Design offre solo 90 pillole, che però termineranno subito se si considera una posologia di più di una al giorno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Dulàc Apothecary 1982 Ginkgo Biloba 100% Made in Italy

 

Quasi 200 pillole di integratore a base di estratti di frutti di ginkgo biloba, ricche di aminoacidi essenziali e polifenoli, che aiutano il corretto funzionamento dell’organismo fornendo anche qualità antiossidanti. 

Si tratta di una formula studiata in primis per soddisfare le esigenze di chi pratica sport o si allena in palestra per aumentare la massa muscolare, ma anche come elemento aggiuntivo di una dieta povera di sali minerali.

Un concentrato funzionale anche per migliorare la circolazione, quindi per quanti desiderano contrastare la stanchezza e rendere più robuste le membrane cellulari. Inoltre, vanta un facile assorbimento e alta digeribilità, grazie alla sua estrema purezza: potreste optare per assumere gli integratori anche con un po’ di latte caldo o del tè.

Rientra a pieno titolo tra gli articoli più venduti, in virtù del prezzo competitivo con cui è proposto sul mercato e del certificato del Ministero della Salute italiano. L’unico punto debole è che, per raggiungere la dose giornaliera raccomandata, bisogna deglutire almeno tre pillole, e non una, come per altri prodotti.

 

Pro

Sicurezza: L’azienda vanta una certificazione di sicurezza del Ministero della Salute italiano, garantendo che tutte le fasi di coltivazione e lavorazione del ginkgo biloba rispettano gli standard europei.

Nutrienti: Trattandosi di un estratto naturale, come si può leggere sull’etichetta, non sono presenti sostanze chimiche che potrebbero causare reazioni allergiche, e per questa ragione gli elementi nutritivi sono inalterati e funzionali.

Assorbimento: Si tratta di un prodotto ad alta digeribilità e soprattutto facile da assorbire, quindi gli effetti positivi li potrete notare già dopo qualche giorno dall’assunzione.

 

Contro

Posologia: Il dosaggio prevede la deglutizione di almeno tre pillole al giorno, perciò un barattolo non durerà a lungo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Vitabay Ginkgo Biloba 500 mg 90 capsule

 

Per concludere la classifica degli integratori di ginkgo biloba, reputiamo che questo nuovo prodotto targato Vitabay possa essere interessanti per due ragioni: in primo luogo perché i nutrienti sono integri e non lavorati o aggiunti in seguito.

Secondariamente perché la formula pensata dall’azienda garantisce un apporto a lunga durata, infatti ogni pillola contenuta nel barattolo è ottimizzata per essere assorbita dall’organismo lentamente.

Questo si traduce in una maggiore quantità di energia a disposizione nel corso della giornata, perciò è il prodotto ideale per gli atleti professionisti o per chi ha in mente di praticare arrampicata indoor o all’aperto.

Facendo una comparazione con altri articoli presenti su Internet, il costo è anche piuttosto competitivo, quindi non dovrete svuotare il portafoglio per poter godere delle qualità benefiche di questo integratore.

Tuttavia, bisogna prestare attenzione quando si devono conservare le pillole, perché il tappo in plastica è poco resistente e c’è il rischio che passi un po’ di aria all’interno.

 

Pro

Per tutti: Grazie all’assenza di additivi o sostanze chimiche, questi integratori possono essere assunti anche da chi soffre di allergie o particolari intolleranze come i celiaci.

Apporto di nutrienti: Si tratta di una soluzione adatta per quanti cercano una soluzione per integrare energia e nutrienti puri. Questo è uno dei pregi principali da non sottovalutare in fase di acquisto.

Naturale: L’azione antiossidante e le altre qualità naturali di questi integratori di ginkgo biloba aiutano la circolazione del sangue e il corretto ricambio cellulare.

 

Contro

Barattolo: La confezione è in plastica, perciò si rovina facilmente. Inoltre, il tappo aderisce poco al barattolo, quindi bisogna chiuderlo con attenzione per evitare il contatto delle pillole con l’aria.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un integratore di ginkgo biloba

 

Per essere certi di poter confrontare correttamente i pregi e i difetti delle offerte di integratori di ginkgo biloba presenti sul web, vi potranno tornare utili i seguenti suggerimenti che abbiamo raccolto nei prossimi paragrafi di questa guida all’acquisto.

L’importanza dell’integrazione alimentare

Oggi sono molti i ricercatori che si interessano dell’argomento di carenze nutrizionali e di micro e macro elementi fondamentali per il corretto funzionamento del nostro corpo. Questi deficit compaiono soprattutto quando si preferisce seguire regimi alimentari poco regolari e ricchi di cibo spazzatura, un’attività tipica del nostro periodo storico.

Ma l’integrazione attraverso pillole, polveri e così via, può essere la strada più giusta per sopperire a determinate mancanze nutrizionali, oltre che per migliorare delle performance, come nel caso degli atleti.

Si tratta comunque della salute, e per questa ragione non ci si può improvvisare medici e nutrizionisti, ma è invece raccomandato chiedere consigli e pareri ai professionisti che lavorano in questo campo: ogni assunzione deve avere un senso.

Il ginkgo biloba, per esempio, fornirà diversi vantaggi in termini biologici, perché garantisce il mantenimento della corretta densità del sangue, quindi anche il ricambio cellulare, migliorando la concentrazione ed equilibrando il corpo e la mente in situazioni stressanti.

 

Purezza del ginkgo biloba

Generalmente, quando non si sono mai assunte sostanze naturali e se non si conosce come scegliere un buon integratore di ginkgo biloba, è sempre meglio preferire prodotti puri, cioè lavorati il meno possibile.

Le qualità nutritive di questo arbusto sono numerose, ma in primis si citano le caratteristiche fitoterapiche note da millenni in tutto il mondo orientale, oggi apprezzate anche in Occidente.

In alcuni mercati, la polpa e i semi di ginkgo biloba sono venduti anche come ingredienti antielmintici, ovvero utilizzati per combattere e curare l’intrusione di vermi parassiti nell’intestino.

Gli integratori di questa tipologia contengono flavonoidi, che esercitano un’azione antiossidante, perciò rallentano i processi di invecchiamento cellulare: anche per questa ragione è fondamentale cercare soluzioni pure, realizzate a partire da estratti standardizzati.

Inoltre, il ginkgo biloba è riconosciuto come elemento complementare in una dieta sana, quindi raccomandiamo le polveri piuttosto che le pillole, perché sono generalmente prive di additivi chimici che andrebbero a squilibrare l’alimentazione.

 

Gli ingredienti

Andare a caccia del risparmio non è sbagliato, ma questa ricerca deve essere seguita anche da un’attenta analisi di ogni prodotto, in modo da aggiudicarsi i migliori integratori di ginkgo biloba del 2020.

Quando ordinate degli articoli online o se li individuate sullo scaffale dell’erboristeria di fiducia, è importante prestare attenzione alle sostanze contenute ed elencate sull’etichetta, poiché alcune possono essere potenzialmente dannose per la salute.

Su Internet si possono trovare e reperire integratori provenienti da ogni parte del globo, quindi anche da luoghi in cui le normative che disciplinano la corretta produzione sono diverse in confronto a quelle sancite dall’Unione Europea.

Assicuratevi che il modello che avete scelto abbia una quantità di estratto di ginkgo biloba non superiore ai 200 mg ogni tre pillole, poiché il rischio è che si verifichi un contrasto con i tradizionali farmaci da prescrizione.

Qualora invece scegliate articoli prodotti in Europa, date un’occhiata al registro nazionale pubblicato sul sito web del Ministero della Salute italiano, accertandovi della presenza nella lista dell’integratore che avete individuato.

Il prezzo

Per quanti sono alla ricerca dell’articolo più idoneo per le proprie necessità, tra quelli venduti online, un fattore indiscutibilmente importante è il prezzo. Si tratta di un elemento che influenza moltissimo le opinioni e le decisioni d’acquisto, ecco perché nella valutazione è difficile orientarsi tra i numerosi prodotti offerti dai principali marchi di integratori.

Difatti, non è detto che un articolo costoso sia migliore di un altro più conveniente in termini di costo, e viceversa, soprattutto se si mette in conto anche la popolarità e il peso mediatico di un brand: un aspetto che può far lievitare il prezzo.

Non c’è tuttavia una regola scritta, perché il valore economico di un integratore è la somma di diversi fattori, tra i quali la qualità degli ingredienti contenuti, il tempo necessario per la sua preparazione e anche i trend di mercato.

In caso di dubbi potete quindi scegliere di chiedere consiglio a qualcuno di imparziale, come nel caso di un medico o di un nutrizionista, il cui obiettivo è migliorare il vostro stato di salute.

 

 

 

Domande frequenti 

 

Quali sono le qualità del ginkgo biloba?

Il ginkgo biloba è originario della Cina, del Giappone e di una piccola parte della Corea, diffuso in Occidente in qualità di arbusto ornamentale di giardini e terrazzi. 

Ma le sue peculiarità non sono solamente quelle di abbellire uno spazio aperto, infatti, grazie ai principi nutritivi che vanta, da millenni viene lavorato tramite essiccazione e riduzione in polvere come ingrediente per migliorare la circolazione sanguigna.

Se non sapete a cosa serve il ginkgo biloba, sappiate che rientra anche tra diversi eccipienti di creme per il viso e unguenti anticellulite, in virtù dell’azione drenante tipica di questa tipologia di piante.

 

Quando assumere un integratore di ginkgo biloba?

Grazie alle qualità nutrizionali e alla facilità di assorbimento degli elementi contenuti nel ginkgo biloba, queste piante sono adatte per curare ed equilibrare la condizione psichica e fisica in diverse occasioni.

Le evidenze scientifiche suggeriscono che l’estratto è efficace nel caso di stress, di presenza di glaucoma e di vertigini, ma anche quando si soffre di dolore agli arti inferiori a causa di una cattiva circolazione.

Inoltre, sembra contrastare anche la demenza e l’insorgere di problematiche legate alla memoria e alla concentrazione, favorendo anche una regolazione in chi accusa disturbi dell’umore.

Insomma, una buona soluzione se non sapete dove acquistare un integratore adatto per anche uno solo di questi casi.

 

Dove si comprano gli integratori di ginkgo biloba?

Il settore degli integratori alimentari è vastissimo, perché altrettante sono le sostanze benefiche per l’organismo che si possono ottenere da alimenti come frutta, verdura, animali e piante.

I numerosi estratti presenti in commercio possono perciò contribuire alla nascita di confusione e di dubbi su dove poter trovare dei prodotti a base di ginkgo biloba. In realtà la risposta è molto semplice, poiché questa categoria di articoli vanta anche una certificazione del Ministero della Salute italiano.

Possono essere venduti sia in negozi online, sia in farmacie ed erboristerie. Il vantaggio di scegliere il primo metodo al posto di altro è solo nella comodità di poter ricevere gli integratori direttamente a casa.

 

Dopo quanto tempo fa effetto il ginkgo biloba?

Il ginkgo biloba è una delle piante più antiche presenti sul nostro pianeta: risale persino a 270 milioni di anni fa, ma la sua peculiarità è anche la longevità, poiché può vivere per 1000 anni.

Gli studi dei ricercatori in merito a questo arbusto confermano che i suoi effetti positivi sull’organismo e la sua efficienza può essere utilizzata per curare almeno 100 disturbi diversi, ma è sempre bene evitare un’assunzione eccessiva qualora non si notino cambiamenti.

Per poter godere dei vantaggi del ginkgo biloba, è necessario seguire una posologia precisa e uno stile di vita sano: in questo modo starete meglio anche nel giro di pochi giorni.

 

Quale formato di ginkgo biloba scegliere?

Gli integratori in commercio si possono trovare generalmente sotto diversi formati, alcuni facili da utilizzare, mentre altri un po’ meno pratici, soprattutto se è la prima volta che si assume un prodotto del genere.

I marchi principali che producono questi articoli si sono chiaramente adeguati alle esigenze dei consumatori, per questo motivo si trovano tavolette da masticare, pillole da inghiottire o anche polvere ottenuta tramite essiccamento. 

Se vi state chiedendo allora dopo quanto fa effetto il ginkgo biloba, è bene sapere che tutto ciò non influisce sul tempo di assorbimento o attivazione dei nutrienti, perciò l’unico metro di misura da avere in questo caso, durante l’acquisto, sono le proprie preferenze.

 

 

 

Come utilizzare gli integratori di ginkgo biloba

 

Oggigiorno con gli integratori si sopperisce a quei deficit nutrizionali che possono verificarsi in caso di un’alimentazione sbagliata e di uno stile di vita sedentario.

Nei prossimi paragrafi troverete qualche consiglio utile sia per capire dopo quanto fa effetto il ginkgo biloba, sia per utilizzare le pillole o la polvere nel migliore dei modi, evitando effetti collaterali.

La corretta posologia

Gli integratori di ginkgo biloba sono un supporto importante per gli atleti professionisti, abituati a sottoporre il proprio corpo a sforzi fisici e quindi a un dispendio energetico più elevato. 

Allo stesso modo, questi prodotti sono adatti anche per chi non pratica alcuna attività sportiva, perché possono essere utilizzati per integrare flavonoidi o altre sostanze, e migliorare, grazie alle qualità intrinseche, alcuni problemi cardiovascolari e di memoria.

Tuttavia, oltre a sapere dove acquistare integratori del genere, non si può tralasciare un aspetto fondamentale: quante pillole o grammi di polvere utilizzare per godere subito degli effetti positivi sull’organismo.

L’assunzione dovrebbe essere controllata e suggerita da un medico o un esperto e mai effettuata a caso, perché si potrebbe incorrere in qualche rischio dovuto anche ad altri farmaci.

L’apporto giornaliero, secondo l’OMS, dovrebbe comunque essere di massimo tre pillole o di 10 g di polvere disciolta in acqua, ma non di più.

 

Conservazione

Pur non essendo difficile conoscere il metodo di conservazione degli integratori, è importante essere certi del luogo migliore dove riporre il barattolo o la busta contenente le pillole o la polvere.

Per mantenere a lungo la loro efficacia, è infatti necessario che stiano lontani dalle fonti di calore, perché, se si tratta di elementi naturali e quindi puri, potrebbero deteriorarsi, perdendo in una sola settimana tutto il loro potere.

Altrettanto importante è evitare ambienti umidi, in cui la temperatura generale non supera i 30°C, perché aprendo e chiudendo la confezione si rischierebbe di modificare il microclima che esiste all’interno, con la conseguente formazione di muffe e funghi.

Preferite acquistare integratori contenuti in barattoli resistenti e facili da conservare, quindi non troppo ingombranti, e non assumeteli oltre il periodo di scadenza scritto sull’etichetta, perché perdono ogni capacità di apportare effetti positivi nell’organismo.

Per cosa si utilizza il ginkgo biloba

Se vi stavate chiedendo a cosa serve il ginkgo biloba, sappiate che è indicato principalmente per il trattamento naturale dell’insufficienza venosa, ovvero per il corretto passaggio del sangue nelle vene.

Perciò, da millenni riveste un ruolo importante e ben consolidato nella cura della vasculopatia arterosclerotica, nell’arteriopatia degli arti inferiori, ma anche in chi soffre di carenza di memoria.

È funzionale per contrastare la fragilità delle mucose a livello del derma, oltre che per chi accusa diminuzioni dell’udito e quindi una progressiva perdita dell’equilibrio con conseguenti vertigini.

Si tratta quindi di una famiglia di piante molto utili per l’uomo, infatti fa parte anche delle tecniche di guarigione adoperate nella medicina tradizionale cinese, che, per chi non lo sapesse, ha forti connotazioni sciamaniche.

Secondo alcuni studi è efficiente nella cura di più di 100 problematiche diverse, ma non bisogna mai esagerare, perché le controindicazioni di un’assunzione eccessiva prevedono emicrania, diarrea e malessere generale.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments